Come scrivere una didascalia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Per didascalia, si intendeva, tradizionalmente, la parte non dialogica di un testo teatrale. Oggi si considerano didascalie anche: le brevi descrizioni che accompagnano un'immagine o un dialogo nei fumetti, nei film o nei copioni e che hanno funzione di commento. Generalmente, servono a spiegare il significato di un'immagine. Sono didascalie anche gli alt text (alternative text), ossia quelle scritte che compaiono quando indugiamo con il mouse su un'icona. Ma come si fa una didascalia? In questa guida, lo vedremo. Scopriamo come scrivere una didascalia!

26

Occorrente

  • Fantasia, buona padronanza della lingua scritta
36

Il contesto e il significato

Per prima cosa, se non avete ancora l'immagine per la quale dovrete poi scrivere la didascalia, ricordate di sceglierla bene, in modo accurato. La foto viene sempre prima, quindi è lei a dover catturare l'attenzione e poi, in secondo luogo, il lettore scenderà a leggere la didascalia per capire meglio il contesto e il significato di quello che sta osservando.

46

Le didascalie

Le didascalie vengono usate moltissimo come corredo alle opere d'arte, nei musei, per spiegare appunto un'opera e dare qualche informazione in più su di essa. Come scrivere questo genere di didascalia? In questo caso, è importante inserire il titolo, l'autore, la data, la tecnica usata per realizzare un dipinto (o una statua o qualsivoglia opera d'arte), le dimensioni e ovviamente l'ubicazione, cioè dove si trova il quadro originale in questo momento. Mi raccomando, non siate troppo generici. È importante dare tutte le informazioni possibili, pur sempre senza cadere nell'ovvietà. Dovrete stare attenti anche a non sbagliare i nomi, soprattutto sotto a didascalie riguardanti opere d'arte. Dovete cercare di far capire al meglio di cosa si tratta e trasmettere le emozioni giuste per esaltare, completare il messaggio che già si cela dietro all'immagine. Cercate di non essere banali e di non scrivere ovvietà, poiché la didascalia è un elemento per dire di più, per andare oltre a quello che si vede con gli occhi.

Continua la lettura
56

Il lessico

Nella stesura della vostra didascalia, dovrete poi cerare di non dilungarvi troppo. Fate una sintesi, non un tema. Scrivere una didascalia troppo lunga stancherebbre il lettore, il quale finirebbe per non continuare nella lettura. Dopo averla scritta, passate alle questioni estetiche o di spazio: potrete decidere di posizionare la didascalia lateralmente rispetto all'immagine scelta o sotto ad essa. Per quanto riguarda, il lessico: è meglio adattarlo al settore cui appartiene l'immagine. Ad esempio, se si tratta di immagini scientifiche, è preferibile utilizzare un lessico specialistico; se, invece, si tratta di fotografie familiari, meglio un registro informale e un lessico comune. Passiamo, ora, al terzo ed ultimo passo della guida.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare le addizioni sull'abaco

I bambini, nella prima classe della scuola primaria, quando iniziano ad eseguire le prime addizioni di matematica sono soliti servirsi della linea dei numeri o dell'abaco. Quest'ultimo strumento viene rappresentato sui quaderni a quadrettoni attraverso...
Superiori

Come fare uno schema con Word

Al giorno d'oggi, gli schemi sono un elemento essenziale, sia per lo studio che per il lavoro. Sul web, esistono centinaia di applicazioni che permettono di disegnare i vostri schemi e le vostre mappe concettuali, tuttavia è possibile realizzare tali...
Superiori

Come fare la tesina per l'esame di maturità

Con l'avvicinarsi dell'esame di maturità tendono ad aumentare, molto spesso, i dubbi e le perplessità di ogni genere, riguardante la propria preparazione didattica. Tuttavia il nostro principale consiglio che sentiamo di darvi è quello di non avere...
Superiori

Come tradurre una versione di latino o greco

Tradurre una versione di latino o greco è un' impresa per molti studenti dei vari licei, complice il fatto di non avere studiato alle scuole medie queste materie adeguatamente, si ritrovano senza la preparazione necessaria. In ogni caso non essendo obbligatorio...
Elementari e Medie

Come prepararsi alla scuola media

Già! Come prepararsi alla scuola media? Cosa dobbiamo raccomandare agli studenti che hanno terminato da poco la scuola elementare? Una nuova vita scolastica che magari può anche spaventare molti "piccoli adolescenti". Ciò significa diventare più grandi...
Lingue

Come imparare il lessico di una lingua straniera in modo divertente

Imparare una lingua straniera, o ancora più semplicemente, approcciare un lessico nuovo, spesso risulta assai arduo e la semplice lettura e rilettura non è sufficiente. Assimilare termini nuovi, magari con una certa difficoltà, può quindi rivelarsi...
Superiori

Come fare un saggio breve

Il saggio breve è uno degli strumenti più utilizzati dagli insegnanti, soprattutto nei gradi più alti di istruzione. Si distingue dal tema in quanto chi lo scrive espone in maniera approfondita una tematica o un argomento aggiungendone il proprio punto...
Lingue

10 segreti per imparare il francese

Imparare una lingua oltre quella madre è un'operazione che può risultare molto difficile, ma se si affronta con dedizione e costanza si può riuscire nell'intento. Imparare una lingua straniera non è difficile, basta anche trovare dei metodi di studio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.