Come scrivere la reazione di dissociazione

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In chimica la dissociazione è un tipo di reazione che dà luogo ad una scissione omolitico o eterolitica di una molecola.
La scissione omolitica porta al risultato di specie radicali, mentre quella eterolitica dà come prodotto specie cariche, una positiva ed una negativa.
Inoltre, la scissione può avvenire in diverse condizioni che determinano il tipo di dissociazione: elettrolitica, avviene per effetto di un solvente; termica, per trattamento termico; fotodisocciazione, tramite radiazioni di fotoni; elettrolisi,per induzione di corrente elettrica.
Ora non resta che descrivere, passo dopo passo, le fasi necessarie per scrivere correttamente una reazione di dissociazione chimica.

25

Dissociazione eterolitica

La dissociazione eterolitica come abbiamo detto porta al risultato di due specie cariche, un catione ed un anione. Essa avviene in presenza di solvente o allo stato fuso quando si parla di dissociazione elettrolitica, che può portare ad una completa o parziale dissociazione del sale, della base o dell'acido preso in considerazione. Nel primo caso l'elettrolita viene definito forte, mentre quando la scissione è parziale si parla di elettrolita debole.
Ora che abbiamo definito come e in quali condizioni può avvenire la dissociazione eterolitica, possiamo scrivere le reazioni tenendo presente le seguenti considerazione.
Il primo passo consiste nell'individuare le specie chimiche presenti nella formula del composto in analisi che diverranno ioni positivi e negativi; in genere il catione è l'elemento o gruppo atomico presente all'inizio della formula.
Una volta individuati gli ioni, il prossimo passo diviene la trascrizione della reazione ponendo per prima la formula del composto con pedice l'ambiente di reazione compreso tra parentesi; subito dopo viene posta la freccia di reazione che può essere singola se la dissociazione è completa o doppia (con la seconda in direzione opposta) se la dissociazione è parziale; infine si trascrivono gli ioni ponendo come apice il numero delle cariche.
L'ultimo passo consiste nel bilanciare la reazione tenendo conto di due aspetti: i pedici delle specie chimiche presenti nel composto indicherà il numero di ioni che verrà a formarsi con la scissione; la somma delle cariche positivi e negativi deve essere uguale a zero.

35

Dissociazione omolitica

La scissione omolotica avviene quando una molecola subisce dissociazione e i due elettroni del legame chimico coinvolto si separano restando ognuno associato ad un frammento della molecola. Questo procedimento porta alla formazione di due radicali liberi: A-B ---> A? + B?.
Quando si scrive una reazione di dissociazione omolitica bisogna considerare che in questo caso non si ha la formazione di ioni, quindi non è presente nessuna carica; inoltre bisogna mettere bene in evidenza il legame che verrà scisso per ottenere i due radicali liberi. I prodotti ottenuti vanno trascritti con un pallino che indica l'elettrone spaiato rimasto libero dopo la dissociazione.
Curiosità: i radicali liberi sono molto più reattivi degli ioni.

Continua la lettura
45

Dissociazione, alcuni esempi

Facciamo qualche esempio per comprendere meglio l'argomento. Per dissociazione eterolitica:
- NaCl (aq) ---> Na^(+) (aq)+ Cl^(-) (aq).
- Al2(SO4)3 ---> 2 Al^(+) + 3 SO4^(2-).
- Ba(OH)2 ---> Ba^(2+) + 2 OH^(-).
- HCl ---> H^(+) + Cl^(-).
Per dissociazione omolitica:
- H2 ---> H? + H?.
- CH3-CH3 ---> CH3? + CH3?.
- Cl2 ---> Cl? + Cl? ; Cl? + CH4 ---> ClCH3 + H? ; H? + Cl? ---> HCl.
Quest'ultima è un esempio di reazione radicalica dove si parte da una dissociazione omolitica per ottenere due radicali liberi: uno di essi reagisce con una molecola di metano sostituendo un atomo di idrogeno; l'altro radicale reagisce con il nuovo radicale di idrogeno per formare acido cloridrico.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate più esercizi possibile: l'allenamento porta ad ottimi risultati!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come scrivere la reazione di combustione di un alcano

Una Combustione completa (in quantità sufficiente di ossigeno) di qualsiasi idrocarburo produce anidride carbonica e acqua. Con gli idrocarburi è più difficili eseguire la combustione quando le molecole diventano più grandi; questo perché le molecole...
Superiori

Come calcolare il grado di dissociazione di un acido

Il grado di dissociazione è una grandezza adimensionale. In chimica, con questo termine si intende il rapporto tra il numero di moli dissociate e le moli iniziali della stessa sostanza. Il grado di dissociazione avviene in funzione della temperatura...
Superiori

Come bilanciare una reazione di combustione

Una reazione di combustione è una delle principali classi di reazioni chimiche, comunemente denominata "combustione". La combustione di solito si verifica quando un idrocarburo reagisce con l'ossigeno per produrre anidride carbonica e acqua. In senso...
Superiori

Come calcolare le concentrazioni in una reazione chimica in equilibrio

Una reazione chimica è composta da reagenti e prodotti: i reagenti sono le sostanze iniziali presenti, i prodotti sono sostanze formate dai reagenti. Molte equazioni sono reversibili; pertanto, i reagenti possono formare i prodotti e viceversa. L'equilibrio...
Superiori

Come bilanciare una reazione chimica

Quando la materia subisce una trasformazione, senza che la sua massa presenti variazioni importanti, si parla di reazione chimica. Ciò vuol significare che, le specie chimiche si modificano da sole, per poter creare nuove specie chimiche, dove ognuna...
Superiori

Come calcolare la resa di una reazione chimica

In una reazione chimica può capitare che i reagenti siano presenti in una percentuale non sufficiente per creare i prodotti. È quindi necessario scoprire quale sia il reagente limitante, così da poter calcolare la resa totale della reazione. La resa...
Superiori

Come calcolare la costante di equilibrio di una reazione

In questa guida vi illustrerò come calcolare la costante di equilibrio di una reazione, cioè il rapporto presente tra le concentrazioni dei reagenti e dei prodotti.Infatti nel campo chimico, si definsce una reazione quel evento in cui uno o più reagenti...
Superiori

Come calcolare i coefficienti stechiometrici di una reazione chimica

All'interno di questa breve guida vi illustrerò, con molta attenzione e cura, come riuscire ad calcolare i coefficienti stechiometrici di una determinata reazione chimica. Tale operazione, chiamata anche bilanciamento di una reazione chimica, viene eseguita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.