Come Si Rappresenta Un Rilievo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se dobbiamo rappresentare un rilievo è importante sapere che viene utilizzato nella maggior parte dei casi per scopi architettonici, ed inoltre è spesso usato a completamento di altre topografie e strumentazioni. Inoltre può essere utilizzato per rilievi di porzioni intere, come ad esempio la planimetria o la sezione di un edificio, oppure per il rilevamento di alcuni dettagli. A tale proposito ecco una guida con alcuni consigli su come si rappresenta un rilievo.

25

Occorrente

  • Doppio metro in legno a stecche regolabili
  • Doppio metro a nastro d'acciaio arrotolabile
  • Cordella metrica di lunghezza variabile
35

Indipendentemente dalla metodologia che si vuole utilizzare, la prima fase del rilievo corrisponde all'esecuzione di un progetto in cui si prevede, sia l'organizzazione delle operazioni da svolgere, in relazione al prodotto da ottenere, sia la suddivisione dell'oggetto da rilevare in parti. La regola generale per tutte le forme di rilievi è di procedere sempre, dal generale al particolare. Dal punto di vista pratico, la suddivisione in sottoparti avviene dopo aver visionato tutta la documentazione grafica esistente come ad esempio planimetrie catastali di alcuni edifici, vecchi rilievi anche in scale diverse oppure semplicemente per evidenziare in un progetto ed in modo tridimensionale la presenza di una o più scale interne o esterne di un'abitazione.

45

Dovendo rilevare un appartamento, si possono infatti, considerare le stanze come elementi singoli, da rilevare isolatamente, ma ancorate per esempio agli stipiti del corridoio che porta alle camere. Nella pratica è molto difficile, con gli strumenti del rilievo diretto rilevare contemporaneamente l'intero edificio. Dal punto di vista teorico, lavorando sulle singole parti per poi riunirle si evita di commettere degli errori rilevanti, e di accumularli l'uno con l'altro. Nella fase di un progetto di ogni rilievo, vanno inoltre pensati i prodotti finali da realizzare. Il primo elemento da considerare è quello che riguarda la scala nominale del rilievo.

Continua la lettura
55

Essa da delle indicazioni pratiche per la fase del rilevamento delle misure, individuando il limite minimo rappresentabile. Se ad esempio il rilievo previsto deve essere consegnato come da richiesta specifica in una determinata scala tipo quella 1:100, ciò comporta che non andranno rilevati tutti gli elementi inferiori ad un centimetro. Da come si evince per qualsiasi richiesta di un rilevo, conoscendo le tecniche per ottimizzare il risultato, non sarà difficile soddisfarla, e quindi si può ottenere oltre alla remunerazione economica stabilita, anche una certa gratificazione dal punto di vista professionale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come Fare Un Coperchio Con il decoupage effetto neve

Il decoupage tridimensionale possiede potenzialità decorative estremamente infinite. Con questo semplice sistema, potete realizzare piccoli oggetti adatti per l'arredamento e mobili veri e propri, quadri e accessori per l'abbigliamento. Inoltre, potete...
Elementari e Medie

Come verificare la divisione con la prova del nove

La prova del nove viene utilizzata in matematica per controllare l'esattezza del risultato della moltiplicazione e della divisione. Nel caso di divisione con il resto, il procedimento presenta qualche piccola variante. Questa semplicissima e pratica guida...
Elementari e Medie

Storia del Colosseo

Uno dei monumenti più belli ed importanti di Roma è senza dubbio il Colosseo. Non per nulla quando si parla dell'impero romano e della sua storia viene in mente la sua magnificenza, la sua grandezza e la vastità territoriale. L'impero romano, è stato...
Elementari e Medie

Come Usare Il Goniometro

Se intendete imparare ad usare un goniometro è importante innanzitutto capire a cosa serve e come si usa. Il goniometro è infatti, fondamentale per calcolare un determinato angolo o per realizzarne uno nuovo con una certa misura. Conoscere questo...
Elementari e Medie

Come condurre un esperimento scientifico

L'esperimento scientifico è finalizzato a confutare o confermare una tesi. Si tratta di riprodurre un particolare evento naturale in laboratorio, tenendo così sotto controllo le variabili. Con Galileo Galilei l'esperimento divenne centrale: egli si...
Elementari e Medie

Come fare le sottrazioni con l'abaco

L'abaco è è molto diffuso nelle scuole elementari dove viene usato per raggruppare, contare, numerare, comporre, scomporre ed in seguito per eseguire calcoli quali: sottrazioni e addizioni, ma anche moltiplicazioni e divisioni, viste rispettivamente...
Elementari e Medie

Come leggere una mappa geografica

La parola "geo" in greco antico significa "terra" ed il termine "grafia" altro non è che il modo di scrivere; pertanto la geografia, come tutti sappiamo, è la materia che studia e rappresenta il globo terrestre. È una scienza che rappresenta, tramite...
Elementari e Medie

Come scrivere una poesia sul Natale

Quando la ricorrenza più amata dell'anno sta finalmente per arrivare, accade sempre che ogni bimbo cominci ad attendere con impazienza sia le sospirate vacanze, sia i regali che spera di ricevere. I preparativi per questa festa si fanno sentire da molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.