Come scrivere senza errori

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Secondo numerose ricerche, l'ortografia, la sintassi e la grammatica italiana sono considerate tra le più difficili del mondo. Scrivere dunque senza compiere errori può apparire estremamente complicato. In realtà, come ogni disciplina, anche per l'ortografia è necessario impegno, studio e costanza. Infatti una volta imparate le regole generali e capito quali errori bisogna assolutamente evitare, scrivere in italiano perfetto risulterà sicuramente più facile. Ma vediamo qui di seguito nel dettaglio come appunto scrivere, evitando di commettere errori.

24

L'apostrofo

Per riuscire a scrivere correttamente in italiano è necessario evitare taluni diffusissimi e gravi errori di ortografia. Secondo una statistica, molte persone incontrano difficoltà nell'utilizzare l'apostrofo davanti all'articolo "un". La regola da non dimenticare è la seguente: un va apostrofato soltanto davanti ai nomi femminili che non iniziano per consonante. Un altro errore che può essere continuamente riscontrato riguarda la scrittura di "qual è". Tale parola non va mai apostrofata, perché si tratta di un troncamento e non di un'elisione.

34

La formazione del plurale

Altre regole basi della grammatica italiana riguardano la formazione del plurale delle parole che finiscono per -cia e -gia. Se -cia e -gia sono precedute da una vocale, il plurale sarà -cie e -gie (ad esempio ciliegie); se invece sono precedute da una consonante, il plurale sarà -ce e -ge (facce e non faccie). Si tratta di una regola semplice anche se poi si finisce spesso per confondersi. Ricordiamo infine che fa con l'accento non esiste: si scrive sempre fa sia quando viene utilizzato come indicativo presente del verbo fare che come particella temporale (anni fa). Analogamente anche "do" non vuole l'accento. "Da" invece non richiede l'accento se utilizzato come preposizione semplice, se utilizzato come verbo al contrario lo richiede (La mia mamma mi dà sempre il bacio della buonanotte).

Continua la lettura
44

Il congiuntivo

Si sa che gli italiani hanno qualche problemino con il congiuntivo. È infatti frequente ascoltare frasi in cui al "se" si fa seguire il condizionale e non il congiuntivo. È questo uno degli errori più gravi e fastidiosi con cui capita spesso di imbattersi. La regola elementare e di base è che il se vuole obbligatoriamente il congiuntivo: "se avessi le ali, volerei" e non dunque "se avrei le ali, volerei". Ricordiamo inoltre che il se non richiede l'accento nelle frasi ipotetiche. Nel caso in cui viene usato come pronome riflessivo, diventa invece "sè".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come scrivere in italiano corretto

Può capitare molte volte di dover trovarsi a scrivere una lettera o una qualsiasi altra cosa incontrare difficoltà, poiché non si riesce a scrivere in un italiano completamente corretto. La difficoltà è comprensibilissima in quanto nella società...
Superiori

5 consigli su come scrivere una lettera in tedesco

Il tedesco, al giorno d'oggi, è una delle lingue più studiate nelle scuole e nelle università di tutto il mondo. Nonostante la sua non banale complessità e difficoltà, il tedesco resta un idioma importante e saper scrivere\parlare in tale lingua...
Superiori

Come scrivere una relazione scolastica

Se sei uno studente e a scuola ti hanno assegnato il difficile compito di scrivere una relazione scolastica su un argomento del quale avete discusso in classe, su un esperimento di fisica, su un documentario o sul tuo film preferito e quant'altro, ma...
Superiori

Come scrivere un tema

Per molti studenti il tema d'italiano rappresenta un momento di leggera apprensione. Elaborare una traccia con il tempo che scorre inesorabile e le idee che faticano ad organizzarsi è davvero una situazione critica. Con un un buon metodo e la giusta...
Superiori

Prendere appunti: i peggiori errori

A scuola spesso, nella maggior parte delle materie, si prendono appunti in varie maniere: più o meno alla rinfusa, preparando una scaletta, in modo ordinato oppure con un metodo preciso. Spesso questo dipende dalla persona stessa, la quale ascolta la...
Superiori

Come scrivere un saggio breve in 5 passi

Un saggio breve è un tipo di testo argomentativo che presenta informazioni precise con il compito di esporre una tesi tramite diverse fonti citate. Questo tipo di saggio è anche una delle scelte possibili all'esame di Stato, risulta quindi fondamentale...
Superiori

Come scrivere un tema argomentativo

Ecco una bella ed interesante guida, mediante la quale poter essere in grado di imparare come e cosa fare per scrivere, nel modo corretto, fluido ed anche del tutto efficace, un ottimo testo argomentativo, che piacerà non solo ai nostri professori, ma...
Superiori

Come scrivere una poesia in rima alternata

Sia se si nasce poeti, sia se lo si vuole diventare, è fondamentale conoscere le regole principali che permettono di realizzare delle poesie. In questa guida, in particolare, ci occuperemo di come scrivere una poesia in rima alternata. Come sappiamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.