Come scoprire se un ideale è massimale

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La matematica tra le varie problematiche ci pone spesso la domanda, su come scoprire se un ideale è massimale. Si tratta di una sorta di calcolo che serve a definire ciò, tramite dei cerchi opportunamente identificati, come ad esempio (A+1A) che sarà denominato solo con la seguente simbologia (A). In riferimento a ciò nei passi successivi di questa guida, approfondiamo in modo dettagliato l'argomento in oggetto.

24

Un ideale non è altro che una definizione algebrica, che contiene delle regole ben precise. La somma deve comunque appartenere all'ideale stesso, per cui il prodotto tra un suo elemento e quello del cerchio che lo contiene, deve di nuovo appartenere al suddetto ideale. Per questo motivo in algebra la definizione completa, viene enunciata con il nome di massimale ideale.

34

Per riuscire a dimostrare degli ideali di tipo bilatere, oppure quelli principali di Z, o ancora di un campo, occorre affidarsi ad un teorema specifico quanto fondamentale, e che serve a stabilire senza il minimo errore l'ideale massimale presenti in un cerchio. L'operazione ha tuttavia bisogno di una buona conoscenza di questa parte dell'algebra, ma in tutta sincerità anche di un pizzico di intuito e di predisposizione verso l'argomento. Per sintetizzare in linee generali, basti pensare proprio al cerchio in cui stiamo lavorando, e cercare di capire come catturare l'ideale più grande che è in grado di generare. Per fare un esempio in un cerchio denominato Z, gli ideali massimali sono i pZ, e questo di conseguenza ci fa sapere che si tratta di un numero primo moltiplicato per alcuni di tipo intero. In base a quanto appena enunciato, si potrebbe pensare che trovando l'ideale 5Z si tratta di un massimale, mentre se invece l'ideale è 4Z non può essere definito tale, in quanto non è un numero primo.

Continua la lettura
44

A margine di questa guida su come scoprire se un ideale è un massimale, è importante oltre che fondamentale sapere che gli ideali stessi sono generati tutti da un elemento specifico, ed è massimale solo se A è considerato un elemento irriducibile. Per trovare quindi facilmente un ideale massimale, è necessario esercitarsi sui casi citati in precedenza, in modo da apprendere alla fine che ci sono tre possibilità di divisibilità di un cerchio ovvero in elementi associati, primi e divisibili, per cui per risolverli bisogna sempre attenersi al minimo comune multiplo e al massimo comune divisore, fondamentali questi ultimi nelle nozioni di algebra.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come scoprire analiticamente la successione dei numeri esagonali centrati

I numeri esagonali appartengono alla classe dei numeri cosiddetti poligonali, si aggiungono ai numeri triangolari, a quelli quadrati e a quelli pentagonali. Nella guida vedremo come farci aiutare dalla matematica per scoprire analiticamente la successione...
Superiori

Come risparmiare su libri e materiale scolastico

Quando sta per iniziare un nuovo anno scolastico, l'obiettivo principale della maggior parte delle famiglie è quello di risparmiare su libri di testo e tutto l'altro materiale scolastico. L'acquisto di libri, quaderni, penne e così via costituisce una...
Superiori

Come riconoscere i metalli dai non metalli

Il titolo che accompagna la guida è molto chiaro, e ci fa comprendere immediatamente la tematica che verrà trattata nei prossimi passi. Andremo, infatti, a spiegarvi in pochi passi come poter riuscire a riconoscere i metalli dai non metalli. Cominciamo...
Superiori

Come scrivere correttamente un articolo di cronaca

Il linguaggio giornalistico italiano contemporaneo tende sempre più verso un ideale stilistico di vivacità e di brillantezza. Oggi come oggi, precisamente, si tende ad allontanarsi dalla cosiddetta "retorica dell'oscurità" per avvicinarsi alle esigenze...
Superiori

Come risolvere un'equazione differenziale di primo ordine lineare

Se ci troviamo di fronte a un'equazione differenziale di primo ordine lineare potremmo non avere idea di come proseguire. In realtà risolvere questo tipo di equazione non è così difficile, a patto di aver capito esattamente di cosa si tratta. In realtà,...
Superiori

Italo Calvino: vita e opere

Italo Calvino è uno dei scrittori del secondo novecento, più conosciuti in Italia. Nelle sue opere ha introdotto nuove forme narrative e stilistiche. La sua prosa appare semplice, ma in realtà è piena di contenuti e tocca importanti e vasti campi....
Superiori

Come calcolare l'area di un cilindro

Calcolare le varie misure delle figure geometriche è sempre stata un'operazione complicata a causa delle varie formule necessarie. Tra le varie figure sono inoltre ancora più complesse quelle solide, le tra le cui formule compare anche il volume. In...
Superiori

Guida all'architettura di Gaudì

Ogni luogo porta con sé una storia formata da molteplici punti di vista, culturale, letteraria, scientifica, motoristica, sportiva e anche artistica. Questi però sono solo alcuni esempi, se ne potrebbero fare anche di più. In ogni caso è evidente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.