Come Sintetizzare Il Benzoato Di Metile

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nel campo industriale le sostanze che possiedono un cattivo odore molto frequentemente sono costituite in parte da composti chimici chiamati esteri. In pratica tali composti organici possiedono una proprietà particolare, la volatilità. Molti di questi composti sono rivenibili sia in alcune varietà di frutta che in molte specie di fiori. In campo industriale gli esteri vengono utilizzati sinteticamente per la composizione di particolari prodotti come succhi di frutta, caramelle, shampoo, saponette, gelati e altri prodotti appartenenti a una miriade di generi tra loro differenti. Un esempio di estere sintetico è il benzoato di metile che in campo industriale viene ricavato dall' acido benzoico tramite riscaldamento. Il procedimento prevede l'utilizzo di acido solforico come catalizzatore. Si ricorda che il benzoato di metile è un estere altamente nocivo. L'operazione fa parte di quelle di equilibrio in forza delle quali dalla reazione si può ottenere un prodotto o un reagente. Vengono a distinguersi così l'esterificazione, come reazione diretta e l'idrolisi, che invece costituisce reazione inversa. Essendo un processo reversibile è possibile che la reazione avvenga in modo graduale. Se però viene impiegato un acido minerale come l'acido solforico, come mezzo catalizzatore, allora la reazione opererà in modo non graduale. In questa occasione vedremo come sintetizzare il benzoato di metile. Il procedimento è abbastanza complesso e non occorre rammentare che tutte le varie fasi devono essere svolte in ambiente sicuro e controllato in presenza di personale qualificato. Generalmente essendo sostanze tossiche l'eventuale utilizzo sconsiderato può determinare pericolo sia per se che per l'incolumità dei restanti presenti. L'operazione richiede precisione e particolare capacità tecnico-scientifico. Detto ciò non mi rimane che augurarvi buona lettura e buon lavoro!

25

Occorrente

  • apparecchiatura per il riflusso
  • pallone da 200 mL
  • acido benzoico
  • metanolo
  • acido solforico concentrato
  • frammenti di ebollizione
  • acqua distillata
  • imbuto separatore
  • diclorometano
  • beuta da 50 mL
  • carbonato di sodio anidro
  • apparecchiatura per la distillazione semplice
  • cotone
  • becco Bunsen
  • becher
35

Per prima cosa preparate l'apparecchiatura per il riflusso, usando un pallone da 500 ml. Ponete nel pallone 50 g di acido benzoico e 120 ml di metanolo e agitate con movimento rotatorio in maniera tale che il mescolamento sia completo. Aggiungete con cautela (versando lentamente) 10 ml di acido solforico. Il pallone si riscalderà ma non deve raffreddare. Aggiungete 2 frammenti di ebollizione e collegate il pallone al refrigerante, facendo circolare l'acqua.

45

Scaldate per circa mezzora: raffreddate poi la miscela di reazione e diluite con 25 ml di acqua. Trasferite il tutto in imbuto separatore e aggiungete 10 ml di diclorometano. Agitate la miscela risultante, fate sfiatare e lasciate che si formino le due fasi. Dopo aver scaricato la fase organica in una beuta da 50 ml, aggiungete carbonato di sodio anidro (1 g). Montate l'apparecchiatura per la distillazione usando un pallone da 50 ml.

Continua la lettura
55

A questo punto trasferite la soluzione organica anidra nel pallone filtrando attraverso un imbuto provvisto di un batuffolo di cotone in maniera tale che il carbonato di sodio anidro venga da esso trattenuto. Dopo aver risciacquato con circa 2 ml di diclorometano e aver aggiunto un frammento di ebollizione, procedete alla distillazione usando come fonte di calore un becco Bunsen. Raccogliete la prima frazione (diclorometano) in un becher e successivamente il benzoato di metile (intervallo di ebollizione: 195 -201 °C). Pesate il prodotto ottenuto e calcolate la resa di reazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Sintetizzare Il 3,3-dimetil-2-butanolo

In questo articolo, vogliamo offrire un valido aiuto, concreto e duraturo, a tutti quegli studenti che dovranno affrontare questo genere di argomento, durante l'anno scolastico, che stanno vivendo. Nello specifico cvercheremo d'imparare insieme come e...
Università e Master

Come Sintetizzare Il Cloruro Di T-butile

Uno dei metodi più seguiti per sintetizzare gli alogenuri alchilici prevede la sostituzione del gruppo ossidrilico (OH) di un alcol con un alogeno. L'alcol reagisce con un acido alogenidrico formando, appunto, l'acido alogenidrico e acqua. In questa...
Università e Master

Come Ossidare Un Alcol Con Kmno4

Gli alcol sono dei composti molto duttili e si prestano ad essere utilizzati in numerosissime reazioni dandoci la possibilità di ottenere altrettante tipologie di prodotti. Tra le reazioni più utilizzate per far reagire gli alcol, le ossidazioni rivestono...
Università e Master

Come sintetizzare l'acido acetilsalicilico

Sintetizzare l'acido Acetilsalicilico sappiamo bene che non è un'operazione facile e potremmo aver bisogno di aiuto nel farlo. Questo è ciò che si propone questa guida, infatti. Darvi degli aiuti e dei consigli per rendere quest'operazione nel modo...
Università e Master

Appunti di chimica: idratazione degli alcheni

In questa guida andremo ad esaminare un argomento abbastanza difficile da comprendere ed leggermente ostico. Tratteremo, infatti, di alcuni appunti fondamentali di chimica, sperando di essere di supporto a tutti gli studenti di chimica. Nel dettaglio,...
Superiori

Appunti di chimica: l'esterificazione di Fischer

La chimica è una materia molto complessa ma allo stesso tempo affascinante. A scuola viene spesso messa in secondo piano, ma occorre studiarla bene se si decide di intraprendere un percorso scientifico all'università. Anche coloro che intendono studiare...
Università e Master

Come ottenere alcheni dalle aldeidi e i chetoni

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter ottenere degli alcheni dalle aldeidi e i chetoni. Iniziamo subito definendo ognuno di questi termini più nello specifico per rendere più chiaro il processo, e facilitarne...
Superiori

Come dare la Nomenclatura ai derivati monosostituiti del benzene

Tutti i composti che contengono un anello benzenico, sono aromatici e derivati; i ​​sostituiti di benzene del costituiscono la maggior classe dei composti aromatici. Molti di questi composti sono denominati collegando il nome del sostituente come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.