Come scrivere un tema in inglese

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

A primo impatto, scrivere un tema in lingua inglese può sembrare un'operazione più complessa rispetto al corrispettivo in italiano: bisogna prestare molta attenzione alla struttura, al corpo e alle forme grammaticali. Una volta capita la strategia di fondo e dopo aver preso confidenza con la grammatica e il lessico, la scrittura risulterà molto più semplice e agevole. All'interno di questa guida, vi mostrerò come scrivere un tema in inglese nella maniera corretta.

27

Occorrente

  • Carta e penna
  • Dizionario monolingue inglese
  • Dizionario monolingue italiano
  • Dizionario bilingue italiano-inglese/inglese-italiano
  • PC
37

Come prima cosa, la struttura generale è formata come un insieme ben distinto di paragraphs (paragrafi), ognuno portatore di un proprio significato e di un proprio discorso, che si ricollegano sempre e comunque all'argomento principale. La scrittura deve risultare semplice e scorrevole, mai troppo complessa, ed ogni paragrafo non deve essere mai troppo esteso: bastano di solito poche righe per comunicare l'idea di fondo, anche perché la quantità non sostituisce la qualità. Una buona idea, potrebbe essere quella di realizzare uno schema su ciò che si vuole scrivere e ampliarlo, paragrafo per paragrafo, arrivando alle conclusioni finali.

47

Uno schema molto utile è questo: intro, paragrafo 1-2, paragrafo 3-4, end. Intro: si tratta delle prime righe di introduzione nelle quali si parla in modo generale del senso dello scritto, facendo una panoramica molto breve; i paragrafi 1-2 e 3-4 sono quelli che costituiscono il corpo del tema che state elaborando, da trattare nel modo seguente: due positivi, due negativi. Per capire meglio, in due di questi, elencherete le positività dell'argomento (per esempio se il tema riguarda una riforma si potrebbero elencarne i vantaggi), nei restanti, le negatività (quali sono o potrebbero essere i problemi se viene attuata la riforma, e così via).

Continua la lettura
57

Successivamente, la conclusione (end) permette di dare una propria impressione personale sull'argomento, sempre nei limiti e ovviamente di concludere il discorso, spiegando a come siete giunti a determinate conclusioni. Si consiglia di fare molta attenzione alla concordanza del periodo, a non utilizzare termini troppo tecnici, a non dilungarsi troppo, per una buona fluidità di lettura è consigliabile rileggere più volte. Un nuovo paragrafo si crea andando a capo: in caso di battitura a computer, si utilizza la "rientranza capoverso". Sempre per quanto riguarda l'elaborazione a computer, se specificate e richieste, bisogna prestare attenzione alle regole di formattazione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Seguite dei corsi di inglese online e vedrete che tutto sembrerà più semplice.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come scrivere un buon report in inglese

Che sia per lavoro, per la scuola o per ottenere una certificazione della lingua, scrivere un buon report in inglese è importante. Un report è un testo, una recensione di un evento comprensiva, se necessario, dell'analisi di certi dati. Naturalmente...
Lingue

Come scrivere un'e-mail commerciale in inglese

Aggiornarsi sulle operazioni più semplici di informazioni internazionale è ormai all'ordine del giorno. Per richiedere informazioni o per acquisti vari, a livello internazionale, serve individuare un metodo di layout per le e-mail commerciali, che vanno...
Lingue

Come scrivere una lettera formale in inglese

Oggi la lingua inglese ha assunto un'importanza fondamentale. È necessario esprimersi correttamente sia in forma orale che in forma scritta. È molto probabile che vi possa essere richiesto di scrivere una lettera in inglese. Ce ne sono di due tipi:...
Lingue

Come scrivere una buona review in inglese

Saper scrivere è un'arte che molte persone sanno sfruttare al meglio per riuscire a trasmettere ai lettori emozioni, attraverso storie, romanzi, o anche articoli di giornale. Una delle fonti più diffuse per far conoscere opinioni e pareri su un determinato...
Lingue

Come scrivere le ore in inglese

Di questi tempi non è da sottovalutare la possibilità di trasferirsi all'estero ed iniziare una nuova vita in un nuovo Paese. La meta preferita dagli italiani è ovviamente l'Inghilterra. Ma per potersi trasferire in un posto che non conosciamo e che...
Lingue

Come svolgere un buon tema in lingua straniera

Scrivere un tema è per alcuni un compito semplice e talvolta anche piacevole (molti amano mettere per iscritto i propri pensieri e opinioni), per altri è una delle mansioni scolastiche più seccanti. Ciò dipende da svariati fattori: dimestichezza con...
Lingue

L’inglese britannico e l’inglese americano

L'inglese e l'americano sono due accezioni come sinonimi, inerenti a un codice linguistico univoco, con regole uguali sia a livello di pronuncia che a livello morfo-sintattico. In realtà sussistono numerose differenze tra l’inglese che viene parlato...
Lingue

5 trucchi per imparare l'inglese

Imparare l'inglese è diventato assolutamente fondamentale poiché rappresenta il miglior modo per parlare con altri interlocutori esteri. Oltre a questo aspetto bisogna considerare tutti i software che molto spesso presentano testi in inglese che è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.