Come scegliere un percorso per gli esami

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La fine della scuola si avvicina e con essa, se si frequenta la terza media o l'ultimo anno di superiori, anche l'inizio degli esami: da molti studenti visti come dei veri e propri mostri, pronti a divorare i meno preparati, gli esami di stato altro non sono che una serie di prove, per molti versi semplici, che contribuiscono a valutare il percorso di studi fatto negli anni da uno studente. Delle prove la più temuta è quasi sicuramente quella orale, che si tiene per ultima, e che vede il candidato esporre un proprio percorso dinanzi ai professori che formano la cosiddetta commissione d'esame. In questa guida daremo delle indicazioni su come scegliere un percorso per gli esami, valutando attentamente quali sono gli aspetti da tenere in considerazione nella scelta e dando alcuni suggerimenti su come affrontare al meglio il giorno della prova, ultimo step prima dell'arrivo del meritato diploma (sia esso di scuola media superiore o inferiore).

24

Scegliere un argomento che ci appassiona

Chi studia, lo sa: tutto diventa più facile quando ciò che si sta studiando è un argomento che ci appassiona. Indipendentemente dalla materia affrontata, decidere di parlare di qualcosa che ci interessa personalmente, rende tutto più facile e naturale. Il consiglio è quindi questo: riempite il vostro percorso con gli argomenti che maggiormente vi hanno intrigato nel corso degli anni e che dunque avete reso vostri. Se proprio non riuscite ad individuarli, basate la vostra tesina su un trait-d'union comune a tutte le discipline, che potrete pescare tra i vostri hobby e le vostre passioni, e che diventerà un vero e proprio jolly da usare nel caso in cui andrete in difficoltà durante il colloquio.

34

Scegliere argomenti precisi

Un secondo consiglio che mi sento di dare è essere il più precisi possibile nell'indicare gli argomenti di cui si vuole discutere: essendo troppo vaghi, infatti, si corre il rischio di dare modo alla commissione di fare più domande, magari anche molto distanti tra loro, a cui non sempre potrete dare una risposta. Attenzione però, perché sconsigliabile è anche il contrario, ovvero essere troppo specifici: in questo secondo caso le domande da porvi inerenti all'argomento subito si esauriranno, lasciando modo ai professori di proporvi domande non attinenti al percorso.

Continua la lettura
44

Scegliere argomenti presenti nel programma

Sebbene non sia universalmente vietato portare argomenti non presenti nel programma stilato dai professori, è consigliabile scegliere ciò di cui si vuole discutere tra quello che si è affrontato a scuola nel corso degli anni: quasi sempre, infatti, è più facile parlare di un argomento già noto, piuttosto che affrontare da zero uno nuovo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Esami terza media: gli errori da non fare

L'esame di terza media è una prova che ha lo scopo di assicurarsi che la preparazione dell'individuo sia sufficiente per potersi approcciare alla scuola superiore di secondo grado. Per superare gli esami di terza media con un buon voto non basta solo...
Elementari e Medie

Come fare una tesina per gli esami di terza media

L'obiettivo tesina è quello di responsabilizzare i ragazzi, farli riflettere sulle proprie caratteristiche individuali e sull'importanza della scelta del percorso da intraprendere dopo gli esami, che influirà sulla loro vita e scelte future. La prima...
Elementari e Medie

Come affrontare l'ultimo anno delle medie

L'ultimo anno delle medie è davvero particolare per ogni studente. Divide nettamente il proprio percorso scolastico in due parti. Alle medie i ragazzi ancora sono un po' bambini, ma già dall'anno successivo iniziano a costruirsi il proprio futuro. Perciò...
Elementari e Medie

5 consigli per superare l'esame di terza media

Quante volte ti sei sentito dire che "gli esami non finiscono mai"?Si inizia con i primi temi in classe, i mitici "Parla dell' autunno" e "Parla della tua famiglia", si continua con i compiti di inglese o matematica per poi arrivare all'esame di terza...
Elementari e Medie

Come sostenere i bambini il primo anno di scuola Media

Il primo anno di scuola media è per tutti i bambini e anche per noi ormai adulti un momento di cambiamento. Si tratta del momento di transito da scuola elementare a scuola superiore. Si tratta di un momento in cui si inizia a diventare consapevoli del...
Elementari e Medie

Il sistema educativo giapponese

La struttura generale del sistema educativo giapponese conserva l'impostazione voluta dagli Americani durante l'occupazione e segue il sistema 6-3-3-4. L'anno scolastico, che coincide con quello fiscale, inizia il 1° di aprile e termina il 31 marzo ed...
Elementari e Medie

Come verificare la divisione con la prova del nove

La prova del nove viene utilizzata in matematica per controllare l'esattezza del risultato della moltiplicazione e della divisione. Nel caso di divisione con il resto, il procedimento presenta qualche piccola variante. Questa semplicissima e pratica guida...
Elementari e Medie

5 buoni motivi per scegliere una scuola bilingue

Il bilinguismo, ossia la capacità di esprimersi in due diverse lingue, è al giorno d'oggi molto diffuso, sopratutto grazie alle sempre più frequenti unioni tra individui di nazionalità, e quindi lingue e culture, diverse. I figli di genitori che parlano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.