Come Scrivere Un Racconto O Un Romanzo In Terza Persona

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

È probabile che ti venga richiesto di scrivere un racconto, o un breve romanzo, in terza persona. Questo artificio narrativo viene infatti usato dalla maggior parte degli autori: l'esposizione delle vicende riportate nell'opera dà vita ad una narrazione facile ed immediata, in grado di appassionare il lettore e veicolarne l'attenzione. Il punto di vista in terza persona, infine, diventa fondamentale nel momento in cui hai a che fare con una coralità di personaggi e voglia approfondire il loro background culturale o la loro psicologia.

26

Per sapere come scrivere un'opera in terza persona, puoi prendere a riferimento la struttura narrativa delle fiabe della tua infanzia. Sicuramente ricorderai senza particolare sforzo le storie memorabili e senza tempo che hai ascoltato da piccolo: "Cappuccetto Rosso", "Hansel e Gretel", "Biancaneve" e tanti altri capolavori della tradizione popolare costituiscono un valido modello per comprendere come condurre una narrazione in terza persona.

36

Tutte queste storie sono accomunate dalla presenza di un narratore esterno che, a mo' di cantastorie, introduce i personaggi man mano che si affacciano nella narrazione. L'autore non solo riporta il nome proprio del protagonista, ma fornisce anche una descrizione -più o meno dettagliata- del suo aspetto fisico e del carattere. Ad esempio, nell'omonima fiaba, i fratello Grimm descrivono Cappuccetto Rosso come una "cara ragazzina a cui tutti volevano bene" e, dopo aver introdotto sommariamente il personaggio della nonna, spiegano al lettore il perché del soprannome della bambina.

Continua la lettura
46

Dopo aver delineato i tuoi personaggi, prima di procedere nella stesura vera e propria del romanzo, dovrai decidere se porti nelle vesti di un narratore onnisciente o se offrire al tuo lettore un punto di vista limitato. Nel primo caso, potrai dare vita ad un tipo di narrazione caratterizzata da una focalizzazione zero dove offrirai al lettore una panoramica totale dei tuoi personaggi. Potrai dunque descriverne in terza persona non solo i dialoghi, ma anche i pensieri, i sentimenti e le sensazioni. In questa veste, potrai spaziare liberamente nella psicologia dei personaggi, ne conoscerai il passato ed il futuro e sarai in grado di riportare ciò che i tuoi characters dicono e fanno anche se si trovano in posti diversi contemporaneamente.

56

Se opterai per una narrazione in terza persona con punto di vista limitato, invece, dovrai concentrare la tua attenzione su un unico personaggio per volta, seguendolo fedelmente e riportando in terza persona le sue azioni ed i suoi dialoghi. Non potrai però descrivere i suoi pensieri o le sue sensazioni, né potrai soffermarti sul suo passato o sul suo futuro. La tua conoscenza del personaggio sarà pertanto limitata e la tua narrazione dovrà essere il più obiettiva e neutra possibile: idealmente, il tuo elaborato avrà a riferimento lo stile di Hemingway o di un odierno giornalista.

66

A prescindere dal tipo di focalizzazione che vorrai utilizzare, una volta che inizierai a redarre la tua opera ricordati di descrivere sempre la vicenda raccontata usando dei verbi in terza persona (singolare o plurale, nel caso in cui più personaggi compiano la medesima azione in simultanea) e di fare attenzione ai tempi verbali per assicurare continuità narrativa al tuo romanzo. Anche se il tuo racconto ha un unico protagonista principale, sforzati di creare dei comprimari credibili e di approfondirne la psicologia e la personalità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Letteratura: vita e opere di Carlo Emilio Gadda

Carlo Emilio Gadda occupa un posto di rilievo nella letteratura italiana del Novecento perché ha contribuito al rinnovamento della narrativa tradizionale e alla nascita del romanzo contemporaneo. Le sue opere, in particolare il Pasticciaccio e La cognizione...
Superiori

Come scrivere i dialoghi in una storia

Un testo narrativo di elevata qualità costituisce un insieme fluido e omogeneo di parti varie quali dialoghi, descrizioni, narrazioni, legate dall'intreccio. Scrivere i dialoghi di una storia vuol dire interrompere il flusso del racconto per apportare...
Superiori

Come scrivere un buon commento

I commenti sono una parte importante del blog, in quanto permettono agli studenti e ad altri lettori, di impegnarsi in discussioni, condividere i loro pensieri e connettersi con il blog. È molto importante trasformare il blog da uno spazio statico ad...
Superiori

Come preparare lo schema di un testo narrativo

Realizzare lo schema di un testo narrativo per produrre un testo, magari semplice ma pur sempre ragionato e coerente, comporta che si eviti di scrivere alla rinfusa ciò che vi viene in mente. Prima di scrivere qualsiasi testo è fondamentale raccogliere...
Superiori

"Il piacere" di D'Annunzio in pillole

Gabriele D’Annunzio scrisse fra le sue opere, la più nota, "Il Piacere". Era il 1888 mentre era a Francavilla al Mare; il romanzo in questione, ha come tematica centrale il racconto delle avventure personali di un giovane poeta, Andrea Sperelli-Fieschi...
Superiori

Breve analisi de "I Malavoglia" di Verga

"I Malavoglia" è una delle opere maggiori di Giovanni Verga, uno dei maestri della narrativa novecentesca. Il romanzo è tutto imperniato sulla storia di una famiglia di pescatori siciliani, i Toscano (chiamati in paese "Malavoglia", da qui il titolo),...
Superiori

Come fare l'analisi di un romanzo

Ci avviciniamo alle vacanze estive, e con molta probabilità tra i compiti che ci verranno assegnati ci saranno anche uno o più testi di narrativa da analizzare; impresa che può sembrare ardua per chi non ha molta dimistichezza con la materia, ma che,...
Superiori

Marcel Proust: poetica

Marcel Proust nasce nel 1871 da una famiglia dell'alta borghesia francese, sin dai primi anni di vita dimostra una salute cagionevole e malaticcia, con frequenti attacchi di asma che ne segneranno l'intera vita. La poetica di Proust si ritrova nel suo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.