Come scrivere un tema

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Uno dei problemi indubbiamente più frequenti per ragazzi e ragazze che frequentano scuole medie e superiori, è quello di scrivere un tema. Che sia un compito in classe o che venga assegnato da fare a casa molti studenti, presi forse dal panico davanti al foglio bianco, non riescono a riorganizzare le idee convertendole in un insieme sensato di pensieri. Diversi sono gli ostacoli che s'incontrano nella stesura: correttezza grammaticale, rispetto dell'argomento, fluidità e scorrevolezza del testo. Di seguito saranno illustrati dei semplici suggerimenti su come scrivere un corretto tema d'italiano.

25

Comprendere bene l'argomento del tema: capire a pieno la traccia del tema è fondamentale per affrontare nel migliore dei modi lo sviluppo dell'argomento e per evitare di soffermarvi troppo su quesiti non richiesti. È importante infatti dimostrare di conoscere bene il soggetto proposto senza dilungarvi su concetti secondari. Se per caso voleste trattare di qualcos'altro legato all'argomento fatelo in linee molto sintetiche.

35

Fare una scaletta: scrivete una scaletta nella quale organizzate le vostre idee e suddividete il testo in vari "capitoli. Suddividere il tempo: assegnate ad ogni fase del tema un tempo massimo di approfondimento così non rischierete di arrivare a tempo scaduto senza aver terminato l'elaborato. Un buon tema dovrebbe svilupparsi su tre parti principali: introduzione, svolgimento e conclusione.

Continua la lettura
45

Svolgere il tema: argomentate, nel modo più completo possibile, tutti i punti elencati in scaletta. In questa prima fase potrete non dare molto peso ad ortografia e grammatica.
Documentare: durante la stesura del tema ricordatevi sempre di giustificare ciò che scrivete. Se per esempio parlate della violenza sulle donne citare episodi di cronaca attuale contribuirà a rendere tutto più concreto.

55

Nel caso in cui il tema da scrivere è per un bambino della scuola elementare, è necessario far capire al bambino il contenuto del testo e fargli elaborare le idee, in modo da cimentarsi su ciò che deve scrivere su un foglio di brutta copia. Aiutatelo a mettere insieme tutte le idee, per prima cosa, fategli scrivere un cappello, in maniera che introduca l'argomento. Proseguite con l'inizio, indicando il luogo e dove si svolgono i fatti; a seguire lo svolgimento di come e infine la conclusione, nel quale il bambino dovrà esprimere i suoi stati d'animo su ciò che ha causato il lui l'argomento trattato. Qualora invece, il tema da svolgere tratta argomenti di storia o argomenti autobiografici è necessario scrivere un'introduzione, inserendo soprattutto le date, continuare il tema con la narrazione delle vicende, non soffermandovi su eventuali fatti irrisori. Concludere il tema con data finale dell'evento storico o biografico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come scrivere un tema storico

Quante volte a scuola vi sarà capitato di cimentarvi a scrivere un tema di tipo storico e di entrare spesso completamente nel panico. Parlare di temi così importanti e di avvenimenti storici, richiede sicuramente una grande preparazione e degli approfondimenti...
Superiori

Come semplificare lo studio

Lo studio rappresenta un'attività che accompagna le persone da quando sono bambini e, con il tempo, si trasforma in relazione alla crescita, alla capacità d'apprendimento e alla maturità, pertanto, sarà possibile affermare che lo studio accompagni...
Superiori

Come scrivere un tema scolastico in maniera corretta

Ecco una semplicissima e pratica guida su Come scrivere un tema scolastico in maniera corretta. Alcune persone hanno la dote innata dello saper scrivere, altre fanno più fatica. Sei uno studente e fai parte della seconda categoria, nonostante tu sappia...
Superiori

Come scrivere un tema

Per molti studenti il tema d'italiano rappresenta un momento di leggera apprensione. Elaborare una traccia con il tempo che scorre inesorabile e le idee che faticano ad organizzarsi è davvero una situazione critica. Con un un buon metodo e la giusta...
Superiori

Come fare un buon tema

A molti la stesura di un tema può provocare un po' di ansia, perché spesso gli argomenti richiesti non ci sono vicini, ma soprattutto perché mette in gioco tutte le nostre capacità espressive e di pensiero. Esistono regole per scrivere un buon tema?...
Superiori

Come svolgere un tema

Svolgere un tema è richiesto ai ragazzi sin dai primi anni di scuola elementare, ma spesso gli studenti non hanno ben chiaro cosa sia un tema ed il modo in cui deve essere scritto. Ecco così che il tema perde fluidità divenendo un insieme di parole...
Superiori

Come scrivere un buon tema

La stesura di un tema presenta spesso notevoli insidie dovute all’incapacità di ordinare le idee, di realizzare una scaletta, saper argomentare e rispettare i tempi. Il foglio protocollo bianco può determinare panico poiché l’ostacolo più difficile...
Superiori

Come fare i riassunti

Tantissimi studenti considerano abbastanza utile effettuare dei riassunti, in modo da riuscire a studiare con più semplicità e rapidità: riassumere un determinato testo originale significa rimuovere qualcosa da esso ed ottenerne uno maggiormente breve...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.