Come si calcola il modulo della somma tra due vettori

Tramite: O2O 06/10/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Una varietà di operazioni matematiche può essere eseguita con e su vettori. Una di queste operazioni è l'aggiunta di vettori. È possibile aggiungere due vettori per determinare il risultato (o il risultato). Questo processo di aggiunta di due o più vettori è già stato discusso in un'unità precedente. La forza netta esperita da un oggetto è determinata calcolando la somma vettoriale di tutte le singole forze che agiscono su quell'oggetto. A seguire sarà illustrato come si calcola il modulo della somma tra due vettori.

27

Occorrente

  • Matita
  • Teorema di Pitagora
  • Foglio a quadretti
  • Funzioni trigonometriche
  • Calcolatrice
37

Applicare il teorema di Pitagora

Il teorema di Pitagora è un metodo utile per determinare il risultato dell'aggiunta di due vettori che formano un angolo retto l'uno rispetto all'altro. Il metodo non è applicabile per l'aggiunta di più di due vettori o per l'aggiunta di vettori che non si trovano a 90 gradi l'uno dall'altro. Il teorema di Pitagora è un'equazione matematica che collega la lunghezza dei lati di un triangolo rettangolo alla lunghezza dell'ipotenusa di un triangolo rettangolo. Per vedere come funziona il metodo, considera il seguente problema: Eric lascia il campo base e si gira per 11 km a nord e poi fa 11 km a est. Determina lo spostamento risultante di Eric. Questo problema richiede di determinare il risultato dell'aggiunta di due vettori di spostamento che sono ad angolo retto l'uno rispetto all'altro. Il risultato (o risultante) di camminare 11 km a nord e 11 km a est è un vettore diretto a nord-est, come mostrato nel diagramma a destra. Poiché lo spostamento verso nord e lo spostamento verso est sono ad angolo retto l'uno con l'altro, il teorema di Pitagora può essere utilizzato per determinare la risultante (cioè l'ipotenusa del triangolo rettangolo). Il risultato dell'aggiunta di 11 km, a nord più 11 km, ad est è un vettore con una magnitudo di 15,6 km.

47

Impiegare le funzioni trigonometriche

La direzione di un vettore risultante può spesso essere determinata mediante l'uso di funzioni trigonometriche. La maggior parte degli studenti richiama il significato dell'utile mnemonico SOH CAH TOA dal loro corso di trigonometria. SOH CAH TOA è un mnemonico che aiuta a ricordare il significato delle tre funzioni trigonometriche comuni: funzioni seno, coseno e tangenti. Queste tre funzioni mettono in relazione un angolo acuto in un triangolo rettangolo con il rapporto delle lunghezze di due dei lati del triangolo rettangolo. La funzione seno collega la misura di un angolo acuto al rapporto tra la lunghezza del lato opposto all'angolo e la lunghezza dell'ipotenusa. La funzione coseno riferisce la misura di un angolo acuto rispetto al rapporto tra la lunghezza del lato adiacente all'angolo e la lunghezza dell'ipotenusa. La funzione tangente mette in relazione la misura di un angolo con il rapporto tra la lunghezza del lato opposto all'angolo e la lunghezza del lato adiacente all'angolo. Il processo inizia con la selezione di uno dei due angoli (diversi dall'angolo retto) del triangolo. Una volta selezionato l'angolo, è possibile utilizzare una qualsiasi delle tre funzioni per trovare la misura dell'angolo.

Continua la lettura
57

Utilizzare il diagramma vettoriale

Il modulo della somma di due o più vettori può anche essere determinato mediante l'uso di un diagramma vettoriale in scala accuratamente disegnato. Utilizzando un diagramma in scala, il metodo testa a coda viene utilizzato per determinare la somma vettoriale o risultante. Un laboratorio di fisica comune prevede una passeggiata vettoriale; o utilizzando spostamenti di dimensioni centimetriche su una mappa o spostamenti di dimensioni di un metro in una grande area aperta, uno studente effettua diversi spostamenti consecutivi a partire da una posizione di partenza designata. Supponiamo che ti sia stata data una mappa della tua zona e una serie di 18 direzioni da seguire. A partire da casa base, questi 18 vettori di spostamento potrebbero essere sommati in modo consecutivo per determinare il risultato dell'aggiunta del set di 18 direzioni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il metodo head-to-tail consiste nel disegnare un vettore in scala su un foglio di carta che inizia in una posizione di partenza designata. Dove finisce la testa di questo primo vettore, inizia la coda del secondo vettore (quindi, metodo testa a coda ).
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come si calcola la somma degli angoli esterni di un poligono

Risolvere problemi matematici non è sempre difficile come sembra. Tramite alcune regole e formule, enigmi apparentemente complessi trovano una soluzione chiara. I poligoni, ad esempio, hanno formule ben precise per il calcolo dei loro dati. Ricordiamo...
Superiori

Come si calcola la somma degli angoli interni di un esagono regolare

È risaputo che la matematica e la geometrica sono importanti e costituiscono le basi per capire meglio il ragionamento logico. Entrambe sono composte da regole fisse che è necessario rispettare, affinché si possano risolvere dei problemi; non tutti...
Superiori

Come si calcola il modulo di una forza

Una forza che agisce su un oggetto può causarne l'accelerazione. La relazione tra forza, massa e accelerazione è data dall'equazione: forza = massa × accelerazione.La distanza di arresto di un'auto dipende da due fattori: distanza di pensiero e spazio...
Superiori

Matematica: l'algebra dei vettori

I vettori sono una parte indispensabile della matematica che deve la sua grande fortuna alle applicazioni in fisica. I calcoli con i vettori differiscono in alcuni aspetti rispetto a quelli con gli scalari ed è bene comprenderli sin da subito. L'impiego...
Superiori

Come risolvere i problemi di fisica sui vettori

Ecco pronta una pratica ed interessante guida, mediante il cui aiuto poter essere capaci ed anche in grado d'imparare come e cosa fare per risolvere nel modo corretto e nella maniera più semplice possibile, i problemi di fisica sui vettori, in modo tale...
Superiori

Come trovare il modulo del vettore

All'interno di questa guida andremo a occuparci di vettori. Più specificatamente, l'argomento principale che toccheremo sarà il modulo del vettore. Come avrete già compreso leggendo il titolo di questa guida, andremo a spiegarvi come trovare il modulo...
Superiori

Come calcolare la risultante tra due o più vettori

In fisica capita molto spesso di dover eseguire operazioni con i vettori, ad esempio il calcolo della risultante. I vettori sono oggetti di uno spazio vettoriale che possono essere sommati fra di loro, o moltiplicati per uno scalare (il piano cartesiano...
Superiori

Come calcolare l’angolo tra due vettori

Tra le varie materie di approfondimento e di specializzazione scolastica, è possibile citare la letteratura, le scienze e la matematica. In particolare, quest'ultima materia rappresenta per molti la bestia nera del proprio percorso scolastico, proprio...