Come si estrae la radice quadrata di un numero

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La radice quadrata è un concetto ampiamente utilizzato nel'ambito della matematica e, consiste, in poche parole, in quel numero tale che il suo elevamento alla seconda potenza restituisca il valore di cui si cercava la radice. Questo ente matematico può essere presente in equazioni, disequazioni e molti altri tipi di esercizi rendendo quindi necessaria una sua adeguata comprensione e la capacità di saperci lavorare, in cui è inclusa l'abilità di estrarre la radice quadrata di un numero. Questa operazione risulta molto semplice nel caso in cui si possegga una calcolatrice (basta infatti premere il tasto contrassegnato dal simbolo di radice e digitare il numero desiderato), ma risulta relativamente complessa nel caso in cui questa debba essere eseguita manualmente. Vediamo quindi come procedere in questa determinata situazione.

24

La prima operazione da compiere è quella di andare a dividere il numero preso in considerazione in numeri di due cifre partendo da destra. Risulta quindi evidente come, a seconda del fatto che il numero sia composto da un numero di cifre pari o dispari, l'ultimo numero potrebbe essere di una o due cifre. Si prenderà ora in considerazione proprio questo numero andando a calcolare la sua radice quadrata intera, ovvero il più alto numero il cui quadrato si avvicini al numero considerato. Tale valore andrà segnato a destra del radicando mentre, sotto al numero di cui abbiamo appena trovato la radice quadrato, andremo a segnare il quadrato della radice stessa eseguendone la sottrazione.

34

Arrivati a questo punto, andremo ad abbassare il secondo gruppo di cifre accanto al risultato della sottrazione appena eseguita. Procediamo quindi staccando con un puntino l'ultima cifra di questo gruppo. Questo numero andrà diviso per il doppio del primo fattore della radice (che andremo a segnare sotto la radice), ovvero quel valore che prima abbiamo segnato alla destra del radicando. Il quoziente intero di questa divisione va a sua volta trascritto a destra del valore che è rappresenta il doppio del primo termine della radice. Si moltiplica poi il numero ottenuto da questo accostamento per il quoziente della divisione precedente. Si va ora incontro a un processo di selezione: bisognerà infatti andare ad analizzare il risultato di questa moltiplicazione verificando se questo è maggiore o inferiore rispetto al valore del gruppo di cifre ottenuto con l'operazione di abbassamento. Nel primo caso, si procede togliendo un'unità al secondo fattore fino a che il prodotto non risulta inferiore. Il fattore che rende la moltiplicazione esatta sarà la seconda cifra della radice.

Continua la lettura
44

A questo punto si esegue una sottrazione fra il numero appena ottenuto con la moltiplicazione corretta e il gruppo di cifre ottenuto con l'abbassamento. Abbassando il terzo gruppo di cifre si va incontro allo stesso identico procedimento che ha seguito l'abbassamento del secondo gruppo senza alcuna variazione e allo stesso modo si procede con tutti i gruppi che seguono. Come avrete visto il procedimento non è difficile di per sè ma comporta una serie di passaggi che richiedono tempo e attenzione, perciò si consiglia di seguire scrupolosamente la procedura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come trasportare un fattore sotto il segno di radice

La matematica è una materia abbastanza complessa, in quanto oltre allo studio delle semplici operazioni quali: addizione, sottrazione, divisione e moltiplicazione, prevede anche lo studio dei calcoli complessi, come il calcolo dei fattori, della radice...
Elementari e Medie

Come scrivere un numero razionale come quoziente di due numeri interi

In matematica, i numeri vengono distinti in diversi insiemi. Due di questi insiemi sono i numeri interi e i numeri razionali. In questa guida vediamo prima di tutto la definizione di insieme di numeri interi e di numeri razionali e le differenze tra questi...
Superiori

Come Dividere Due Numeri In Base 2

Se hai problemi con la matematica e le divisioni sono il tuo tormento, questo breve articolo è quello che fa per te. In pochi e semplici passi vedremo come dividere due numeri in base 2. La CPU di un normale personal computer non ha bisogno di eseguire...
Superiori

Le proprietà dei radicali

È il nemico più acclamato dagli studenti di tutto il mondo. Probabilmente se ci fosse un referendum su quale materia eliminare dal programma scolastico quasi nessuno si asterrebbe dal votare e il risultato sarebbe più che certo. Si, si sta parlando...
Elementari e Medie

Matematica: gli insiemi numerici

In questo tutorial, che tratta di un argomento basilare in matematica, vedremo cosa sono gli "insieme numerici". Questi insiemi vengono classificati in 5 gruppi, contrassegnati da altrettante lettere: N, Z, Q, R e C. Faremo gli esempi necessari al fine...
Elementari e Medie

Come eseguire mentalmente operazioni aritmetiche non banali

Ormai non siamo più abituati ad eseguire calcoli a mente perché abbiamo a disposizione numerosi strumenti elettronici adatti a questo scopo, ma a volte capita di non avere a disposizione una calcolatrice e di dover eseguire mentalmente un calcolo. In...
Elementari e Medie

Proprietà delle operazioni in N, Q, Z

In aritmetica, definiamo gli insiemi numerici come quegli insiemi nei quali gli elementi contenuti sono i numeri; appartengono all'insieme dei numeri i seguenti insiemi: l'insieme N è quello dei naturali, rappresentato come l'insieme {0,1,2,3,4,,5...}....
Elementari e Medie

5 metodi diversi per fare le divisioni

Moltissimi alunni delle classi primarie, devono sempre cimentarsi con i primi approcci alla matematica, che coinvolgono le quattro operazioni principali: moltiplicazione, addizione, sottrazione e divisione. Con questi calcoli che possono essere difficoltosi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.