Come scegliere una gomma per cancellare

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Uno degli accessori più necessario per gli studenti al giorno d'oggi è la gomma per cancellare. La gomma rappresenta l'oggetto per eccellenza che ci viene sempre incontro quando si commettono degli errori fatti con la matita, durante le ore di disegno o se si svolgono degli esercizi. L'origine della gomma da cancellare ha dell'incredibile, poiché risale alla scoperta dell'America, dove Cristoforo Colombo vide dei nativi giocare con una sfera che compieva dei rimbalzi perfetti. Al giorno d'oggi esistono vari tipi di gomme da cancellare. Si possono distinguere per l'utilizzi di ogni tipo di gomma, e sono: La gomma per matita, la gommapane e la gomma per penna. La gomma che conosciamo noi oggi è l'invenzione del chimico inglese Joseph Priestley, che dopo uno studio sul caucciù si rese conto che questo materiale era in grado di eliminare i segni della grafite sui fogli di carta. La gomma per penna invece venna scoperta molti anni dopo nel 1839 quando si scoprirono i processi di vulcanizzazione. Quindi ora senza molti indugi passiamo alla guida su come scegliere una gomma per cancellare.

26

Occorrente

  • Gomma da cancellare
  • Gommapane
  • Gomma per penna
36

Gomma per penna

Esistono vari tipi di gomma per penna. Abbiamo la gomma bicolore, dove la parte rossa è utilizzata per lo più per la grafite, e invece la parte blu è quella più abrasiva quindi quella dedicata alla cancellazione dell'inchiostro. Oltre a questo tipo di gomma che sicuramente è la più diffusa, abbiamo la gomma ottagonale, che è completamente composta da materiale abrasivo, ed è sicuramente quella più difficile da utilizzare data la forma e l'aggressività del materiale sul foglio.

46

Gomma per matita

La gomma per matita e una gomma composta da un materiale sintetico o naturale molto morbido. Che attraverso l'effetto dell'abrasione della stessa sul foglio consente l'eliminazione dei tratti della grafite. A causa di questo processo la gomma sarà sicuramente soggetta ad usura e sicuramente si sporcherà poiché tratterrà la grafita tolta dai fogli. Uno dei metodi più semplici da utilizzare per pulirla è quello di utilizzarla su di un foglio bianco in modo che rilasci la grafite.

Continua la lettura
56

La gommapane

La gommapane è un tipo di gomma molto morbida e solitamente ha un colore bianco o grigio. Chimicamente essa è costituita da isobutane, oli vegetali vulcanizzati, biossido di titanio, pomice in polvere fine, carbonato di calcio e nerofumo. A differenza degli altri tipi di gomma essa non si consuma e non perde pezzi, perché solleva le particelle di grafite. Questo tipo di gomma viene utilizzata nel disegno artistico per lo più, poiché è una gomma modellabile e quindi consente cancellature di precisione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usare la gomma per penna in modo molto accurato
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di chimica: la classificazione dei solidi

Generalmente si è soliti classificare i solidi per le loro proprietà fisiche: essi hanno forma e volume propri; sono rigidi e assai scarsamente compressibili; hanno comunemente densità superiore a quella dei liquidi in cui si trasformano per fusione,...
Elementari e Medie

Come inscrivere un triangolo equilatero in una circonferenza

Se state consultando questa guida allora forse avete perso qualche lezione di disegno tecnico, ma non disperate, non occorre essere dei geometri o degli architetti per inscrivere un triangolo equilatero in una circonferenza. Per questo motivo, seguendo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.