Come scegliere la cartella per la scuola

Tramite: O2O 09/12/2016
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'inizio del nuovo anno scolastico vede protagonisti, oltre bambini e ragazzi che inizieranno il nuovo periodo di studi, anche noi genitori. Saremo noi infatti, a dover provvedere all'acquisto di tutto il materiale necessario, primo fra tutti lo zaino. Già dal primo anno della scuola primaria, lo zaino diventa protagonista e compagno indispensabile del bambino. È la prima forma di unione tra lo studente e la scuola, è indispensabile perciò che, esteticamente, sia suo gradimento. Nella guida che segue vedremo appunto come scegliere la cartella per la scuola.

25

Se nostro figlio sta frequentando una scuola primaria, nella scelta della cartella, dovremo stare attenti ad alcuni fattori. Iniziamo a prendere in considerazione il carico di libri che il bimbo deve portare a scuola. Se i libri sono pochi, andrà benissimo una qualsiasi cartella. Se invece sono tanti, il consiglio è di optare per gli zaini trolley, che sono cioè muniti di ruote e possono essere trainati. Di solito le comuni cartelle sono adatte a bambini di corporatura normale, che siano in grado di sopportare il peso della cartella. Ovviamente starà a noi genitori regolarci secondo il fisico del nostro bambino. Quanto all'aspetto estetico, c'è da dire che nella scuola primaria, gli zaini raffigurano personaggi dei cartoni animati.

35

Ecco invece gli aspetti da considerare se nostro figlio va al le scuole medie, periodo in cui la sua crescita procede molto in fretta e quindi non ci devono essere contrasti a questo fenomeno. Al momento della scelta della nuova cartella bisogna tener presente che deve essere abbastanza grande e capiente da riuscire a contenere il carico d libri. Carico di libri che inevitabilmente sarà aumentato col passaggio dalla scuola elementare a quella media. Ovviamente dovrà avere colori meno sgargianti e se la scuola è distante dalla casa, il consiglio è sempre quello di optare per uno zaino trolley.

Continua la lettura
45

Veniamo ora al momento in cui i ragazzi crescendo, iniziano a seguire la moda e desiderano una cartella che sia adeguata ai loro gusti. In questo periodo, un aspetto non da trascurare, è che "questo compagno di scuola inanimato" debba anche piacere agli altri ragazzi. È l'età infatti, in cui i giovani tendono ad amalgamarsi l'uno all'altro. Non rimane altro da fare che mettere in pratica quanto esposto nei passaggi semplici ed efficaci esposti in precedenza, per poter scegliere al meglio la cartella da portare a scuola per le ore di studio.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Scuola primaria: come risolvere i problemi dei primi giorni

La scuola primaria, più comunemente chiamata scuola elementare, è un passo importante per qualsiasi bambino. Si inizia a concepire il concetto di una vera e propria classe di scuola, fatta di studio, amicizie e tanta voglia di imparare. Però, come...
Elementari e Medie

Guida di sopravvivenza alla scuola media

Se siete arrivati alla lettura di questa guida è perché siete entrati o state per entrare nel mondo dei grandi. Benvenuti nella Scuola Media. Avete lasciato il rassicurante "nido" della Scuola Elementare e dovrete frequentate l'insidiosa "tana" della...
Elementari e Medie

Le principali difficoltà del passaggio alla scuola media

Uscire dalla scuola elementare per passare alla scuola media è un passaggio molto delicato, perché intervengono molti fattori che rendono complicato l'adattamento al nuovo ambiente. Ovviamente non tutti i ragazzi reagiscono al cambiamento nello stesso...
Elementari e Medie

Come affrontare il rientro a scuola dopo le vacanze estive

Le vacanze sono agli sgoccioli e i vostri bambini ancora devono abituarsi all'idea di dover tornare a scuola? In effetti le vacanze estive sono il periodo dell'anno preferito sia dai bambini che dagli adulti, poiché segnano la fine dell'anno scolastico...
Elementari e Medie

Come preparare i bambini all'inizio della scuola elementare

Ormai ci siamo. I nostri bambini stanno per iniziare la scuola elementare. È un passaggio molto importante per loro. Dalla scuola materna, dedicata per lo più al gioco, si passa ora alla primaria, in cui si inizia a concentrarsi maggiormente sull'apprendimento....
Elementari e Medie

Come accogliere i bambini il primo giorno di scuola

Se le vacanze estive stanno giungendo al termine e l'inizio della scuola è alle porte, le maestre dovranno adoperarsi a rendere entusiasmante l'avvio del nuovo anno scolastico e creare un clima quanto più possibile piacevole e allegro. Per un primo...
Elementari e Medie

Come insegnare l'intercultura nella scuola primaria

Nella seguente pratica e semplice guida, che leggerete in seguito, vi spiegheremo come occorre insegnare l'intercultura nella scuola primaria esausticamente. Attualmente la presenza degli alunni stranieri, è un fatto strutturale praticamente: la scuola...
Elementari e Medie

10 consigli per far amare la scuola ai vostri bambini

Nei primi anni scolastici, può succedere spesso che nei bambini si crea una particolare ansia e un particolare odio verso la scuola. I motivi di tale problema, possono nascere soprattutto a causa del ritmo scolastico da seguire ogni giorno, dei compiti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.