Come si forma il deserto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il deserto è una vasta zona con suolo arido e scarsità di precipitazioni. Generalmente i deserti si trovano vicino a catene montuose, che ostacolano l'accesso delle nubi e della pioggia ed, inoltre sia la flora che la fauna sono assenti o scarse. I deserti di sabbia si distinguono in caldi e freddi. Vediamo di capirne di più su come si forma il deserto seguendo gli utili suggerimenti della guida che segue.

25

I deserti rocciosi

Le zone aride possono essere costituite di ciottoli o sabbiose. Vediamoli nel dettaglio: nei deserti caldi o rocciosi, le rocce si scaldano molto velocemente, grazie alla potenza del sole che può portare la colonnina di mercurio a 60 gradi, nel corso del giorno, mentre si raffredda velocemente durante le ore notturne. Questa grande escursione termica porta allo sgretolamento dei materiali rocciosi che così facendo diventano sempre più piccoli e leggeri.

35

La formazione delle dune

Una caratteristica di questo deserto è la formazione delle dune, che non sono altro che montagne di sabbia trasportata dal vento. La loro forma è influenzata dalle direzioni del vento che le fa sembrare delle cupole, paraboliche, a stella, lineari, opposte, a barcana.... I granelli di queste dune sono leggerissimi e spirando un fortissimo vento può essere trasporta fino in Italia. Le dune possono raggiungere dimensione notevoli perfino 100 m di altezza per 100 m di larghezza.

Continua la lettura
45

Le specie animali

Gli animali che possono sopravvivere a questo caldo e siccità sono principalmente i dromedari, cammelli, volpi, topi, serpenti, scorpioni velenosi.... Invece il deserto freddo è caratterizzato da una grande escursione termica, da rocce ed clima desertico. Infine vi è il deserto polare, con grandi estese di ghiaccio, con assenza di vegetazione e clima freddissimo; non permette la vita degli uomini, gli unici abitanti sono gli orsi, le foche, i trichechi, i pinguini in Patagonia.

55

La mancanza di vegetazione

Questo ambiente è caratterizzato dalla mancanza di vegetazione, da un clima dove la vita dell'uomo è messa a dura prova. Infatti ci vivono i nomadi Tuareg, vestiti in modo da scoprire solo gli occhi e la bocca, cavalcando i dromedari che portano anche le loro merci. I nomadi hanno sfruttato le piccole zone dove affiora l'acqua, le oasi, con sistemi agricoli sofisticati. Le piante alte e frondose, offrono ombra al terreno, proteggendo le culture sottostanti come alberi da frutta come fichi, arance, albicocche che a loro volta danno refrigerio ai pomodori, melanzane... Eccetera, esse riescono a sopravvivere nel mezzo del niente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come si forma un'oasi

Un'oasi nel deserto è sempre un punto di riferimento, di notevole importanza, per le carovane di merci e scambi che attraversano queste zone impervie. Generalmente queste carovane devono viaggiare di oasi in oasi per assicurarsi il rifornimento d'acqua...
Elementari e Medie

Come Utilizzare La Forma "Used To" In Inglese

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono appassionati della lingua inglese, a capire come poter utilizzare la forma "Used to", appunto in Inglese. Sono davvero tante le persone che vogliono imparare ad utilizzare e parlare...
Elementari e Medie

Come si forma un Canyon

Il mondo che ci circonda è caratterizzato da una serie di fenomeni naturali davvero stupefacenti che lasciano senza parole. Il più delle volte essi sono difficili da spiegare e non tutti ne sono a conoscenza. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato,...
Elementari e Medie

I deserti più grandi del mondo

Se dovessero chiederci quale sia il deserto più grande del mondo, istintivamente la nostra mente correrebbe al famosissimo deserto del Sahara, situato nel Nord Africa, nell’immaginario collettivo il deserto per antonomasia. In realtà, nella lista...
Elementari e Medie

Geografia: i deserti dell'Asia

Chi ama la geografia sa perfettamente che più di un quinto della terra è costituita dai deserti. Questi sono localizzati prevalentemente lungo la zona nord e sud dell'acquatore, dove chiaramente la piovosità annua è ridottissimo e che quindi è caratterizzata...
Elementari e Medie

Geografia: i deserti degli Stati Uniti d'America

Data la grande vastità del territorio statunitense possiamo trovare al suo interno delle aree desertiche o semi-desertiche. Principalmente queste aree sono collocate nella zona sud-occidentale. In questa guida, sostanzialmente, ci concentreremo proprio...
Elementari e Medie

Le caratteristiche dei deserti

I deserti possono essere di vario tipo e a seconda della tipologia cambiano anche le sue caratteristiche fisiche. I deserti caldi sono principalmente composti da sabbia che con l'azione dei venti creano le classiche dune. I deserti freddi invece si...
Elementari e Medie

Come verificare la divisione con la prova del nove

La prova del nove viene utilizzata in matematica per controllare l'esattezza del risultato della moltiplicazione e della divisione. Nel caso di divisione con il resto, il procedimento presenta qualche piccola variante. Questa semplicissima e pratica guida...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.