Come sfuggire ad un compito in classe

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La scuola è un mondo in cui si imparano davvero moltissime cose. Sin dalle scuole elementari, oltre allo studio intenso e alle varie materie da approfondire e capire in classe attraverso la spiegazione dei maestri e dei professori, è indispensabile eseguire dei compiti in classe e delle interrogazioni per valutare la vostra preparazione. I professori sono infatti obbligati a verificare il vostro studio e l'apprendimento della materia attraverso delle valutazioni di compiti in classe e attraverso delle interrogazioni orali. Se non avete studiato abbastanza e volete sfuggire e una delle verifiche più difficili, ecco come fare.

27

Occorrente

  • Sincerità, finto malessere.
37

Le verifiche o compiti in classe, vengono decise almeno una settimana prima da ogni professore. Ogni verifica viene ovviamente effettuata da un docente per valutare la preparazione di un alunno dopo una serie di spiegazioni dettagliate sulla materia e dopo uno studio approfondito fatto dallo studente. Se non siete abbastanza preparati e avete timore di prendere un brutto voto o un'insufficienza sulla materia di cui tratta il compito in classe, è possibile sfuggire a questo incubo escogitando una serie di trucchetti.

47

Per prima cosa potete parlare con sincerità con il vostro professore prima di farvi assegnare il temuto compito. Potete dirgli che nella stessa settimana avete purtroppo altre interrogazioni anche se in realtà non si tratta proprio della verità. Dovete dire con estrema sincerità che non riuscite a conciliare più materie in una volta e che volete dare il massimo per questo futuro compito in classe. In questo caso, potrete solo sperare nella bontà del vostro professore di cambiare la data del compito. Se il professore non accetta questa scusa, potete sempre escogitare altri trucchi per sfuggire a questo dramma. Potete infatti fingervi ammalati e restare a casa, ma in questo caso è possibile che dovrete comunque affrontare il compito il giorno successivo in classe.

Continua la lettura
57

Per sfuggire ad un compito in classe, potete anche fingere di star male proprio durante il compito. Potete far finta di avere un forte mal di pancia, dei continui giramenti di testa o dei forti dolori alla testa. Questa soluzione funziona sempre soltanto che anche in questo caso c'è il rischio che il professore possa farvi rifare il compito da soli nei giorni seguenti. Con questi piccoli trucchetti, potrete comunque provare a saltare o a rimandare il compito almeno di qualche giorno.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercate di parlare chiaramente con il vostro professore.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come preparare un buon esame di maturità

Non esiste una formula magica in grado di assicurarti automaticamente un buon voto all'esame di maturità. Tuttavia, ci sono tanti piccoli accorgimenti che ti consentono di preparare con calma la tua prova finale, senza ridurti a studiare la mattina stessa,...
Superiori

Come andare bene a scuola senza studiare

Studiare non è mai una cosa piacevole per i bambini, che, soprattutto quando sono più piccolo, lo fanno molto svogliatamente, ottenendo infatti scarsi risultati. La scuola, da sempre, rappresenta per gli studenti la fonte di maggiori emozioni, sia nel...
Superiori

Come scegliere il compagno di banco perfetto

Quando a settembre si ritorna a scuola ci si trova di fronte a un grave problema: come scegliere il compagno di banco? Quali segni rivelano tra le tante offerte il compagno di banco perfetto? Nella scuola non vale purtroppo la formula "Soddisfatti o rimborsati",...
Superiori

Come non essere interrogati

L'interrogazione è qualcosa che sicuramente spaventa molti studenti, specialmente quando non è stata programmata dai professori e, diciamo che... Non siamo nelle condizioni migliori per affrontarla... Capita spesso infatti che molti professori fanno...
Superiori

Come affrontare un'interrogazione se si è impreparati

Affrontare un'interrogazione da impreparati è una situazione abbastanza comune per lo studente medio della scuola superiore. Ognuno affina le proprie tecniche per sfuggire al brutto voto. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici...
Superiori

10 cose da fare l'ultimo giorno di scuola

Che suoni la campanella dell'ultimo giorno di scuola dell'anno o della nostra vita, è obbligatorio per i ragazzi, dopo tanti sacrifici, festeggiare il meritato riposo.  Ma come celebrare la fine delle interrogazioni, dei compiti in classe, dello studio...
Elementari e Medie

10 consigli per avere buoni voti alle medie

Molti bambini trovano davvero ostico il passaggio dalle scuole elementari a quelle medie. Il cambio di scuola, di compagni di classe e di insegnanti sembra avere spesso ripercussioni negativi anche sui voti a scuola. Ecco quindi una guida pratica ed utile...
Elementari e Medie

Ultimo giorno di scuola: cosa fare

Dopo un anno intenso di studio e di compiti a casa, passando dalle interrogazioni e verifiche in classe, tutti attendono con ansia l’ultimo giorno di scuola! Andiamo quindi a raccontare cosa dovrebbe essere programmato l’ultimo giorno di lezioni....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.