Come semplificare i radicali fratti

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Siete arrivati al mostro nero dei radicali fratti? Il professore li ha spiegati per quasi due ore ma non avete capito bene di cosa si tratta? Non disperatevi. Facendo un passo alla volta e partendo dal principio vi accorgerete che non sono poi così difficili. La prima cosa che vi consiglio è di liberare la mente dall'idea che non siete capaci di comprenderli. Altrimenti partireste col piede sbagliato. Tanta volontà ed impegno sono fondamentali per risolvere gli esercizi con i radicali fratti. Vediamo insieme in questa guida come semplificare i radicali fratti.

25

I radicali

Per prima cosa facciamo un passo indietro. Cosa sono i radicali. Per definizione sono tutti quei numeri posti sotto il segno di radice. La radice ha sempre un esponente intero ad esempio la radice quadrata ha come esponente di radice il 2, la radice cubica ha come esponente di radice il 3. Quindi gli esponenti possono essere sia pari che dispari. Non esistono esponenti negativi o fratti.
Quando l'esponente della radice è pari quindi 2 o multipli il risultato non sarà mai solo positivo. Ad esempio √4= ± 2 perché 2x2= 4 ma anche -2x-2= 4. Invece quando l'esponente è dispari il risultato ha lo stesso segno del numero posto sotto radice. Ad esempio ³√ 8= 2 mentre ³√-8= -2.

35

I radicali fratti

I radicali non necessariamente devono essere solo numeri interi. Ovvero sotto il segno di radice possiamo trovare anche delle frazioni. In questo caso il discorso è lo stesso. Ad esempio immaginiamo di avere ³√ 8/27. Possiamo scrivere questo radicale in un modo diverso. Ad esempio ³√ 8 / ³√ 27 = 2/3. In questo caso il risultato sarà positivo. Infatti trattandosi di un radicale con esponente dispari il risultato porterà il segno del radicando.
Oppure possiamo avere ²√16/25. Possiamo scrivere questo radicale fratto anche come
²√16/ ²√ 25= ± 4/5. Questo è un primo modo molto semplice per risolvere e allo stesso tempo semplificare i radicali fratti.

Continua la lettura
45

Semplificare i radicali fratti

Alziamo ancora di più l'asticella della difficoltà. Con i radicali è possibile fare delle operazioni come le addizioni, le sottrazioni, le moltiplicazioni e le divisioni. Quando tutte queste operazioni vengono fatte insieme si creano delle vere e proprie espressioni con i radicali anche fratti. In questi casi è molto importante saper semplificare i radicali per poterle risolvere. Ad esempio se abbiamo:
²√25/36 X ³√ 8/125 =
²√25/²√36 X ³√8/³√125 =
±5/6 X 2/5=
±1/3
poiché 5 e 5 si semplificano e si elidono mentre 6 e 2 si semplificano.
Queste regole di semplificazione valgono sempre e sono molto importanti per arrivare ad una corretta soluzione.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Procedete per piccoli passi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

I radicali: come impararli

Il termine "radicali" è legato non solo alle materie scientifiche e precisamente alla matematica, ma anche alla lingua giapponese. I radicali sono dei caratteri giapponesi contenuti all'interno di un kanji che viene solitamente utilizzato per la classificazione....
Superiori

Come risolvere una disequazione di 2° grado con radicali

Sicuramente l'argomento più impegnativo dell'algebra è la disequazione; infatti, per la risoluzione occorre prestare attenzione se sono presenti uno o più radicali. Con questo tutorial si vuole illustrare come eseguire i passaggi per risolvere una...
Superiori

Come calcolare il valore dei radicali

All'interno di questa guida, andremo a parlare di matematica. Nello specifico, in questo caso, ci occuperemo dei radicali. Proveremo a rispondere a questa domanda specifica: come si fa a calcolare il valore dei radicali?Buona lettura!La matematica è...
Superiori

Come sommare due o più radicali

La somma di radicali (comunemente e volgarmente nota come "somma di radici") è una delle operazioni fondamentali della matematica di base e solitamente viene insegnata tra il primo e secondo anno di scuola superiore. L'argomento in sé è abbastanza...
Superiori

Come risolvere le espressioni con i radicali

La matematica è quasi sempre la bestia nera degli studenti in quanto si tratta di una disciplina abbastanza complessa. Se però si hanno delle basi solide, acquisite fin dalla scuola elementare, si può affrontare qualsiasi tipo di problema matematico....
Superiori

Le proprietà dei radicali

È il nemico più acclamato dagli studenti di tutto il mondo. Probabilmente se ci fosse un referendum su quale materia eliminare dal programma scolastico quasi nessuno si asterrebbe dal votare e il risultato sarebbe più che certo. Si, si sta parlando...
Superiori

Come semplificare una funzione di potenza

Nelle espressioni matematiche, si possono riscontrare potenze con risultati molto elevati. Ciò potrebbe complicare i calcoli. Pertanto, bisogna semplificare la funzione di potenza, semplificando il calcolo. In questo modo, sarà più semplice effettuare...
Superiori

Come semplificare un logaritmo algebrico

La matematica è una materia piuttosto complicata ma allora stesso tempo interessante che merita di essere approfondita e studiata come si deve. Molti ragazzi all'inizio trovano sempre molte difficoltà nel capire la materia, ma se spiegata come si deve...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.