Come Si Costruisce Il Complemento Oggetto In Spagnolo

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

In questa guida, che ci accingiamo a scrivere, abbiamo pensato di proporre un articolo speciale ed aiutare tutti i nostri lettori, ad imparare come si costruisce il complemento oggetto in spagnolo, senza rischiare d'incorrere in errori o sbagli, che potrebbero finire con il compromettere il nostro bel lavoro.
Siamo degli amanti dello spagnolo e vorremmo imparare ad utilizzare questa fantastica lingua come se fosse la nostra? Oppure lo stiamo studiando, magari a scuola, ma non riusciamo a capire come si costruisce il complemento oggetto? Se la risposta a queste domande è si, allora questa guida farà sicuramente al caso nostro. Il complemento oggetto spagnolo può risultare molto spesso problematico se non spiegato come si deve. Questa guida vi aiuterà a capire, come avrete sicuramente già capito dal titolo, quali sono le regole basilari da seguire per saperlo usare e soprattutto in modo che non vi confondiate più. Con pochi semplici passi non avrete più problemi. Detto ciò, mettetevi comodi e non mi resta altro che augurarvi una buona lettura.

29

Occorrente

  • conoscenza delle lingue
39

Il complemento oggetto spagnolo a differenza di quello italiano può molto spesso essere preceduto dalla particella a. In questo caso parliamo di Accusativo personale. Questa costruzione avviene nei seguenti casi:
Davanti ai nomi propri di persona o animale. Es: Llamo a Pedro, cioè "chiamo Pedro".
Davanti a nomi comuni di persone o animali che però sono conosciuti o determinati.
Es: Busco a la secretaria - Cerco la segretaria (la segretaria che sto cercando, la conosco, non è una qualunque).

49

In questo caso ci si potrebbe confondere perché è giusta anche la frase Busco la secretaria. In questo caso però è una segretaria che non conosco, non definita. Mi va bene una qualunque.
Attenzione: Se a si trova davanti a nomi con articolo si può trasformare in articolata:
Saludo al padre de Juan, cioè "Saluto il padre di Juan".

Continua la lettura
59

Davanti a nomi di cose personificate. Amo a la patria (la patria in questo caso è sentita come un essere personificato).
Davanti ad alcuni nomi collettivi. Mirar a la gente, tradotto sarebbe "guardare la gente" (la gente è un nome collettivo ma sentito come un'individualità) .

69

Quando l'oggetto è costituito anziché da un nome da: un pronome personale, gli indefiniti algien e nadie e dal relativo quien.
Te veo a ti. Cioè "vedo te".
Veo a algien por allì, cioè "vedo qualcuno da quelle parti".
No conozco a nadie, tradotto diventa "non conosco nessuno". Una volta che avrete imparato questo, procedete pure al passo successivo per completare al meglio l'apprendimento del complemento oggetto.

79

Quando sono a contatto un complemento oggetto e un complemento di termine, entrambi preceduti dalla particella a, la si omette nel complemento oggetto.
Maria presenterà (a) su novio a sus padres Maria presenterà il fidanzato ai suoi genitori. Spero di esservi stato d'aiuto. La guida termina qui, buono studio e alla prossima.

89

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come usare le preposizioni in Spagnolo

Imparare una nuova lingua può apparire all'inizio un'impresa ardua, questo perché è necessario impararne le basi, a partire dall'alfabeto che spesso potrebbe risultare assai ostico. Fortunatamente questo non è il caso dello spagnolo che utilizza,...
Lingue

Come costruire le proposizioni temporali in spagnolo

Lo spagnolo è una di quelle lingue che possono risultare molto utili quando si va in viaggio, ma può essere fondamentale conoscerla anche per motivi di lavoro o studio. Per questo motivo è importante impararla e saperla padroneggiare con una certa...
Lingue

Spagnolo: nozioni base

Lo spagnolo, come l'italiano, fa parte di quel ceppo linguistico che noi tutti conosciamo sotto il nome di "lingue romanze". Sicuramente avremo notato numerose analogie da la nostra lingua e quella parlata in alcune zone della penisola ibericaGrazie alla...
Lingue

Come si costruisce il past participle in inglese

Il past participle è una fra le più importanti forme verbali della lingua inglese, traducibile approssimativamente con il participio passato italiano. Come succede spesso in inglese, esso possiede una costruzione davvero semplice e facilmente comprensibile....
Lingue

10 consigli per imparare velocemente lo spagnolo

Lo spagnolo è una lingua moderna, ricca di tanti vocaboli, che sono molto facili da imparare, specie se la propria madre lingua è l'italiano. Imparare lo spagnolo non è un compito difficile, ci vuole solo molta pazienza. Nei passi seguenti saranno...
Lingue

Trucchi per memorizzare nuove parole in spagnolo

Se state iniziando un percorso di apprendimento della lingua spagnola, e vi serve una mano per imparare a memorizzare, avete sicuramente trovato la guida che fa al caso vostro. Lo spagnolo è un idioma relativamente semplice (soprattutto per noi italiani,...
Lingue

5 trucchi per imparare lo spagnolo

Lo spagnolo è una bellissima lingua che viene parlata non solo in Spagna ma anche in tutta l'America latina, anche se con qualche differenza riguardo alcuni vocaboli. Imparare questa lingua non è molto complicato per gli italiani poiché è abbastanza...
Lingue

Come Usare Il Futuro Simple In Spagnolo

In questa guida, passo dopo passo, provvederemo a fornire tutte le indicazioni utili su come usare il futuro simple in spagnolo. Cercheremo di eseguire questa semplice guida, in modo molto preciso, perché parlare lo spagnolo, ora come ora, è diventato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.