Come Si Dice "Andare" In Tedesco

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il tedesco è una lingua indoeuropea appartenente al ramo occidentale delle lingue germaniche. È la lingua con il maggior numero di parlanti nativi del continente europeo e dell'Unione europea, parlata come prima lingua e riconosciuta come lingua ufficiale in Germania, in Austria, in Svizzera e in Liechtenstein. All'interno del gruppo germanico è la lingua più diffusa nel mondo dopo l'inglese. Il tedesco è parlato prevalentemente nell'Europa centrale: in Germania, Austria e Svizzera. In Italia il tedesco è riconosciuto come lingua ufficiale regionale assieme all'italiano in Trentino-Alto Adige, dove viene parlato prevalentemente nella Provincia autonoma di Bolzano. Gode inoltre dello status di coufficialità nella Val Canale in Friuli-Venezia Giulia. Dialetti ascrivibili alla famiglia linguistica del tedesco sono parlati dalle minoranze walser del Piemonte e della Valle d'Aosta, da quelle mochene del Trentino e da quelle carnico-germaniche di Sauris, Timau nel Friuli e Sappada. Sempre alla famiglia delle lingue germaniche appartiene la lingua cimbra, parlata dalla minoranza linguistica dei cimbri presente tra Veneto e Trentino. Nei passi della guida a seguire sarà illustrato come si dice "Andare" in tedesco.

24

Il verbo italiano "andare" in tedesco corrisponde a più verbi. La principale differenza da tener presente è che bisogna sottolineare con il verbo il mezzo che si sta utilizzando. Il verbo più utilizzato è "gehen"; esso indica uno spostamento generico senza un mezzo particolare. Esempio: Sollen wir ins Theater Gehen? (dobbiamo andare a teatro?). II verbo "Gehen" ha molti significati. I più frequenti sono: andare, trasferirsi, partire, essere possibile, stare bene/male, funzionare (cose piccole).

34

Un altro verbo molto utilizzato è "fahren"; esso indica uno spostamento con un mezzo (bicicletta, macchina, treno, autobus). Esempio: Wann musst du nach Neapel fahren? (Quando devi andare a Napoli?). Se si utilizza l'aereo come mezzo di trasporto allora bisogna usare il verbo "fliegen".
Esempio:"Ute fliegt nach Florida" (Ute va in Florida). Un altro modo di dire "andare" in tedesco è "reiten", utilizzato quando si va sul dorso di un animale (cavallo, asino, cammello). Esempio: Paola reitet auf einem Kamel durch die Sahara" (Paola ha attraversato il deserto sul cammello).

Continua la lettura
44

Altri due verbi fondamentali nella lingua tedesca sono: "schwimmen" e "laufen". "Schwimmen" significa andare a nuoto. Esempio: Otto schwimmt von Messina nach Villa San Giovanni (Otto nuota da Messina fino a Villa San Giovanni). "laufen" indica uno spostamento a piedi, si usa al posto di Gehen per mettere in risalto il fatto che si sta andando a piedi. Esempio: Sollen wir laufen oder mit dem Auto fahren? (Dobbiamo andare a piedi oppure con la macchina?). Anche il verbo "laufen" ha diversi significati: correre, andare a piedi, scorrere (liquido), funzionare (apparecchi), essere in programma (film).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Tedesco: verbi con cambi di vocale

Il tedesco è una lingua difficile da imparare per noi italiani, per via non solo della sua pronuncia o della sua sintassi, così diversa dall'italiano perché mette il verbo principale della frase alla fine; ma anche per alcune eccezioni e difficoltà...
Lingue

Tedesco: la costruzione di zu e l'infinito

Il tedesco è la lingua ufficiale della Germania ed è diffuso in diverse aree dell'Europa centrale. Molti studenti italiani percepiscono il tedesco come lingua ostica, principalmente perché presenta molti fonemi estranei alla lingua italiana. Anche...
Lingue

Tedesco: il doppio infinito

Il tedesco è la lingua ufficiale della Germania. Nonostante appartenga a questo paese la lingua viene parlata anche in altri Stati europei; inoltre è riconosciuta come lingua ufficiale, insieme all'italiano, anche in una nostra regione: in Trentino...
Lingue

Tedesco: il futuro

Amici, ora ci occuperemo di un argomento che i più potrebbero giudicare barboso: mi sto riferendo al tempo futuro della lingua tedesca. Chiaramente si dovrà sempre tenere alla mente qual è lo scopo, l'obiettivo delle vostre fatiche, che è apprendere...
Lingue

La forma interrogativa in tedesco

Il tedesco, si sa è una lingua alquanto complicata per chi si cimenta per la prima volta ad impararne le diverse forme. In questa guida, vi saranno descritti dei passi per cercare di semplificare nel migliore dei modi, la forma interrogativa, per renderla...
Lingue

Tedesco: la coniugazione dei verbi deboli

La coniugazione dei verbi deboli e i tempi verbali in generale sono tuttavia uno degli argomenti più semplici da affrontare quando si decide di studiare la lingua tedesca. Il tedesco non è una lingua semplicissima da studiare. Eppure, studiando bene...
Lingue

Tedesco: come tradurre il gerundio dall'italiano

Il gerundio è un tempo verbale non presente nella lingua tedesca. Esprime la contemporaneità di un'azione ad un altra e, per poterlo tradurre in tedesco, è necessario ricorrere ad altri modi al fine di ottenere un concetto analogo all'italiano. In...
Lingue

Tedesco: il Konjunktiv 2

Nella lingua tedesca, il Konjunktiv II, trova la sua corrispondenza in italiano nei seguenti modi verbali: congiuntivo e condizionale. Ecco spiegato perché, molto spesso, capiti ad un tedesco madrelingua che si cimenta con la lingua italiana, di fare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.