Come scrivere una lettera ad un insegnante

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La lettera è una forma di comunicazione, utilissima in caso di elevata distanza. Al giorno d'oggi, si ricorre spesso alle e-mail e molto meno alle lettere, tuttavia ci sono casi in cui una lettera su carta potrebbe essere preferibile, per via di esigenze di varia natura. In ogni caso, sia che si tratti di una e-mail sia di lettera scritta con carta e penna, le accortezze da utilizzare sono più o meno le stesse. Se indirizziamo questa lettera ad un insegnante, lo stile a cui ricorrere deve essere formale: bisogna mostrarsi educati e rispettosi, utilizzare una perfetta sintassi ed evitare gli errori ortografici.
Può sembrare complicato, ma vi assicuriamo che è più facile di quel che sembra. Basta seguire un semplice schema, valido per qualsiasi tipo di lettera formale.
In questa guida, vi daremo qualche utile consiglio su come scrivere una lettera ad un insegnante. Vedrete che, con un po' di allenamento, ci riuscirete con naturalezza.

25

Occorrente

  • Carta da lettere
  • Busta
  • Penna
35

Inizio

Quando si redige una lettera ad un insegnante, è fondamentale adottare uno stile chiaro, sintetico e soprattutto scrivere in modo grammaticalmente corretto. In questo modo, si agevolerà la lettura e la comprensione del contenuto della missiva.
A sinistra del foglio, dopo aver scritto la data, si deve inserire il nome e cognome del destinatario, preceduti dalla formula “egregio professore” e l’indirizzo del destinatario, oppure la formula “Alla cortese attenzione di”. Quest’ultima dipende dal tipo di messaggio che si deve inviare. Quindi lasciate qualche spazio e a destra inserite l’oggetto, indicando in modo breve l’argomento della lettera.

45

Corpo

Iniziate la lettera con "Gentile Prof./ Prof. Ssa", mettendo una virgola e andando a capo. Fate una breve presentazione per ricordare all'insegnante chi siete, anche se alla fine vi firmerete, e quindi sviluppate il corpo con il contenuto della comunicazione o messaggio che intendete trasmettere al destinatario. Siate brevi e concisi, non allungate il brodo con spiegazioni futili, piuttosto spiegate direttamente il motivo della vostra missiva. Inoltre, ricordate di utilizzare la lettera maiuscola se scrivere qualcosa come "Lei", "Suo/Sua" e simili.

Continua la lettura
55

Conclusione

Al termine, ringraziate sempre l'insegnante in questione. Fatelo inserendo formule del tipo "La ringrazio anticipatamente/in anticipo". Infine, concludete con i saluti: la frase più indicata in questo caso è "cordiali saluti" o semplicemente "saluti". Andate quindi a capo e firmate con nome e cognome, sulla destra.
Semplice, vero? Basta essere precisi e concisi, il resto verrà da sè.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come stupire un insegnante

Gli anni della scuola sono sicuramente, gli anni più importanti per la nostra crescita e per la nostra vita. In questo periodo infatti abbiamo la possibilità di incontrare, oltre ai compagni di scuola, anche diversi tipi di insegnanti, con i quali il...
Elementari e Medie

5 regole per scrivere una giustificazione ai figli per la scuola

Vostro figlio non è andato a scuola e ora dovete scrivere una giustificazione? Ci sono delle regole da rispettare per questo. In primo luogo, le giustificazioni devono essere realistiche e soddisfacenti. Scrivere una giustificazione scolastica nella...
Elementari e Medie

Come Ottenere L'insegnante Di Sostegno

In ambito scolastico, un bambino disabile, ha il bisogno di avere una figura di riferimento che possa andare verso le sue necessità specifiche, e che lo possa costantemente accompagnare, nel suo percorso di apprendimento, con delle personalizzate metodologie....
Elementari e Medie

10 suggerimenti per diventare il primo della classe

Il tuo rendimento scolastico è sotto la media e vorresti diventare uno studente modello per ottenere i massimi voti sia in condotta che nelle materie? Hai problemi con qualche disciplina in particolare e vorresti stupire il prof con delle interrogazioni...
Elementari e Medie

Come scegliere un insegnante per ripetizioni

Quando i nostri figli hanno difficoltà in alcune materie scolastiche, c'è bisogno di un insegnante privato che li aiuti con delle ripetizioni. Lo scopo di questa guida è quello di fornire un aiuto nella scelta della figura adatta. I criteri di scelta...
Superiori

10 modi per rimandare un'interrogazione

Avete un'interrogazione, non siete preparati e siete costretti ad andare a scuola? Sicuramente in quei momenti pensate a delle scuse, quindi dei modi, per cercare di evitare e rimandare un'interrogazione, nella speranza che questo possa funzionare e che...
Superiori

Come organizzare lo studio

A volte ottieni cattivi risultati scolastici non per la mancanza di studio, ma perché probabilmente lo hai organizzato male, studiando tutto all'ultimo momento e quindi dimenticandoti (o facendo un minestrone) il giorno della verifica delle tue conoscenze....
Lingue

Come diventare insegnante di italiano per stranieri

Sempre più persone sono interessate a diventare dei docenti di italiano per stranieri, visto che molti individui hanno l'esigenza di apprendere un'altra lingua. In questa semplice ed esauriente guida vi spiegheremo come si può diventare un insegnante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.