Come scegliere un corso di inglese

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Scegliere un corso d'inglese non è mai semplice, indipendentemente dall'età dello studente. Bambini, adolescenti o adulti che si trovano di fronte alla molteplicità di proposte che il settore offre possono avere esigenze diverse, ma di certo sono accomunati dall'interesse di non perdere tempo o denaro in un'esperienza poco soddisfacente. Qualunque siano l'età e il livello iniziale di conoscenza della lingua, molte sono le domande da porsi relativamente alla scuola da scegliere e l'insegnante di cui fidarsi. Per questo, proveremo di seguito a fornire alcune semplici linee guida su come scegliere nel modo migliore il corso d'inglese più adatto alle proprie esigenze.

25

Prendere informazioni

Innanzitutto è importante prendere personalmente informazioni in diverse scuole, e non fermarsi a quella più vicina o più economica, o a quella suggerita da un amico: non è sempre detto che le opinioni altrui combacino poi con le nostre reali necessità. In linea generale la scelta ottimale è comunque sempre quella di optare per scuole riconosciute, la cui attività sia certificata e che rilascino attestati di frequenza. Ciò non toglie che molti corsi privati godano di ottima reputazione e possano risultare ugualmente eccellenti ove non si fosse interessati a un riconoscimento formale.

35

Indici della buona qualità

Gli indici della buona qualità di un corso sono essenzialmente due e di pari importanza. Il primo è la divisione degli studenti in classi diverse a seconda dei diversi livelli di conoscenza della lingua: una buona scuola dovrebbe proporre innanzitutto di verificare il livello del neo-iscritto attraverso un test d'ingresso e, dopo averne valutato l'esito, definire la classe cui assegnarlo. Meglio preferire le scuole con varie classi, dal momento che se studenti di diversi livelli frequentassero tutti insieme lo stesso corso si andrebbe incontro al rischio di scoraggiare i meno esperti e di demotivare i più bravi.

Continua la lettura
45

Secondo indice di qualità

Il secondo indice di qualità, invece, riguarda gli insegnanti a cui affidarsi. Madrelingua o meno, la cosa assolutamente più importante da verificare è che siano qualificati, cioè in possesso di un preciso certificato post-laurea che li abiliti all'insegnamento della lingua. Per quanto riguarda infine l'aspetto economico, non lasciatevi condizionare più di tanto: normalmente è vero che al crescere del prestigio della scuola aumenta il prezzo del corso, ma ciò non toglie che si possa spendere qualche euro in meno e ottenere comunque ottimi risultati. Ricordate: in qualunque caso, imparare una lingua straniera non è mai così facile o immediato, bensì richiede tempo e costanza, e solo con il giusto impegno si potranno raggiungere i livelli sperati.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Idee per organizzare un corso di inglese per bambini

Si sa, il modo migliore per imparare le lingue è cercare di apprenderle fin da piccoli. Sempre più genitori, infatti, cercando di insegnare una seconda lingua ai propri figli, specialmente l'inglese. I bambini sono per loro natura curiosi di apprendere,...
Lingue

Come scegliere un corso di inglese

Scegliere un corso d'inglese non è mai semplice, indipendentemente dall'età dello studente. Bambini, adolescenti o adulti che si trovano di fronte alla molteplicità di proposte che il settore offre possono avere esigenze diverse, ma di certo sono accomunati...
Lingue

Come scegliere un corso di business English

L'inglese apre le porte alla carriera. Nel mondo del business, la lingua straniera viene utilizzata per lo scambio di informazioni tra aziende e professionisti. Un corso di business English ha numerosi vantaggi. Migliora la conversazione verbale o epistolare...
Lingue

L’inglese britannico e l’inglese americano

L'inglese e l'americano sono due accezioni come sinonimi, inerenti a un codice linguistico univoco, con regole uguali sia a livello di pronuncia che a livello morfo-sintattico. In realtà sussistono numerose differenze tra l’inglese che viene parlato...
Lingue

Come coniugare i verbi irregolari in inglese

La guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno, si occuperà di lingue straniere. Per essere più specifici nelle argomentazioni, tratteremo la lingua inglese. Come abbiamo indicato anche nel titolo della guida stessa, andremo a spiegarvi...
Lingue

5 motivi per imparare l'inglese via Skype

Tutti ormai utilizzano il programma Skype per poter fare diverse tipologie di azioni. Via Skype è possibile non solo chiamare i telefoni da tutto il mondo, ma anche video chiamare attraverso una connessione Wi-Fi qualsiasi altro dispositivo che abbia...
Lingue

I migliori corsi di inglese online gratis

Imparare l'inglese, al giorno d'oggi, non è più solo un modo per ampliare il proprio bagaglio culturale, ma è diventata una vera e propria necessità. Gli scambi culturali tra i vari paesi del mondo, sia di natura economico-lavorativa che per cultura...
Lingue

5 trucchi per imparare a parlare l’inglese

L'inglese è diventata la lingua più parlata e più conosciuta al mondo: saperla dunque parlare bene diventa fondamentale se si vuole viaggiare, studiare o lavorare all'estero. È una lingua che in Italia si studia fin dalle scuole elementari, ma non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.