Come scegliere l'indirizzo scolastico più adatto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Per un ragazzo che esce dalle scuole medie, la scelta della scuola da affrontare l'anno scolastico successivo è molto complicata. Con le nuove riforme infatti sono sempre di più le scuole ed indirizzi possibili, con il risultato di generare sempre più confusione sia per lo studente che per i genitori. Con questa guida cercheremo di offrire un adeguato supporto per come scegliere la scuola più adatta per i 5 anni successivi di studi, e di fare in modo di evitare che sempre più giovani entrino nel mondo del lavoro consapevoli di aver fatto una scelta sbagliata.

24

Chiedere consigli e pareri

Per fare i giusti passi, è opportuno chiedere consiglio alle persone di famiglia, che già essendo nell'ambito del lavoro, possono illustrarci la situazione professionale nel nostro paese; lo stesso aiuto può essere molto importante se fornito dai professori, soprattutto per indicarci quale scuola è più indicata, dopo averci seguito nel percorso scolastico delle scuole medie.

34

Considera attitudini e sbocchi lavorativi

Nella scelta dell’indirizzo scolastico andrebbero considerati con estrema attenzione due fattori di fondamentale importanza: il primo è quello che concerne le proprie attitudini. E’ del tutto naturale che chi ritiene di essere portato per le materie letterarie, scelga un indirizzo come il liceo classico, nel quale potrà sfruttare al meglio le proprie capacità e preparare le basi per le ulteriori tappe del suo cammino scolastico, che dovrebbero naturalmente sfociare in studi universitari presso facoltà umanistiche. Il secondo aspetto, è però non meno importante e riguarda una conoscenza delle tendenze in atto nel mondo del lavoro. In un paese come il nostro, ove mancano informatici e ingegneri, mentre abbondano professori precari, scegliere un percorso che potrebbe poi sfociare in una facoltà come lettere e filosofia è sconsigliabile.

Continua la lettura
44

Scegliere tra le tre tipologie di scuole

Non è un caso che tutte le riforme del sistema scolastico che sono state approntate negli ultimi anni, tendano ad un raccordo sempre più stretto tra formazione scolastica e mondo del lavoro. Perché il sistema scolastico ha proprio il compito di preparare al meglio in vista della entrata nel mondo delle professioni. A questo proposito, l'ultimo suggerimento che si potrebbe dare a chi si appresta ad una scelta così importante, è quello che riguarda la preparazione cui si dovrebbe mirare. Esistono infatti in Italia tre tipi di scuole: i licei, che tendono a formare un giovane adulto per affrontare al meglio l'università; gli istituti tecnici, che offrono ottime conoscenze teoriche e pratiche sia per intraprendere il mondo del lavoro che alcuni corsi di laurea; e gli istituti professionali, che formano gli studenti affinché siano preparati immediatamente e efficacemente per il mondo del lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

10 cose da fare l'ultimo giorno di scuola

Che suoni la campanella dell'ultimo giorno di scuola dell'anno o della nostra vita, è obbligatorio per i ragazzi, dopo tanti sacrifici, festeggiare il meritato riposo.  Ma come celebrare la fine delle interrogazioni, dei compiti in classe, dello studio...
Elementari e Medie

Come acquistare il materiale scolastico

Prima dell'inizio della scuola è importante procurarsi tutto il materiale necessario per affrontare l'anno scolastico. Oltre ai libri di testo indicati da maestri e professori, bisogna acquistare anche tutto il materiale di cancelleria. Quaderni grandi...
Superiori

Come cambiare scuola ad anno scolastico iniziato

A volte succede che durante l'anno scolastico uno studente ha la necessità di cambiare scuola. I motivi possono essersi diversi tra cui: cambio di residenza dovuto ad esempio a motivi lavorativi dei genitori, difficoltà di rapporti con gli insegnanti...
Superiori

5 motivi per frequentare un anno scolastico all'estero

Chiedo ai genitori di partecipare a un collegio? Cosa c'è da dire su un collegio all'estero? Ci sono diversi vantaggi per studiare nelle scuole superiori all'estero e non c'è alcun motivo di temere la condivisione di una routine con i vostri compagni...
Superiori

10 consigli per migliorare il rendimento scolastico dei ragazzi

Far studiare i ragazzi non è sempre facile, e il loro rendimento scolastico cala inesorabilmente. Distratti dal telefono, sempre sui social, appena ci giriamo dall'altra parte si interessano a tutto fuorché allo studio. Non sapete più come convincere...
Elementari e Medie

Come diventare tutor scolastico

Diventare tutor scolastico significa conseguire l'abilitazione al sostegno di un alunno, in diverse forme, presso l'istituto scolastico o a domicilio, per soggetti con difficoltà di apprendimento o diversamente abili. La figura del tutor ha assunto diverse...
Superiori

Come affrontare un trasferimento scolastico

Uno dei cambiamenti più difficili da affrontare per uno studente durante la propria vita scolastica è il trasferimento ad un altro istituto. Nella maggior parte dei casi, infatti, un ragazzo che si vede costretto ad andare a vivere in un'altra città...
Superiori

Come fare un anno scolastico all'estero

L'esperienza di una anno scolastico all'estero è utile ed appagante per uno studente. Nella maggior parte dei casi o si sceglie di frequentare un college supportando le spese notevoli conseguenti, o ci si può iscrivere ad un programma di scambi culturali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.