Come scrivere una poesia in rima alternata

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Sia se si nasce poeti, sia se lo si vuole diventare, è fondamentale conoscere le regole principali che permettono di realizzare delle poesie. In questa guida, in particolare, ci occuperemo di come scrivere una poesia in rima alternata. Come sappiamo bene, sin dalle scuole elementari, la rima può essere di quattro tipologie: rima baciata, rima alternata, rima incrociata e rima incatenata. Naturalmente il risultato finale di ciascuna rima offre una cadenza differente. Come già detto, in questa guida ci occuperemo, tra le quattro tipologie, di come scrivere una poesia in rima alternata. Leggete quindi la guida di seguito per sapere come scrivere una poesia in rima alternata.

24

Schema metrico

Quando si decide di scrivere una poesia, innanzitutto si sceglie un tema adeguato e la profondità di quest'ultimo: nella maggior parte dei casi quando una poesia ha un ritmo più veloce, cadenzato, si cerca di usare la rima baciata, ma questo tipo di rima non riguarda il nostro caso specifico. Infatti noi andremo ad analizzare la rima alternata, famosa, come dice il nome stesso, per l'alternanza di ultime sillabe uguali, non però ad ogni verso della poesia, ma alternandoli appunto, secondo lo schema metrico ABAB. Ma che vuol dire ABAB e a cosa si riferiscono le lettere A e B? Semplice. Queste si riferiscono all'ultima sillaba dell'ultima parola della frase, come già accennato prima. Per fare un esempio, a seguito troveremo due versi in rima alternata di una celebre poesia di Giosuè Carducci.

34

'Davanti a San Guido' di Carducci

"I cipressi che a Bolgheri alti e schi etti, (A) van da San Guido in duplice fil ar (B)
quasi in corsa giganti giovin etti (A) mi balzarono incontro e mi guard ar (B)
Come possiamo vedere i due versi (AB e AB) sono caratterizzati dall'ultima sillaba che, uguale si alterna. Questo è proprio il tipico esempio che ci fa capire in che cosa consiste la rima alternata. A questo punto, dopo avere riportato questo esempio pratico, non ci resta altro da fare che mettere in pratica questa regola per dare vita ad una poesia realizzata da noi stessi. Utilizzando questa rima generalmente si cerca di dare alla poesia una minor velocità di lettura, quindi una maggior analisi di testo, parole, e significato dell'opera poetica.

Continua la lettura
44

Conclusioni

A questo punto non occorre altro che allenare il cervello a produrre non solo versi con un bel significato, ma anche conferire una certa musicalità alla poesia nella sua totalità: questo sarà possibile non solo scegliendo parole adeguate, ma anche evitando versi troppo lunghi rispetto agli altri, ed ancora evitando rime simili (molto comune infatti è l'utilizzo di -are, concludendo ogni verso con un verbo all'infinito). Da qui in avanti, con la giusta infarinatura riguardo l'utilizzo di questo genere di espediente poetico, potrete dilettarvi creando poesie di vari temi, senza più errori o dubbi sull'utilizzo della rima alternata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Elementi di metrica: le rime

Se sei alla ricerca di una breve guida, di semplice e comprensibile lettura, che possa fornirti una rapida indicazione sulla metrica e le rime, eccola a tua disposizione. Questa guida ti offre un facile riassunto sui più importanti elementi di metrica...
Elementari e Medie

Come scrivere una poesia per la mamma

Esistono moltissime occasioni e modalità per esprimere un grande affetto come quello che un figlio prova per la propria madre: un oggetto creato con le proprie mani e la propria fantasia, un pensiero, un aiuto e moltissime altre idee. Se il dono è fatto...
Superiori

Come svolgere l'analisi di un testo poetico

Svolgere l'analisi di un testo poetico è un esercizio che viene richiesto a partire dalle scuole medie, e a livelli più complessi ce lo si trova d'avanti anche alle scuole superiori, tant'è che alcune prove degli esami di maturità si basano proprio...
Superiori

Come scrivere una buona poesia per far innamorare una donna

L'amore è sicuramente un sentimento veramente meraviglioso, specialmente quando siamo a nostra volta corrisposti dalla persona che amiamo. Tuttavia può capitare che ci piaccia molto una donna e non sappiamo come confessargli l'amore che nutriamo per...
Superiori

Come fare il commento di una poesia

Molto spesso in ambito universitario o scolastico ci possiamo imbattere nell'analisi delle poesie. La poesia è una forma d'arte letteraria che produce un componimento fatto di versi strutturate e organizzate sulla base di particolari e specifiche leggi...
Superiori

Breve analisi de "Il gelsomino notturno" di Pascoli

Nato a San Mauro Pascoli nel 1855 (dal 1932 il nome del paese fu cambiato proprio in suo onore), Giovanni Pascoli fu inizialmente influenzato dalle teorie positivistiche ed edonistiche di D'Annunzio, da cui però si scostò ben presto per approcciarsi...
Superiori

Come scrivere in versi poetici

Coleridge diceva che la poesia è utilizzare le migliori parole possibili nel miglior modo passibile, ma con l'avvento della poesia contemporanea e del verso libero, la poesia si è liberata della sua aura autocratica divenendo un modo di comunicazione...
Superiori

Come Individuare Un Omoteleuto

Questa guida è chiaramente interessante per tutti gli amanti della buona letteratura. Proseguite nella lettura per apprendere al meglio i consigli per individuare un omoteleuto all'interno di un testo letterario o bozzetto. La definizione di omoteleuto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.