Come si forma lo Scirocco

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lo scirocco è un vento che spira da sud-est. Lo scirocco tipico è quello del Mediterraneo, che nasce nel deserto del Sahara come vento caldo-secco. Attraversa il mare Mediterraneo per giungere sulle coste italiane e francesi come vento caldo-umido. L'umidità è dovuta al passaggio sul mare. Prende il suo nome dalla Siria, direzione da cui appunto proviene. In questa guida vediamo come si forma lo scirocco.

27

Il territorio d'origine dello scirocco

Lo scirocco nasce nel nord dell'Africa. In questa zona le aree di bassa pressione trascinano con sé masse di aria tropicale. Il vento subisce un forte riscaldamento e una grande essiccazione verso nord. Quest'aria calda si mischia con il movimento ciclonico che si trova sul mare, e il movimento in senso orario spinge tutta questa massa d'aria verso le coste delle basse regioni d'Europa.

37

Le cause della formazione dello scirocco

Lo Scirocco è un vento che si forma a causa delle masse d'aria tropicali dell'Africa. Queste masse d'aria calda e secca incontrano la bassa pressione verso il nord-est formando lo scirocco. Solleva la polvere, trascinando con sé quel pulviscolo tipico che percepiamo anche qui.
Se supera anche catene montuose di una certa rilevanza, come la catena dell'Atlante e i monti della Sicilia, si riscalda ulteriormente, fino a raggiungere delle temperature di gran lunga superiori a quelle delle zone desertiche dalle quali è transitato.

Continua la lettura
47

Gli effetti sul clima dello scirocco

Quando il vento attraversa il Mediterraneo l'aria calda e secca si mischia a quella umida, provocando tempeste e portando un tempo caldo-umido, sopratutto in Italia. Arrivando sul Golfo di Genova trova una zona a bassa pressione. Dopo aver superato le montagne in questa zona può perdere la sua umidità e tornare a essere un vento secco.

57

Le caratteristiche principali dello scirocco

Lo scirocco tocca soprattutto il sud della nostra penisola e le isole maggiori. Ma può attraversare il Mar Adriatico, arrivando anche a soffiare sul Lago di Garda. I venti di scirocco possono raggiungere i 100km/h, e soffiano per lo più in primavera e in autunno, arrivando al loro massimo nei mesi di marzo e novembre. Le principali caratteristiche di questo vento sono quelle di seccare l'aria e alzare la polvere sulle coste del nord dell'Africa, di causare tempeste sul Mediterraneo e portare un tempo umido e freddo sull'Europa.

67

Le denominazioni dello scirocco in altre lingue

In Italia questo vento viene indicato col nome di scirocco più per le sue caratteristiche specifiche che per la direzione della sua provenienza. Quando raggiunge la Croazia prende il nome "Jugo", in Libia invece "Ghibli". In Francia, dove giunge trasportando un elevato tasso di umidità, assume il nome "Marin".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come ottenere la forma canonica di un sistema

Vuoi sapere come ottenere la forma canonica di un sistema? Per risolvere questa domanda dovete continuare la lettura che è stata integrata con parti di teoria ed esempi pratici risolti passo per passo. Sono necessarie nozioni di base sulle equazioni...
Superiori

Come determinare il segno di una una forma quadratica

Per gli studenti di facoltà scientifiche, le materie teoriche rappresentano spesso un ostacolo che sembra insormontabile. In particolare, una delle materie che più spaventa gli studenti è l'algebre lineare, spesso associata anche alla geometria. In...
Superiori

Come Costruire Correttamente Le Question Tags con ogni tipo di forma verbale

Imparare l'inglese è molto importante di questi tempi in quanto si aprono migliaia di opportunità. In qualsiasi Paese si vada l'inglese è la lingua usata per comunicare con chi non conosce la lingua del luogo. Da qualche anno viene insegnato già dalla...
Superiori

Appunti di diritto: la forma di governo presidenziale

Per forma di governo si intende il differente modo in cui si articola e si distribuisce il potere politico tra i vari organi di vertice dello Stato, ed in modo particolare tra il Governo, il Parlamento ed il Capo dello Stato. La ratio che sta alla base...
Superiori

Come Esprimere I Numeri Molto Grandi Sotto Forma Di Potenza

In molti campi, per esprimere i numeri molto grandi si preferisce fare uso delle potenze, in maniera tale da essere più sintetici e rendere il numero più leggibile. Vi è mai capitato, magari durante un compito on classe, di trovarvi con numeri espressi...
Superiori

Come mettere una matrice in fForma di Jordan

La forma canonica di Jordan è un caso generalizzato della diagonalizzazione di una matrice, processo che ricordiamo è possibile effettuare solo se esiste una base dello spazio rispetto alla quale la matrice di trasformazione è diagonale. Mettere una...
Superiori

La classificazione dei venti nel mondo

Nel mondo ci sono diverse tipologie di vento, le quali si possono classificare in funzione delle quattro categorie principali. I venti costanti soffiano in ogni momento dell'anno, sempre nella stessa direzione. I venti periodici si invertono di direzione...
Superiori

Come coniugare i verbi deponenti in Latino

Mentre in italiano i verbi sono o di forma attiva (es. Io lodo) o di forma passiva (es. Io sono lodato), in latino esistono anche verbi di forma passiva, ma di significato attivo: i verbi deponenti. I grammatici li hanno chiamati così pensando erroneamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.