Come stabilire il tipo di numero decimale dalla sua frazione generatrice

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Nella concezione classica, una frazione è un modo per esprimere una quantità basandosi sulla divisione di un oggetto in un certo numero di parti uguali. Ogni frazione corrisponde ad un numero decimale, come ad esempio 2,54, ossia un numero formato da due parti: una parte intera precedente la virgola (la cifra "2" nel caso specifico) ed una parte decimale successiva alla virgola (il numero "54" nell'esempio suddetto). A volte, in matematica, risulta utile capire che tipo di numero decimale viene generato da una frazione. Questa guida si pone come obiettivo la presentenzione del metodo più semplice per stabilire che tipo di numero decimale corrisponde alla propria frazione generatrice, senza l'utilizzo di calcolatori elettronici.

25

Occorrente

  • Conoscenze basilari di aritmetica
35

Per prima cosa bisogna individuare la frazione di proprio interesse e ridurla ai minimi termini. Un'operazione molto semplice: basta dividere il numeratore e il denominatore per il loro massimo comune divisore, ossia il valore più alto tra i numeri comuni con cui possono essere divisi. Ciò porterà la frazione a generare dei numeri decimali: essi possono essere limitati, periodici semplici o periodici misti ed avranno, rispettivamente, dopo la virgola, un numero finito di cifre decimali, un periodo (ossia un numero di cifre decimali tutte uguali che si ripetono all'infinito), oppure un periodo preceduto da un antiperiodo (valore che precede il periodo ma che succede alla virgola).

45

Il fulcro del procedimento risiede nel passaggio successivo: in questo momento si può applicare il metodo in questione che consiste nell'esaminare il denominatore della frazione scomponendolo in prodotto di fattori primi: se esso contiene solo i fattori 2 o 5 il numero decimale generato dalla frazione sarà limitato; se esso contiene solo fattori diversi da 2 o 5 il numero decimale generato dalla frazione sarà periodico semplice; se esso contiene, oltre il 2 o il 5, anche altri fattori, il numero decimale generato dalla frazione sarà periodico misto.

Continua la lettura
55

Qualche semplice esempio sarà sufficiente per chiarire le idee: considerare la frazione 3/20; il suo denominatore, 20, è uguale a 2^2 per 5 e quindi essa è in grado di generare un numero decimale limitato; la frazione 7/3, avendo 3 come denominatore, può generare un numero decimale periodico semplice; infine, dalla frazione 211/90 avendo come denominatore 90, che è uguale a 2 per 3^2 per 5, si genera un numero decimale periodico misto.
Questa regola matematica è estremamente intuitiva ed ha un'applicazione breve e lineare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come trasformare un numero decimale in frazione

Abbastanza spesso, nei problemi di matematica, potrebbe rendersi necessario procedere alla trasformazione di un determinato numero decimale in una frazione, allo scopo di agevolare i calcoli successivi: seppure risulti apparentemente facile da compiere,...
Elementari e Medie

Come convertire un numero decimale in frazione

La matematica è senza dubbio una materia piuttosto complessa e non tutti sono in grado di capirla. Tuttavia ci sono delle operazioni che risultano sicuramente più facili di altre. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi,...
Superiori

Come calcolare la frazione generatrice di un numero decimale limitato

Alzi la mano chi non ha mai, nemmeno per qualche minuto, odiato la matematica: siete in pochi, vero? In effetti, tantissimi sono gli studenti che non si trovano a proprio agio con numeri e calcoli, e che credono, di conseguenza, di essere negati con la...
Superiori

Come calcolare la frazione generatrice di un numero periodico misto

Se non sapete come calcolare la frazione generatrice di un numero periodico misto, non preoccupatevi perché non è un'operazione affatto complicata. Leggete bene i passaggi e capirete come, partendo da un numero decimale periodico, sia possibile arrivare,...
Superiori

Come calcolare la Frazione generatrice di un numero periodico semplice

Anche se il titolo può far "arricciare" i capelli, in realtà la sua soluzione è molto semplice, vediamo di riformulare la richiesta in linguaggio più comprensibile, in questo articolo andremo a spiegare come, partendo da un numero periodico sia possibile...
Superiori

Come calcolare la frazione generatrice di un numero decimale

La matematica è una delle materie più difficili che si fanno durante la vostra carriera scolastica. Man mano che andrete avanti con gli studi avrete sempre difficoltà maggiori. Una della difficoltà che si hanno all'inizio è quella delle frazioni,...
Superiori

Come trasformare una frazione in numero decimale

La matematica non è il vostro forte ma dovete, come si suol dire, farvela andar giù? Avete problemi con frazioni e numeri decimali? Se la vostra risposta è sì, non allarmatevi, è un problema assai comune, ed è per questo che questa guida vuole aiutarvi,...
Superiori

Come trasformare un numero periodico in frazione

Conosci i numeri periodici? Secondo i testi di matematica sono quei numeri decimali illimitati, sono cioè quei numeri che presentano dopo la virgola infinite cifre che si ripetono. Se provi a eseguire la divisione 5:3 otterrai 1,6666666666 con la cifra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.