Come sostenere i bambini il primo anno di scuola Elementare

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il primo anno di scuola elementare segna il passaggio dall'età infantile all'età che precede l'adolescenza. Spesso l'ingresso al nuovo ciclo di studi crea dei veri e propri traumi. In questo periodo avvengono numerosi cambiamenti nella vita del piccolo. In questa guida vediamo come sostenere i bambini il primo anno di scuola Elementare.

25

Il passaggio

L'ingresso al primo anno della scuola Elementare viene preceduto da molti preparativi. Prima di sostenere i nostri bambini, dobbiamo imparare ad avere autocontrollo. Spesso i genitori hanno maggiore bisogno di sostegno e non i figli. Il passaggio è inevitabile. Nostro figlio sta crescendo ed è giusto che debba affrontare delle difficoltà per maturare.

35

L'ingresso

I bambini nella scuola materna avevano regole poco rigide riguardo gli orari e le varie attività. Avevano consolidato delle amicizie e alcune abitudini tipiche di questa età. Senza trasmettere preoccupazioni, prepariamoli affermando che la nuova scuola porterà molte sorprese e nuovi amici. Avranno un corredo scolastico bello e colorato. Faranno un bel cammino con nuove maestre. L'unica regola che dovranno osservare è l'orario uguale per tutti i bambini. In cambio, faranno "cose da grandi", come le gite scolastiche e altre "avventure".

Continua la lettura
45

Prime difficoltà

Nel primo anno di scuola Elementare i bambini incontreranno delle inevitabili difficoltà. Oltre agli orari più rigidi, devono affrontare i compiti quotidianamente. I genitori pur avendo delle giuste aspettative, devono sostenere e incoraggiare i piccoli a superare i vari impegni scolastici. Affianchiamo i bambini durante i compiti più impegnativi, senza mai sostituirci a loro. Un eventuale brutto voto, servirà come sfida a migliorare le loro capacità. Non facciamone un dramma.

55

Le amicizie

Se durante il primo anno di scuola Elementare, i bambini mostrano difficoltà ad integrarsi con la nuova classe, possiamo organizzare delle merende con qualche compagno. In accordo con le maestre si possono fare dei lavori di gruppo a casa o a scuola. Comunque, le occasioni migliori sono le feste di compleanno. In queste circostanze, i bambini si sentono più liberi di esprimersi. Potranno migliorare la conoscenza dei compagni con il gioco. Ricordiamoci che hanno solo sei anni. Un consiglio molto utile è quello di non mettere in discussione le decisioni delle maestre davanti ai propri figli. Questo atteggiamento è sconsigliato, poiché i bambini perderanno la stima che avevano per le insegnanti. Discutiamo lontano dalle orecchie dei piccoli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come preparare i bambini all'inizio della scuola elementare

Ormai ci siamo. I nostri bambini stanno per iniziare la scuola elementare. È un passaggio molto importante per loro. Dalla scuola materna, dedicata per lo più al gioco, si passa ora alla primaria, in cui si inizia a concentrarsi maggiormente sull'apprendimento....
Elementari e Medie

Consigli utili per chi comincia la scuola elementare

Un bambino quando raggiunge l'età sufficiente per andare alle elementari, è importante che affronti questa nuova e prima esperienza di vita in modo corretto, e possibilmente con l'aiuto dei genitori. Per ottenere subito dei buoni risultati, è fondamentale...
Elementari e Medie

Come spiegare le doppie in prima elementare

Spiegare le doppie ai bimbi di prima elementare è un compito difficile. Lo studio aiuta certamente ad acquisire le corrette regole grammaticali, ma non basta. Bisogna avere un buon orecchio, per distinguere i diversi suoni della pronuncia. Anche l’adeguata...
Elementari e Medie

5 consigli per preparare i bambini alla scuola elementare

I cambiamenti posso aiutare i nostri bambini a crescere e maturare, tuttavia essi possono anche diventare fonte di stress ed ansia. Fra i cambiamenti che tutti i bambini devo prima o poi affrontare, troviamo il passaggio dall'asilo alla scuola elementare....
Superiori

Come risolvere i sistemi simmetrici di secondo grado

Per risolvere il sistema elementare introduciamo la variabile ausiliaria {\displaystyle t} e scriviamo l'equazione {\displaystyle t^{2}-st+p}. Le due soluzioni {\displaystyle t_{1}} e {\displaystyle t_{2}} sono le soluzioni del sistema. Possiamo utilizzare...
Elementari e Medie

Come accogliere i bambini il primo giorno di scuola

Se le vacanze estive stanno giungendo al termine e l'inizio della scuola è alle porte, le maestre dovranno adoperarsi a rendere entusiasmante l'avvio del nuovo anno scolastico e creare un clima quanto più possibile piacevole e allegro. Per un primo...
Superiori

Come rappresentare graficamente una funzione esponenziale

Spesso e volentieri, studiando una materia complessa nel suo genere come la matematica, si incespica in ostacoli che inizialmente possono sembrare insormontabili, al punto tale da far scoraggiare chi tenta di capirci qualcosa in fatto di numeri. Ad aggiungersi...
Università e Master

Teorema di Löwenheim-Skolem: dimostrazione

In questo articolo vorrei illustrarvi la dimostrazione del Teorema di Löwenheim-Skolem. Il Teorema di Löwenheim-Skolem si chiama così perché prende il suo nome dai suoi matematici ideatori Leopold Löwenheim e Thoralf Skolem. Il Teorema di Löwenheim-Skolem...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.