Come si calcolano le moli avendo i grammi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La mole è l'unità di misura di riferimento del Sistema Internazionale che indica la quantità di sostanza contenuta in un numero di Avogadro di atomi o molecole. Quest'ultimo corrisponde al numero di particelle elementari contenute in una mole, ovvero più di seicento miliardi di miliardi. Questi valori ed unità sono fondamentali per poter eseguire i calcoli stechiometrici. Infatti per bilanciare le reazioni chimiche i coefficienti stechiometrici sono corrispondenti alle moli e serve convertire i grammi in moli per stabilire quante moli di sostanza servono e poi convertire le moli in grammi, visto che le bilance misurano la massa di una sostanza e non le moli.
Vediamo dunque, con questa guida, come si calcolano le moli avendo i grammi.

26

Occorrente

  • Tavola periodica
  • Calcolatrice
36

Calcolare moli di una sostanza di un solo elemento

Per poter convertire i grammi in mole bisogna innanzitutto individuare la massa atomica della sostanza (indicata nella tavola periodica degli elementi) che corrisponde alla massa d'una mole della specifica sostanza, per poi dividere i grammi della sostanza per la massa di una mole, che è la massa molare.
Per provare, ad esempio, a ricavare quante moli ci sono in 10 grammi di rame, individuiamo la massa atomica del rame, che è 63,55 u. E dividiamo la quantità di grammi di rame per la massa molare (massa atomica del rame moltiplicata per Numero di Avogadro). Svolgendo l'operazione avremo: 10,00 g / (63,55 g x N)= 0,1573 mol. Dove N sta ad indicare il Numero di Avogadro.

46

Calcolare moli di una sostanza complessa

Nel caso in cui si abbia una sostanza complessa, la massa di una mole è data dalla somma dei pesi atomici di tutti gli elementi presenti, detta perciò massa molare o peso molecolare. Così se voglio determinare a quante moli corrispondono 0,7 grammi di H2O2 ricaviamo dalla tavola periodica il peso atomico dell'idrogeno (1,00794) e dell'ossigeno (15,9994) e calcoliamo il peso molecolare = 34,01468. Giunti a questo punto applichiamo la formula di conversione ed otteniamo 0,0206mol.
In alternativa è possibile applicare una proporzione, specificando che una mole sta al peso molecolare come il numero di moli sta a 0,7 grammi della sostanza.

Continua la lettura
56

Calcolare moli tramite massa molare

Infine, è bene sapere che il numero di moli può essere ottenuto anche dividendo la massa, espressa in grammi, per M cioè la massa molare, espressa in g/mol. Proviamo ad applicare la formula al seguente esercizio. Quante moli di atomi di ossigeno sono contenute in 240 g di "Na2B4O7. 10H2O" (Borax)?
Basta specificare che 240 grammi = (22.99*2+10.81*4+16.00*17+1.01*20) g/mol = 0.63 mol di "Na2B4O7. 10H2O". Da cui 0.63 mol * 17 = 10.71 moli di ossigeno atomico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La guida è solo a scopo informativo.
  • Per una misura precisa, far sempre riferimento ai valori di massa atomica presenti sulla tavola periodica.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare il numero di moli per una reazione

Tutti ritengono che la chimica sia una materia estremamente affascinante, ma allo stesso tempo estremamente ostica. Infatti non è da tutti eccellere in questa materia. Molti incontrano difficoltà nel districarsi tra simboli e formule chimiche. In questa...
Superiori

Come determinare le moli di un soluto

In chimica, quando si parla di soluzione omogenea si intende una soluzione che è costituita da un solvente e da un soluto. In genere, il solvente è presente in una quantità maggiore ed è perciò in grado di sciogliere il soluto che invece si trova...
Superiori

Come calcolare le moli usando la molalità

Chi studia chimica si trova ad utilizzare una grande varietà di termini al fine di andare a descrivere le concentrazioni delle varie soluzioni. Uno di questi è appunto la mole e serve a descrivere un quantitativo di particelle presenti all'interno di...
Superiori

Come calcolare il numero di moli in un composto

La mole è una delle sette unità di misura fondamentali del Sistema Internazionale, simbolo "mol". Viene usata in chimica per esprimere la quantità di sostanza in un composto. La mole è standardizzata come la quantità di sostanza di un sistema che...
Superiori

Come si calcolano la secante e la cosecante di un angolo

La trigonometria è uno degli argomenti più difficili del programma di matematica nei licei. Sono molti gli studenti che incontrano difficoltà e non riescono a capirne i meccanismi. Cercare di affrontare ogni singolo elemento uno per volta è sicuramente...
Superiori

Massa atomica e massa molecolare: come si calcolano

La Massa Atomica è la somma di tutti i protoni, neutroni ed elettroni che insieme compongono un atomo o una molecola. La massa di un elettrone è molto piccola, quindi è trascurabile e non è inclusa nel calcolo. Questo termine è spesso usato per riferirsi...
Superiori

Come sostenere buone interrogazioni avendo studiato poco

Ai giorni d'oggi, la scuola, è diventata una preoccupazione molto comune e sostenere delle buone interrogazioni avendo studiato poco non è facile: poche sono le persone realmente appassionate allo studio, molti sono invece quelli che lo prendono sotto...
Superiori

Come calcolare i cateti avendo l'ipotenusa

La geometria piana, generalmente si occupa delle figure geometriche nel piano. Partendo da una retta infatti è possibile costruire i segmenti (ovvero delle porzioni finite di retta) e, con questi, i poligoni (unione di più segmenti). Nella guida che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.