Come Separare Il Sale Dall'Acqua

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Separare il sale dall'acqua è uno dei primi esperimenti che si preparano, sia alla scuola secondaria di primo grado, che alle superiori. Il processo di rimozione e quindi di distinzione del sale dall'acqua salata si chiama distillazione. Questa procedura che si serve dell'uso del riscaldamento naturale, per mezzo del sole, è un esperimento scientifico che si può fare, come gioco con i nostri bambini, ma che si osserva anche nelle saline. Vediamo come separare il sale dall'acqua.

26

Occorrente

  • ciotola di plastica,
  • pellicola trasparente,
  • bicchiere di vetro,
  • piccolo sasso,
  • acqua e sale.
36

Nel caso non avessimo dell'acqua marina, la dobbiamo preparare. Per ottenerla mettiamo dell'acqua di rubinetto o meglio ancora distillata, in un contenitore ed aggiungiamo almeno 2 cucchiai di sale. Mescoliamo quindi il sale e l'acqua, in modo che il solvente ed il soluto siano perfettamente uniti e non si distinguano l'uno dall'altro. L'acqua dovrà coprire il sale e sovrastarlo per qualche centimetro. Copriamo quindi il contenitore con una pellicola trasparente da cucina. Attenzione che questa sia aderente e tesa. Ecco un sito che può fare a causa nostra. http://it.wikihow.com/Separare-il-Sale-dall'Acqua

46

Prendiamo ora un sassolino, non deve essere però di peso eccessivo, perché rovinerebbe e bucherebbe la pellicola trasparente, poi lo posizioniamo perfettamente nel mezzo della pellicola, esattamente sopra il bicchiere. Noteremo subito che lo strato di pellicola trasparente da cucina sarà piegata verso l'interno del bicchiere, proprio dove abbiamo posto il sasso. In questo sito sono presenti alcune informazioni interessanti. http://genio.virgilio.it/domanda/230062/come-si-estrae-sale-acqua-mare

Continua la lettura
56

Ora abbiamo predisposto tutto per riuscire ad effettuare l'eserimento di separazione del sale dalla nostra acqua salata. Posizioniamo la ciotola con il miscuglio dove il sole lo può riscaldare ed irradiare il suo calore. Il calore del sole farà evaporare lentamente e nel tempo, tutta l'acqua di mare, che abbiamo posto all'interno del contenitore. Visto che abbiamo coperto il nostro contenitore con della pellicola da cucina trasparente, vedremo che la condensazione si riunirà proprio sulla pellicola stessa. Visto che il foglio trasparente è stato piegato dal peso del sassolino, la condensazione scorrerà verso il centro della copertura. L'acqua sarà quindi priva di sale e rimarrà dentro al bicchiere mentre il sale resterà nel fondo della nostra ciotola. Gli esperimenti di questo tipo sono molto importanti per capire come separare i soluti dal solvente stesso. In chimica vengono studiati a fondo, ma anche un buon osservatore riesce a distinguere la separazione delle particelle solide dal liquido in cui sono immerse. Giocare con i nostri figli, anche se piccoli, è importante per fare loro capire i concetti della materia ed i loro stati. Ecco qualche ulteriore consiglio da cui poter prendere spunto. http://www.chimica-online.it/laboratorio/separazione-miscuglio.htm

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • attenersi ai passaggi e consultare i siti inseriti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Grammatica: come distinguere il pronome dall'aggettivo dimostrativo

L'italiano è una delle lingue europee derivante dal latino. Presenta una grammatica complessa, ricca di regole ed eccezioni. Ecco perché in questa guida vogliamo darvi dei chiarimenti su un aspetto in particolare: come distingue il pronome dall'aggettivo...
Elementari e Medie

Come Verificare I Fattori Di Crescita: Temperatura, Luce E Acqua

Riuscire a curare i vari tipi di piante, in modo che possano crescere sempre forti e rigogliose, non è mai un'impresa semplice, sopratutto se non siamo degli esperti in questo campo ed è la prima volta che proviamo a curare il nostro verde. Tuttavia...
Elementari e Medie

Come Osservare La Composizione Dell'Acqua

L'acqua è uno degli elementi chimici più diffusi in tutta il nostro globo terrestre. Esso è unito fisicamente da due atomi di idrogeno ed uno di ossigeno. L'idrogeno è l'elemento chimico più diffuso in tutto l'universo. Difatti è presente addirittura...
Elementari e Medie

3 esperimenti da fare con l'acqua

Qualche volta, durante il tempo libero, si può decidere di fare con l'acqua degli esperimenti abbastanza semplici. In questo modo si crea un momento ludico ed al tempo stesso istruttivo. Quando si sceglie di fare questi esperimenti è consigliabile far...
Elementari e Medie

Le caratteristiche dell’acqua

L'acqua è il bene principale per la sopravvivenza sul pianeta terra, assieme al sole; essa infatti ricopre il 70% della superficie e grazie al suo ciclo continuo di trasformazione tra molecole di vapore acqueo, in stato liquido, permette di risanare...
Elementari e Medie

Esperimenti con l'acqua: l'evaporazione

L'evaporazione è un fenomeno fisico attraverso cui l'acqua passa dallo stato liquido allo stato aeriforme. Il processo avviene sopra la temperatura di ebollizione che coinvolge l'intero volume del liquido. In natura sono moltissimi gli esempi da poter...
Elementari e Medie

Fiumi e laghi più importanti d'Europa

Laghi e fiumi sono definiti "acque dolci", in quanto a differenza del mare hanno una scarsa presenza di sale al loro interno. Essi però hanno caratteristiche piuttosto differenti. Infatti, i fiumi sono dei corsi d'acqua perenni che, alimentati dalle...
Elementari e Medie

Italiano: come dividere le parole in sillabe

Sembra facile dividere le parole in sillabe, però esiste qualche parola abbastanza complicata. Non sempre risultano chiari i principi tramite cui suddividere le parole in sillabe. Fin dalle scuole elementari si insegna questa divisione, ma fino a che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.