Come sommare una serie armonica generalizzata

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La matematica è uno di quegli argomenti che cresce ogni giorno. C'è sempre qualcosa di nuovo da scoprire o capitoli da approfondire, che potrebbero portare a nuove teorie o scoperte. Una di queste è senza dubbio la serie, che ha permesso di fare la somma di un valore infinito di numeri. Col tempo tale definizione è stata applicata a moltissimi campi, quali l'analisi matematica o la geometria. Una delle applicazioni fondamentali riguarda il come sommare una serie armonica generalizzata. È proprio di questo di cui andremo a parlare oggi.

26

Occorrente

  • Libro di Analisi matematica 2
36

Uno dei criteri che andremo ad utilizzare è quello del confronto asintotico. Esso afferma che prese due serie A e B, entrambe maggiori o uguali a 0, il cui limite del rapporto è finito e compreso tra 0 e infinito, quando n tende all'infinito, possiamo dire che: se il limite è 0 e B converge allora converge anche A; se il limite è infinito e B diverge allora diverge anche A; se il limite è compreso tra 0 e infinito allora B converge se e solo se converge anche A (serie equivalenti). Con questo si conclude questa breve guida su come effettuare la somma di serie armoniche divergenti, applicando i classici criteri di convergenza.

46

Tale esempio assume come valori di convergenza quelli per cui a>1, mentre diverge per valori di a<=1. Per osservare il comportamento di questa serie, ci si avvale del primo teorema del confronto, che si dimostra cosi: prese due serie A e B, tali che Arettangoli interni di un rettangolo ancora più grande di altezza 1 e base uguale alla somma della serie 1/[2^(a-1)]. Quindi se a>1, allora tale serie converge e quindi l'area del rettangolo maggiore è finita ed è finita anche la somma dei vari elementi della serie.

Continua la lettura
56

Prima di tutto parliamo di definizioni. Una serie armonica generalizzata è una serie che si presenta nella forma 1/(n^a) (molto simile alla serie del tipo 1/n, convergente a 0 nel caso di n tendente a infinito). Tale esempio assume come valori di convergenza quelli per cui a>1, mentre diverge per valori di a<=1. Per osservare il comportamento di questa serie, ci si avvale del primo teorema del confronto, che si dimostra cosi: prese due serie A e B, tali che Arettangoli interni di un rettangolo ancora più grande di altezza 1 e base uguale alla somma della serie 1/[2^(a-1)]. Quindi se a>1, allora tale serie converge e quindi l'area del rettangolo maggiore è finita ed è finita anche la somma dei vari elementi della serie. Il problema nasce quando dobbiamo impostare il ragionamento su una serie armonica generalizzata. Per cui, utilizzando vari criteri sulle serie numeriche, otteniamo una seconda forma generalizzata del tipo 1/(n^a)[(log (n))^b].

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di procedere nella lettura, fare un ripasso sulle serie numeriche e criteri di convergenza

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come risolvere le serie di potenze

Prima di poter capire e illustrare come risolvere una serie di potenze, descriviamo il contesto e quindi di cosa si tratta. Ci troviamo di fronte a un argomento di matematica e per essere più precisi, lo ritroviamo nei programmi degli esami di Analisi...
Università e Master

Come studiare il carattere di una serie numerica

Molto spesso durante i nostri studi, siano essi scolastici o universitari, possiamo fare i conti con delle tematiche, degli argomenti e delle materie che possono crearci moltissimi grattacapi. Purtroppo non comprendere appieno un determinato argomento...
Università e Master

Come verificare che la distribuzione in una serie di dati sia normale

In moltissimi settori, dall'industria all'economia, occorre spesso effettuare dei test statistici. I test statistici sono spesso finalizzati alla verifica dell'aleatorietá dell'incertezza legata alle misure sperimentali. Infatti, se i dati hanno una...
Università e Master

Come Calcolare I Numeri Di Fibonacci

In matematica quella che viene definita la successione di Fibonacci, è una successione composta da numeri interi positivi, nella quale ciascun numero è l'esatta somma dei due precedenti. Quindi essa ha una definizione ricorsiva. Tale successione prendere...
Università e Master

Come calcolare rapidamente la media tra molti numeri

La matematica è una materia affascinante che permette di ottenere ottimi risultati anche se non si è dei veri e propri geni. Infatti sono molti i trucchi che non insegnano a scuola ma che permettono in poco tempo di arrivare al risultato di un operazione....
Università e Master

Come Quantificare Il Grado Di Diversità Tra Oggetti

Nell'eterogeneo contesto della rappresentazione dei fenomeni, in ambito tipicamente informatico, assume rilevanza lo studio numerico della relazione tra oggetti diversi, che consente di definire una metrica precisa e utile, non solo a livello accademico....
Università e Master

Come risolvere sistemi lineari con il metodo di Gauss

Col finire della scuola, gli impegni scolastici si moltiplicano, gli ultimi mesi sono i più duri, durante i quali si cerca di superare le ultime lacune che si hanno, migliorare i voti precedenti e di conseguenza, per poter essere promossi tranquillamente...
Università e Master

Teorema di limitatezza: dimostrazione

La matematica è una delle materie scientifiche più complesse da studiare e se siamo degli appassionati di questa particolare disciplina per riuscire a comprendere in maniera più semplice i vari argomenti trattati, potremmo provare a consultare le moltissime...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.