Come si forma l'imperativo in spagnolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Conoscere una lingua straniera rappresenta un fattore estremamente importante, soprattutto se si ha intenzione di partire e conoscere nuovi usi e costumi nella terra in cui si è ospiti. La difficoltà subentra quando si iniziano a formulare frasi e interagire con la popolazione e si vorrebbe farlo nei migliori dei modi. In questa guida spiegherò come si forma l'imperativo in spagnolo, una lingua molto simile alla nostra, ma con delle precise regole grammaticali che andrò ad illustrare in modo dettagliato.

27

Occorrente

  • testo di grammatica della lingua spagnola
  • dizionario di spagnolo
37

Forma regolare

L'imperativo viene utilizzato per chiedere di fare qualcosa a qualcuno in modo diretto e può avere dei significati differenti come ad esempio quando si chiede di dare istruzioni, chiedere, ordinare, mandare, consigliare, invitare e dare o chiedere un permesso. La forma regolare dell'imperativo per la persona TU è uguale alla terza persona del Presente indicativo, in tutte le coniugazioni. Le forme irregolari sono invece Ve (da Ir), Sal (da Salir), Ven (da Venir), Haz (da Hacer), Pon (Poner), Di (Decir), Ten (da Tener), Sè (da Ser).

47

Richiesta diretta

La forma dell'imperativo per la persona Vosotros si ottiene sostituendo la -R del finale dell'infinito con una -D. Nel linguaggio informale, si utilizza anche la stessa forma dell'infinito. Molto spesso nella lingua parlata le finali -d o - r non si pronunciano in modo molto chiaro. Per fare una richiesta diretta in una situazione formale, si utilizza la terza persona singolare o plurale del presente del congiuntivo (usted/ustedes). "Bueno, vamos a ver. Dìgame donde le duele" (Bene, vediamo. MI dica dove le fa male). Per fare invece delle richieste negative in modo diretto si usa sempre il presente del congiuntivo, per tutte le persone (No comas, No comàis, No coma, No coman).

Continua la lettura
57

Forma negativa

Con l'uso dell'imperativo nella lingua spagnola, i pronomi che si collocano subito dopo il verbo formano una sola parola con esso come nel caso di quello positivo. Esiste tuttavia anche la forma negativa ed in questo caso i pronomi si collocano seguendo l'ordine normale: "Ella me lo cuenta todo", "Cuentamelo todo", "No me lo cuentes todos". Imparare questi termini tipici e tra i più diffusi nell'idioma spagnolo, non è quindi difficile soprattutto per noi latini, quindi basta solo studiarli, memorizzarli e metterli in pratica durante le conversazioni, in modo da capire meglio ciò che ci viene detto o chiesto specificamente, e soprattutto essere in grado di far sapere correttamente cosa vogliamo in determinate circostanze siano esse quelle al ristorante che alla stazione oppure alla reception di un albergo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • per conoscere al meglio la lingua sarebbe opportuno visionare dei video in lingua originale
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Tedesco: l'imperativo

Studiare le lingue è una delle cose più belle che si possano fare. Ciò permette sia di comunicare meglio con persone di altri paesi, sia di studiarne la cultura. Studiare lingue è un mondo vasto ed affascinante, dove si possono conoscere molte persone...
Lingue

Appunti di spagnolo

Lo spagnolo è una delle lingue più parlate del mondo e, appartenendo alla famiglia delle lingue romanze di radice indoeropea, si avvicina moltissimo all'italiano. Per questo motivo, lo spagnolo, non è una lingua particolarmente ostica per gli italiano...
Lingue

Trucchi per memorizzare nuove parole in spagnolo

Se state iniziando un percorso di apprendimento della lingua spagnola, e vi serve una mano per imparare a memorizzare, avete sicuramente trovato la guida che fa al caso vostro. Lo spagnolo è un idioma relativamente semplice (soprattutto per noi italiani,...
Lingue

5 trucchi per imparare lo spagnolo

Lo spagnolo è una bellissima lingua che viene parlata non solo in Spagna ma anche in tutta l'America latina, anche se con qualche differenza riguardo alcuni vocaboli. Imparare questa lingua non è molto complicato per gli italiani poiché è abbastanza...
Lingue

Come impostare una lettera formale in spagnolo

Scrivere una lettera è un'operazione piuttosto complessa alle volte che richiede molta pazienza ed attenzione, soprattutto se poi riguarda una lettera formale scritta in spagnolo o in qualsiasi altra lingua. Se sei uno studente in lingue, saprai che...
Lingue

Come fare Il Periodo Ipotetico In Spagnolo

Finalmente abbiamo trovato il tempo di studiare le lingue! Che stiamo andando a scuola, oppure stiamo studiando da autodidatti con i libri o internet, o qualsiasi altro metodo di studio, questa guida vi insegnerà come fare il periodo ipotetico in spagnolo....
Lingue

Come formare il comparativo in spagnolo

Come molte altre lingue comoresa quella italiana, lo spagnolo è una lingua latina dagli accenti caldi e legati. Ultimamente sempre più persone si trasferiscono in Spagna o in una delle sue isole per cui l'esigenza di imparare questa lingua sta mettendo...
Lingue

Come Si Costruisce Il Complemento Oggetto In Spagnolo

In questa guida, che ci accingiamo a scrivere, abbiamo pensato di proporre un articolo speciale ed aiutare tutti i nostri lettori, ad imparare come si costruisce il complemento oggetto in spagnolo, senza rischiare d'incorrere in errori o sbagli, che potrebbero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.