Come strutturare la trama di un libro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Avete una storia interessante, fantasiosa e che pensate possa coinvolgere i potenziali lettori ma non sapete proprio da dove iniziare? Non perdetevi d’animo, è più che normale! Cercate solo di pensare alla vostra storia e alla sua trama, al resto penserà la presente guida che vi fornirà preziosi consigli per capire come strutturare la trama di un libro. Non esitate ma continuate nella lettura per dar vita alla vostra personale storia e perché no, realizzare un libro che un domani potrebbe anche essere pubblicato. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Una storia da scrivere
36

Come prima cosa, la trama è la struttura portante di tutto il vostro libro. Difficilmente all'inizio si hanno le idee chiare su come sviluppare una storia: si ha come un'intenzione nebulosa, ma niente è ancora definito. Pertanto è consigliabile, prima di scrivere, di chiudere gli occhi e immaginare la storia all'interno nella propria testa: la sera, o quando avrete un po' di tempo, immaginate tutta la vicenda associando delle immagini a queste e focalizzandole per bene in mente. All'inizio naturalmente non riuscirete a concretizzare molto, qualche personaggio, un paesaggio, magari un dialogo, vi sembrerà tutto molto fumoso.

46

Non appena buona parte della struttura sarà nella vostra mente come un film, prendete un foglio bianco ed una penna e tracciate uno schema sommario di ciò che diverrà la trama della storia: fatevi guidare dall'istinto e dalle immagini che avete focalizzato nella vostra mente. Scrivete un riassunto o un breve schizzo, oppure indicate lo sviluppo della stessa per punti, o ancora con uno schema geometrico fatto di collegamenti. Lo schema sommario, via via che scriverete la storia, prenderà sempre più forma e diventerà sempre più dettagliato, trasformandosi in una storia, man mano che penserete a nuove vicende, o nuovi personaggi o dei particolari ai quali primo non avevate pensato.

Continua la lettura
56

A questo punto, dovrete rivedere lo schema, cancellare o aggiungere punti e così via, finché la storia non sarà delineata del tutto. Controllate che tutto "scorra", cioè che non vi siano "buchi" che non permettono di seguire la vicenda e quindi iniziate (o continuate) a scrivere seguendo lo schema. Non preoccupatevi se, ad un certo punto della storia, magari un'idea diversa vi farà rivedere buona parte dello schema. Non si tratta di una struttura fissa ma flessibile. Infine, ricordate che non dovranno mai mancare: un inizio, possibilmente ad effetto (bene una breve frase), una cornice che racchiude gli avvenimenti (storica, fantastica, e così via) e dei personaggi. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come svolgere un buon tema in lingua straniera

Scrivere un tema è per alcuni un compito semplice e talvolta anche piacevole (molti amano mettere per iscritto i propri pensieri e opinioni), per altri è una delle mansioni scolastiche più seccanti. Ciò dipende da svariati fattori: dimestichezza con...
Superiori

5 errori da non fare nella tesina di maturità

Manca davvero poco: stai per raggiungere il tanto agognato traguardo, il diploma della maturità è a portata di mano, ma devi fare la tesina e ti assale il panico. Un classico! Succede a tutti. Se non sai dove sbattere la testa, leggi questa pratica...
Superiori

Come preparare una scheda di verifica

La verifica, ancora prima che agli studenti, è uno strumento molto utile al docente per verificare la conoscenza generale della classe di un determinato argomento prima di procedere oltre con il programma scolastico. Andiamo a vedere come preparare una...
Elementari e Medie

Come fare un tema su un libro

La lettura ci arricchisce molto culturalmente. Essa potrebbe essere uno svago, un divertimento. Per svolgere un tema è necessario seguire una scaletta, aggiungendo considerazioni personali per darle originalità. I principali punti di cui bisogna tener...
Superiori

Come Scrivere Un Breve Racconto Dell'Orrore

Scrivere un racconto ed in tal caso un racconto dell'orrore, non è così semplice come si potrà pensare. Vi dovrete ricordare che scrittori non si nasce e non vi dovrete preoccupare se non avete ancora le idee chiare, la scrittura richiede tempo. Occorrerà...
Superiori

Come scrivere un buon racconto di fantascienza

La fantascienza ha da sempre affascinato grandi e piccoli e questo è dimostrato dal grande numero di libri scritti e pubblicati e dai film girati e visti in ogni epoca. Scrivere un racconto fantascientifico non è un'attività riservata soltanto a grandi...
Superiori

Il giardino dei Finzi Contini: appunti

Giorgio Bassani è stato un importante scrittore italiano, nato a Bologna nel 1916. Ha scritto la sua prima opera letteraria nel 1940, e da quel momento il suo successo e la sua fama sono cresciuti a dismisura. È morto a Roma nel 2000, all’età di...
Superiori

Appunti sulle tragedie di Sofocle

Sofocle, ad oggi considerato uno dei più rilevanti poeti tragici della Grecia antica, nacque nel 496 a. C. in un sobborgo di Atene, Colono. Era figlio di un ricco uomo di Atene di nome Sofillo, e proprio grazie alla sua posizione agiata godette di un'ottima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.