Come sintetizzare l'acido acetilsalicilico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sintetizzare l'acido Acetilsalicilico sappiamo bene che non è un'operazione facile e potremmo aver bisogno di aiuto nel farlo. Questo è ciò che si propone questa guida, infatti. Darvi degli aiuti e dei consigli per rendere quest'operazione nel modo più semplice e pratico. Con questi aiuti, anche il meno esperto e bravo in questo universitario, sarà in grado di riuscirci. Anche da solo. Diamo prima un paio di nozioni. L'acido o-idrossibenzoico, conosciuto più semplicemente come acido salicilico, è usato in campo medico sia sotto forma di estere che come salicilato di sodio. Questi salicilati hanno proprietà antipiretiche e analgesiche. L'inconveniente che hanno, però, è quello di irritare le pareti interne dello stomaco. Proprio per questo motivo, si preferisce utilizzare vari esteri come sostituzione dell'acido acetilsalicilico e del suo sale. E veniamo ora all'aspetto pratico di questa questione! Mettetevi comodi e continuate la lettura della guida, attentamente.

26

Occorrente

  • Acido salicilico
  • Anidride acetica
  • Acido ortofosforico all'85 %
  • Alcol etilico al 95%
  • Eluente per TLC (cicloesano - diossano - acido acetico 4 : 16 : 1)
  • Pallone da 100 mL
  • Condensatore a bolle
  • Imbuto di Buchner
  • Beuta codata
36

Come primissima cosa da fare, prima ancora di iniziare la procedura di sintesi, è quella di preparare un bagnomaria. La temperatura da raggiungere è quella di 80 gradi centigradi. Ponete anche a 0 gradi centigradi una spruzzetta che contenga acqua distillata. Pesate 2 grammi circa di acido salicilico. Usate una bilancia analitica. Una volta pesata la giusta quantità, versate l'acido salicilico nel pallone da 100 ML. Ora aggiungete circa 6 ML di anidride acetica. E aggiungete anche 5 gocce di acido ortofosforico all'85%. A questo punto, immergete il pallone nel bagnomaria caldo e tenetelo lì per qualche istante.

46

Una cosa importante da fare è agitare bene e leggermente il pallone. Questo favorisce la solubilizzazione dell'acido salicilico. Dopo aver fatto questo, potete iniziare a montare il condensatore a bolle. Scaldate il tutto a bagnomaria. Ad una temperatura di 70 gradi centigradi. E fatelo per una quantità di tempo pari almeno a 15 minuti. Dopo questa operazione, smontate il ricadere e procedente all'aggiunta, goccia a goccia, di 1 ML di acqua distillata alla miscela di reazione ancora calda. Questo farà sì che l'anidride acetica in eccesso si idrolizzi.

Continua la lettura
56

Togliete il pallone dal bagnomaria e lasciatelo raffreddare leggermente. Adesso aggiungete 50 ML di acqua. Potrete velocemente notare che la soluzione assumerà un aspetto piuttosto lattiginoso. Raffreddate del tutto il pallone in un bagno di acqua e ghiaccio. Per favorire la precipitazione, vi consigliamo di grattare, utilizzando una bacchetta di vetro, le pareti del pallone. L'acido acetilsalicilico precipita sotto forma di cristalli dal colore bianco.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come convertire l'acido maleico in acido fumarico

Riscaldato a riflusso con acido cloridrico (HCl) acquoso, l'acido maleico si trasforma nel suo isomero trans: l'acido fumarico. Visto che l'acido fumarico possiede una solubilità in acqua molto minore in confronto al suo isomero cis, via via che la reazione...
Università e Master

Come Sintetizzare Il Cloruro Di T-butile

Uno dei metodi più seguiti per sintetizzare gli alogenuri alchilici prevede la sostituzione del gruppo ossidrilico (OH) di un alcol con un alogeno. L'alcol reagisce con un acido alogenidrico formando, appunto, l'acido alogenidrico e acqua. In questa...
Università e Master

Come Sintetizzare Un Etere Da Un Alcol

Gli eteri sono dei composti costituiti da due gruppi alchilici legati insieme mediante un atomo di ossigeno. A temperatura e pressione ambiente, tendono ad essere più volatili degli alcoli perché a differenza di questi ultimi, non possono creare legami...
Università e Master

Come Sintetizzare Il Benzoato Di Metile

Nel campo industriale le sostanze che possiedono un cattivo odore molto frequentemente sono costituite in parte da composti chimici chiamati esteri. In pratica tali composti organici possiedono una proprietà particolare, la volatilità. Molti di questi...
Università e Master

Come Sintetizzare Il M-nitrobenzoato Di Metile

La chimica è una delle materie più importanti per tutti coloro che decidono di intraprendere un percorso di studi scientifici, in particolare per gli studenti che frequentano l'istituto tecnico industriale oppure il liceo scientifico. Il M-nitrobenzoato...
Università e Master

Come Sintetizzare Il 3,3-dimetil-2-butanolo

In questo articolo, vogliamo offrire un valido aiuto, concreto e duraturo, a tutti quegli studenti che dovranno affrontare questo genere di argomento, durante l'anno scolastico, che stanno vivendo. Nello specifico cvercheremo d'imparare insieme come e...
Università e Master

Come Effettuare Una Titolazione Acido-base

Una titolazione acido-base, è un procedimento che permette di determinare la quantità di acido (o base) presente in una soluzione misurando il volume di una soluzione a concentrazione nota di base (o acido), necessario per raggiungere la neutralizzazione...
Università e Master

Come Determinare Le Ceneri Insolubili In Acido Cloridrico

L'acido cloridrico è un acido minerale forte, monoprotico, ed è il principale costituente del succo gastrico. L'acido cloridrico è uno dei liquidi più corrosivi esistenti, quindi deve essere maneggiato con attenzione. Merceologicamente al nome di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.