Come si applica il metodo calce-soda

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Non tutti sanno che l'acqua corrente scorrendo nel sottosuolo, molto spesso si mescola a diversi tipi di sali e quindi diventa ricca di minerali ma nello stesso tempo anche di calcare. In questo caso quando l'acqua raccoglie abbastanza minerali, viene detta acqua dura, ed è importante quindi seguire un processo chiamato calce-soda, per demineralizzare l'acqua. Questo metodo, è abbastanza complesso, ma è necessario per mutare l'acqua in acqua "potabile" e utilizzarla per uso quotidiano. In questa breve guida, cercheremo in linea generale, di spiegare attraverso dei procedimenti più o meno semplici, come si applica il metodo calce-soda.

27

Occorrente

  • Libri tecnici di chimica sulle reazioni.
37

Calcolare la durezza temporanea dell'acqua

Per applicare questo complesso metodo calce-soda, è importante subito verificare la durezza delle acque da demineralizzare. Il processo di demineralizzazione, viene solitamente effettuato calcolando la durezza temporanea dell'acqua Ca (HCO3)2+Ca (OH)2 ® 2 CaCO3¯+2 H2O e la durezza permanente dell'acqua. Per la durezza permanente dell'acqua, ovvero per l'acqua carica di solfati, nitrati o cloruri di ogni tipo, si utilizza proprio la soda, che a contatto con il solfato di calcio ad esempio, è in grado di attivare una reazione specifica CaSO4 + Na2CO3 → CaCO3 + Na2SO4. In sostanza tale metodo deve essere applicato, in modo tale che la calce, aggiunta all'acqua naturale ricca di solfati, possa sciogliere i carbonati di calcio e magnesio.

47

Aggiungere la soda al solfato di magnesio

È fondamentale approfondire l'argomento dell'aggiunta dell'acqua carica di solfato di magnesio alla soda. Il solfato di magnesio a contatto con la soda invece, crea una specifica reazione chimica così descritta: MgSO4 + Na2CO3 → MgCO3 + Na2SO4. A differenza del solfato di sodio che rimane all'interno della soluzione, il solfato o carbonato di magnesio, viene eliminato con la calce, rendendo così, l'acqua meno dura e leggermente più demineralizzata. Solitamente tale processo chimico dettagliato, viene effettuato con una temperatura dell'acqua superiore ai 60°.

Continua la lettura
57

Valutare la presenza di anidride carbonica

In questo processo chimico complesso calce-soda, bisogna sempre tenere conto della presenza sicura di anidride carbonica. L'anidride carbonica, viene infatti automaticamente disciolta all'interno dell'acqua, provocando di conseguenza una reazione alquanto dettagliata così descritta: CO2 + Ca (OH)2 → CaCO3 + H2O. La reazione appena indicata, mostra che la calce a causa della presenza dell'anidride carbonica, viene leggermente consumata e per tale motivo, è necessario aggiungere un eccesso di calce all'acqua.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Approfondite molto l'argomento studiando le varie reazioni chimiche.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Calcolare La Solubilità Di Una Soluzione

Si definisce solubilità di un soluto in un solvente (in specifiche condizioni di pressione e temperatura) la massima quantità di un soluto che si scioglie in una determinata quantità di solvente. L'unità di misura è moli/litro e si calcola moltiplicando...
Università e Master

Appunti di chimica: saponificazione degli esteri

In questa guida cercherò di spiegarvi con i miei appunti di chimica come funziona e cos'è la reazione di saponificazione degli esteri. Questa reazione è più propriamente chiamata "reazione di idrolisi basica degli esteri". Una soluzione di una base...
Superiori

Come calcolare il numero di molecole in una mole

L'argomento oggi affrontato riguarda la chimica, materia ritenuta assai ostica da molti studenti. Tuttavia con determinazione e buona capacità mnemoniche si possono raggiungere soddisfacenti risultati anche in questo campo. Questa guida sicuramente saprà...
Lingue

I 10 errori più frequenti in inglese

Quella inglese è una lingua che s'impara con facilità. Certo, servono applicazione, costanza e continuità nello studio e negli esercizi ma, tra tutte le lingue straniere, si può dire che l'inglese sia quella che ci è più amica. Infatti, essa non...
Superiori

Come calcolare la solubilità di un sale

Comunemente le sostanze si classificano in solubili o insolubili in acqua, tuttavia è molto insolito che una sostanza sia completamente insolubile. La costante Kps è detta prodotto di solubilità del carbonato di calcio e rappresenta un valore applicabile...
Superiori

Come creare un cristallo

Fare un regalo davvero apprezzato è molto difficili e richiede dedizione di tempo, nonché tante doti come soprattutto la fantasia. Tuttavia è molto piacevole riuscire a fare felici parenti e amici, il che ci porta alla ricerca della trovata più originale...
Università e Master

Come Risolvere L'Esercizio Di Reazione Tra Propanale E Propil Magnesio Bromuro

Il Bromuro di magnesio è un composto chimico di tipo inorganico. Si tratta in effetti di un sale che esiste in diverse forme a seconda del relativo grado di idratazione. Le due forme principali più conosciute sono tuttavia quella anidra e quella esaidra....
Università e Master

Come verificare la legge di conservazione di massa

Grazie allo studio fatto nelle nostre scuole, riusciamo a dare una spiegazione a termini sino ad allora sconosciuti, in questa breve guida cerchiamo di capire insieme: come verificare la legge di conservazione di massa, la legge di Lavoisier, nota anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.