Come scomporre in fattori dei polinomi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ci sono diversi modi per scomporre un polinomio per poi dividerlo o accorparlo diversamente. Bisogna calcolare il massimo comune divisore fra i monomi che sono all'interno del nostro polinomio e bisogna inserirlo dinanzi alla parentesi ed, all'interno di essa, si mette il risultato della divisione di ogni termine del polinomio, moltiplicandolo per il M. C. D. In questa breve guida vedremo come scomporre in fattori dei polinomi, in modo da poter fare delle operazioni con essi.

25

Verificare l'esattezza della scomposizione

Innanzitutto come prima cosa effettuate sempre dei controlli sull'esattezza della scomposizione, svolgendo la moltiplicazione tra i binomi il risultato che deve scaturire deve essere il polinomio originario, ovvero quello di partenza. Il raccoglimento si dice parziale, per il fatto che coincide con solo una parte dei numeri del polinomio. Qualora dovesse esserci un binomio che presenti due quadrati, divisi dal segno negativo, vi sarà il seguente prodotto notevole, ovvero: (a + b)(a - b) = - a^2 - b^2. Questa operazione è alquanto semplice e intuitiva per chi ha una mente matematica, cioè una mente che serve per l'appunto per verificare e trovare le possibili soluzioni una volta che si legge un monomio o un polinomio.

35

Ricercare le basi dei quadrati

La disaggregazione è data dal prodotto di due binomi, in cui sono evidenziate le zone che sono comprese nell'intervallo composto dal segno positivo e dal segno negativo. Matematicamente parlando, un polinomio non è altro che una espressione con alcune variabili che sono congiunte, utilizzando esclusivamente l'addizione, la sottrazione e la moltiplicazione. Quindi esso è la sommatoria algebrica dei monomi, che non sono uguali tra loro, ovvero con parti letterali differenti. Ogni volta che i monomi non sono uguali, e non possono quindi essere sommati o fusi in loro, divengono dei polinomi, in pratica come quando si uniscono gli atomi, che se sono di elementi differenti formano molecole.

Continua la lettura
45

Verifica della scomposizione

Infine per una maggiore verifica sulla veridicità del calcolo svolto, vi è un metodo molto semplice: si svolge il prodotto tra il polinomio ed il nostro monomio. Qualora la scomposizione che abbiamo svolto, risulta essere corretta, occorrerà ottenere il polinomio iniziale. Il passo successivo è quello di svolgere il raccoglimento parziale a fattore comune e ciò richiede una maggiore attenzione. Seguendo questi piccoli consigli si avrà la possibilità di scomporre in fattori dei polinomi, cosa essenziale per compiere numerose operazioni algebriche.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Svolgere sempre una verifica alla fine dell'esercizio

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

La scomposizione di polinomi in fattori

Scomporre i polinomi in fattori significa riscrivere un polinomio in maniera semplificata per poterlo poi elaborare più semplicemente e velocemente, senza che se ne pregiudichi la corretta equivalenza con il polinomio originale. Nel corso del tempo sono...
Superiori

Come scomporre polinomi di terzo grado

In quest'articolo spiegherò come scomporre un polinomio di terzo grado; cercherò di fornire utili strumenti e di dare chiarimenti con semplici esempi. Parto dalla considerazione che la scomposizione o fattorizzazione di un polinomio non sempre è un...
Superiori

Come Moltiplicare Un Polinomio E Un Monomio

I polinomi e i monomi sono un prodotto tra numeri e lettere; essi quindi non sono altro che il risultato di una oppure più moltiplicazioni. I polinomi sono una somma algebrica di monomi, cioè sono il risultato di addizioni, sottrazioni e moltiplicazioni...
Elementari e Medie

Come scomporre con Ruffini

Ruffini è uno degli argomenti più odiati da qualsiasi studente, sia esso di medie che di liceo, tuttavia è il metodo di scomposizione di un polinomio di grado "n" più generale possibile ed è indispensabile conoscerlo. In questa guida illustreremo...
Superiori

Calcolo letterale tra polinomi

Il polinomio viene definito come un'espressione algebrica rappresentata dalla somma di uno o di più monomi denominati termini. In base al numero di questi ultimi, il polimonio cambia nome: se sono due sarà un binomio, se non tre trinomio e via dicendo....
Superiori

Come calcolare il cubo di un polinomio

L'algebra rappresenta da sempre il nemico numero uno di tantissimi studenti, persino quelli più portati in matematica. Quante volte ci sarà capitato di pensare "Ero bravo in matematica, prima che oltre ai numeri iniziassero ad esserci le lettere"? Ma...
Superiori

Come dividere i polinomi con la regola di Ruffini

I polinomi rappresentano sempre un argomento complicato da affrontare quando ci si trova a frequentare un istituto scolastico dove la matematica ha un'importanza fondamentale (come il liceo scientifico). Con il termine polinomio si intende la somma o...
Superiori

Come calcolare il prodotto tra un monomio e un polinomio

Nel presente esplicativo tutorial funzionale andiamo a spiegare come calcolare facilmente il prodotto tra un monomio ed un polinomio. Questa moltiplicazione viene adoperata quando bisogna risolvere le equazioni e le disequazioni algebriche, che rientrano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.