Come spiegare il centinaio

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In seconda elementare la matematica diventa più complessa. Oltre alle unità ed alle decine, si aggiunge anche il centinaio. Spiegare il concetto è relativamente facile. Tuttavia, alcuni strumenti come l'abaco, la linea dei numeri ed i blocchi multibase possono semplificare il tutto. Puoi utilizzare i colori verde, rosso e blu per facilitare la discriminazione visiva e la memorizzazione. I bambini, a questa età, incamerano facilmente qualsiasi nozione. Per radicare la nuova informazione gioverà solo molto esercizio.

27

Occorrente

  • Quadernone a quadretti, matite colorate
  • Abaco in plastica, linea dei numeri, materiale multibase
  • Lavagna in ardesia o bianca, LIM, PC
37

Per spiegare agevolmente il centinaio alla tua classe, parti da una semplice conversazione. Quindi, contate insieme da 1 fino ad arrivare a 99. Per non rendere noiosa e dispersiva questa fase,. Fai partecipare attivamente i piccoli. Pertanto, falli contare a turno. Per comprendere meglio il valore di ciascun numero, serviti di un abaco vuoto. Lascia che ogni bimbo componga il suo numero sullo strumento, fino al 99. A questo punto, poni ai bambini un quesito. Cosa succederebbe se si aggiungesse a tale valore un'unità o un anello?

47

La maggior parte dei bambini, a questa età, entra facilmente nel sistema. Pertanto, effettuerà un cambio tra unità e decine, e poi tra queste ed il centinaio. Fai notare che lo scatto fra le varie colonne porta ad un solo anello. Per distinguerlo dagli altri, sarà di colore verde. Per semplificare il concetto di centinaio, disegna un abaco stilizzato o qualcosa di simile sulla lavagna. Utilizza però gessetti colorati per distinguere le unità, le decine e le centinaia. Preferibilmente impiega gli stessi colori dell'abaco. Per spiegare meglio il concetto, proponi il disegno del grafico sul quaderno. In questo modo, potranno correggere autonomamente gli esercizi confrontandoli con la lavagna.

Continua la lettura
57

Fai utilizzare anche agli alunni penne di diverso colore, possibilmente gli stessi dell'abaco: verde, rosso e blu. Infatti, l'associazione dei colori favorisce l'apprendimento. Assegna degli esercizi per memorizzare il sistema. Ad esempio, fai incolonnare e dividere in unità, decine e centinaio un numero come:
124 = 1h | 2da | 4u oppure 213 = 2h | 1da | 3 u. Dapprima svolgetene un paio insieme in classe. Per una corretta esecuzione, fai raffigurare sul quaderno una tabella con centinaio, decine ed unità. Fai capire l'importanza del giusto incolonnamento. Quando i bambini saranno pronti, potrai spiegare loro le sottrazioni e le addizioni in colonna senza cambio. In questo caso, adotta i numeri oltre il centinaio.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per semplificare il concetto, utilizza dei colori differenti, un abaco, oppure dei fagioli all'interno di scatolette come nell'esempio del video
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare le addizioni sull'abaco

I bambini, nella prima classe della scuola primaria, quando iniziano ad eseguire le prime addizioni di matematica sono soliti servirsi della linea dei numeri o dell'abaco. Quest'ultimo strumento viene rappresentato sui quaderni a quadrettoni attraverso...
Elementari e Medie

Come fare le addizioni con l'abaco

L'abaco è uno dei primi strumenti che avvicina il bambino al mondo della matematica, utilizzato nelle scuole primarie, per imparare divertendosi. Può assumere svariate forme (orizzontale o verticale) e materiali (di legno, di plastica, ma anche più...
Elementari e Medie

Come usare l'abaco

L'abaco è sicuramente uno degli strumenti matematici più antichi al mondo, in quanto si tratta di un modello base di calcolatore. Se ne possono avere di due tipi: l'abaco cinese e l'abaco europeo. Un abaco di tipo cinese è costituito da una cornice...
Elementari e Medie

Appunti di geografia: le principali isole italiane

L'Italia è un paese ricco di posti belli da vedere, e anche pieno di piccole isole abitate, dove è possibile trascorrere molto tempo in rilassatezza. Conoscerle potrebbe farci venire voglia di visitarle ed esplorare le meraviglie che possono offrirci....
Elementari e Medie

Come moltiplicare con i numeri decimali

Il nostro sistema di numerazione viene definito decimale, perché l’insieme delle dieci unità di un determinato ordine costituiscono una unità dell’ordine superiore: quindi, 10 unità formeranno 1 decina e, a sua volta, 10 decine 1 centinaio, 10...
Università e Master

Appunti di architettura: l'abaco dei materiali

In questa guida verranno dati alcuni interessanti dettagli su appunti di architettura: l'abaco dei materiali. Per definizione, l'architettura consiste in quella attività svolta dall'uomo che, tramite diverse fasi e operazioni successive, interviene direttamente...
Elementari e Medie

Come spiegare le addizioni in colonna

La matematica sarà il tema centrale della guida che seguirà. Una matematica elementare, in quanto proveremo a spiegare ai bambini come fare le addizioni in colonna. La procedura, come sappiamo, è davvero molto semplice, ma va compresa immediatamente,...
Lingue

Come memorizzare verbi irregolari in inglese

La lingua inglese è sicuramente tra le lingue più diffuse e studiate al mondo. Infatti sono molti i benefici che possiamo trarre dalla conoscenza di questa lingua, che vanno dall'essere facilitati nella ricerca del lavoro fino ad arrivare al miglioramento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.