Come si dividono le fasi del diritto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Pe diritto romano si intende l'insieme delle leggi che hanno regolato la società giuridica romana pe tantissimo tempo, circa tredici secoli. Il diritto con il passare del tempo durante questi secoli trascorsi si è modificato adattandosi ai vari periodi. Per identificare i cambiamenti gli storici hanno suddiviso il diritto in varie fasi. Ecco quindi una semplicissima e pratica guida su come si dividono le fasi del diritto.

25

Le fasi del diritto

Il diritto romano fu alla basse di un sistema legale applicato alla maggior parte dell'Europa occidentale, Inoltre venne applicato in quasi tutte le colonie delle Nazioni Europee, inclusa l'America latina. L'Europa orientale creò addirittura un mix fra diritto medioevale e quello romano. Il diritto romano quindi si divide in cinque periodo o fasi evolutive: diritto arcaico, diritto repubblicano, diritto pro-classico, diritto classico, diritto post-classico.

35

Dalla I alla III fase

Quando si parla della prima fase si fa riferimento alla fondazione di Roma fino alle "leggi delle XII tavole". In questo periodo il diritto privato era molto legato alla religione ed applicato solo ai cittadini romani. L'inizio della seconda fase invece coincide con le "leggi delle XII tavole" che furono per la prima volta leggi scritte (per evitare che i magistrati potessero applicarle a piacere). Le tabelle contenevano spiegazioni specifiche valide per tutti i settori, ma in particolare una parte molto ampia era dedicata al diritto privato ed alla procedura civile. Nella seconda fase furono importanti anche le nascite di classi sociali come quella dei professionisti giuristi. La fase successiva detta pro-classica parte dalla fine della guerra Punica fino all'avvento del principato. In questo periodo i giuristi produssero un gran numero di trattati. L'andamento del diritto delle nuove leggi andava integrandosi e correggendosi nel tempo, così si ebbe un nuovo insieme di norme chiamate "leggi pretorie romane".

Continua la lettura
45

Dalla IV alla V fase

Nella quarta fase del diritto classico i giuristi lavorarono in diverse direzioni: ai magistrati era affidata l'amministrazione della giustizia, ai pretori venne affidata la gestione delle funzioni ed i giuristi produssero invece una serie di trattati. In pratica i giuristi separarono nettamente il concetto di proprietà da quello di possesso e nacquero quindi le prime forme di contratto scritto (di lavoro, di locazione, di vendita eccetera). Nella quinta fase post-classica si ebbe un crollo della politica e della cultura giuridica con la morte di Alessandro Severo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Diritto amministrativo: alcuni appunti

Il “diritto amministrativo” è una branca del diritto pubblico con il compito di regolare le attività della pubblica amministrazione (P. A.) e il suo rapporto con i cittadini. In poche parole, il diritto amministrativo si occupa di regolare le modalità...
Università e Master

Appunti di istituzioni del diritto romano

Per chi si è iscritto o vuole iscriversi alla Facoltà di Giurisprudenza l'esame di Istituzioni di diritto Romano rappresenta solitamente il primo esame da sostenere. Esso è propedeutico ad altri esami, come quello di Diritto romano, e quindi dovrà...
Università e Master

Come preparare l'esame di diritto fallimentare

L'esame di diritto fallimentare è sicuramente molto impegnativo, così come tutte le materie di diritto in generale. Qualora vi trovaste nella facoltà di giurisprudenza, vi imbattereste nella complessità di questa materia sia per la sua vastità giurisprudenziale,...
Università e Master

Come prepararsi all'esame di diritto pubblico

L'esame di Diritto Pubblico è uno dei primi esami che gli studenti iscritti alla facoltà di Giurisprudenza devono affrontare, all'inizio del proprio percorso universitario, o anche quelli frequentanti facoltà similari, come ad esempio quella di Scienze...
Università e Master

Appunti di diritto: possesso e proprietà

La proprietà e il possesso sono due concetti importanti in materia di diritto, infatti per quanto possano sembrare identici, in realtà hanno un significato ben diverso. Per proprietà si intende un diritto che si avvale contro tutti coloro che sono...
Università e Master

Appunti di Diritto della navigazione

Il diritto della navigazione è la disciplina giuridica che presiede legalmente al governo dell'esercizio della navigazione, che può essere per mare o per aria, consentendo quindi la distinzione tra navigazione marittima e navigazione aerea. La primaria...
Università e Master

Appunti di Diritto sanitario

Quasi tutte le scoperte scientifiche che vengono fatte oggi, sono costrette ad adeguarsi a quelle che sono le regole del diritto sanitario. Il diritto sanitario è considerato una disciplina fondamentale nel campo sanitario e, soprattutto, è in continua...
Università e Master

Come affrontare l'esame di diritto amministrativo

Il diritto amministrativo rappresenta uno dei capisaldi della giurisprudenza italiana. In molti atenei universitari, questa particolare materia può essere proposta solo successivamente al superamento dell'esame di diritto costituzionale: è infatti dalla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.