Come scrivere i numeri composti da tante cifre

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Come scrivere i numeri composti da tante cifre? Questo problema risulta spesso ostico sopratutto per chi vi si affaccia per la prima volta. Partiamo dal principio: un numero è rappresentato dal corrispettivo "numerale", una sequenza di cifre che lo individua in maniera univoca. Ad esempio il numerale 15 rappresenta solo e soltanto il numero quindici.

24

Nel sistema di numerazione decimale le cifre che compongono un numerale assumono un determinato valore in base alla posizione che occupano (sistema posizionale). In questo sistema di numerazione le cifre utilizzabili sono 0, 1, 2, 3, 4, 5, 6,7 ,8, 9.
Il criterio della posizione prevede, per numeri interi, di suddividere le cifre che compongono un numerale in blocchi da 3 partendo dalla cifra più a destra. La prima cifra da destra sarà l'unità, seguita dalla decina e dalle centinaia, a seguire migliaia, decine di migliaia, centinaia di migliaia, milioni, miliardi e via dicendo
. Lo stesso concetto si applica ai numeri reali suddividendo le cifre a destra della virgola in blocchi da tre. A partire dalla prima si hanno decimi, centesimi, millesimi ecc. Importante notare che procedendo da destra verso sinistra per la parte intera ogni posizione vale 10 volte tanto quella che la precede (1 decina sono 10 unità), lo stesso vale per la parte decimale (100 centesimi equivalgono a 10 decimi).

34

Alla luce di tutto ciò appare chiaro che utilizzare una rappresentazione classica per un numero composto da molte cifre risulta dispendiosa sia in termini di tempo sia in termini di inchiostro e puo' inoltre portare a commettere errori. Ad esempio cento milioni si rappresenta con 100.000.000 mentre un decimillesimo 0,0001. È subito evidente che per la rappresentazione di numeri infinitamente grandi o infinitesimali occorre un numero eccessivamente elevato di cifre che non consentono una lettura fluida ed immediata.

Continua la lettura
44

Un' alternativa alla rappresentazione numerica classica ci è offerta dalla notazione esponenziale. Si considerino le potenze del 10: 10^0 = 1; 10^1 = 10; 10^2 = 100 ecc. Si nota subito che il risultato corrisponde al numero 1 seguito da tanti zeri quanto è il numero ad esponente del 10.
Consideriamo ora il numero 3.400.000 che equivale a 3 x 1.000.000 + 4 x 100.000, rappresentato tramite notazione esponenziale diventa 3 x 10^6 + 4 x 10^5; risulta evidente quanto questa tipologia di rappresentazione sia di gran lunga più compatta e di facile comprensione.
Gli stessi criteri si applicano per indicare la parte decimale elevando la mantissa (10 nell'esempio proposto) ad un esponente negativo. Esempio: 0,00001 diventa 1 x 10^-5.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come arrotondare un numero decimale ai decimi

In matematica, le regole sono molto importanti, e uno dei principi più importanti, da dover conoscere alla perfezione, perché può essere utile sia in algebra che in geometria, è la semplificazione di un numero decimale in decimi. I numeri sono distinti...
Elementari e Medie

Guida ai numeri decimali

La matematica risulta da sempre una delle materie più ostiche per lo studente italiano. È bene che, fin da piccoli, i bambini capiscano la materie in moda da non sviluppare un senso di rifiuto che poi si porteranno avanti per tutta la carriera scolastica....
Superiori

Come convertire le frazioni in notazione esponenziale

La frazione è composta da due numeri in rapporto tra loro ed equivale alla divisione tra tali numeri. In particolare, divisione tra il numeratore e il denominatore, rispettivamente al di sopra e al di sotto della linea di frazione. Spesso il risultato...
Elementari e Medie

Come moltiplicare con i numeri decimali

Il nostro sistema di numerazione viene definito decimale, perché l’insieme delle dieci unità di un determinato ordine costituiscono una unità dell’ordine superiore: quindi, 10 unità formeranno 1 decina e, a sua volta, 10 decine 1 centinaio, 10...
Elementari e Medie

Come convertire i numeri da decimale in binario

Nei successivi passi di questa guida, vi illustrerò come convertire i numeri espressi nel sistema di numerazione binario, ovvero in base 2, in numeri decimali, ovvero in base 10. È un procedimento abbastanza semplice che una volta appreso, vi permetterà...
Elementari e Medie

Come convertire numeri binari in decimale e viceversa

Il sistema numerico binario è un sistema numerico posizionale in base 2. Si contraddistingue dalla sistema decimale per l'uso di solo due simboli, in genere 0 e 1. Il sistema binario è usato in svariate discipline, anche se il suo uso più importante...
Elementari e Medie

Come fare le divisioni con la virgola

Chi si ricorda del mitico pallottoliere? In effetti viviamo in un’epoca in cui per fare le operazioni matematiche non occorre neanche piú la calcolatrice, dato che possiamo comodamente usare un telefono cellulare, a tutto discapito peró dell’agilitá...
Superiori

Come convertire percentuali, frazioni e numeri decimali

Ci sarà sicuramente capitato, di dover studiare alcuni argomenti di matematica, che non siamo riusciti a comprendere alla perfezione. Questo tipo di disciplina, cosi come le altre discipline scientifiche, sono molto complesse e non è mai facile riuscire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.