Come risolvere un'equazione monomia in C

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La matematica fa parte delle scienze in cui vengono studiate determinate materie, come ad esempio l'algebra (operazioni, espressioni ecc.) e la geometria (studio delle figure geometriche piane e solide, delle rette, dei segmenti, elle linee aperte, chiuse e spezzate e dei problemi). Lo studio dell'algebra è abbastanza complesso poiché vengono analizzati i binomi, i trinomi, le equazioni e le espressioni algebriche. Per studiare l'algebra è necessario avere delle basi buone della matematica elementare, come lo studio delle operazioni semplici (addizione, sottrazione, divisione e moltiplicazione) e inverse. In questa guida sarà illustrato come risolvere nella maniera corretta e in poco tempo un'equazione monomia in C.

24

Coordinate polari

L'equazione da risolvere è del tipo z^n = K, dove K è un numero complesso. Per risolverla occorre utilizzare le coordinate polari, dunque innanzitutto si procede trasformando K (espresso convenzionalmente come K = a + ib) nella forma polare (p, O) con p numero reale e O angolo tra 0 e 2 pigreco. Per fare ciò, si utilizzano le classiche formule di trasformazione x=pcosO, y=psenO, ma in senso inverso, ovvero p=radice quadrata di (x^2 y^2), e O = arccos (x/p). Solitamente è possibile determinare a occhio p e O, a seconda della posizione sul piano di K.

34

Soluzioni

Si ragiona nel seguente modo: le soluzioni sono dei numeri complessi (p1, O1)... (pn, On). Poiché deve valere z^n = K, allora (pi, Oi)^n = (p, O). Ricordando che le moltiplicazioni con coordinate polari funzionano come (p1, O1) (p2, O2) = (p1p2, O1 O2), si ottiene pi=radice ennesima di p (notare che questa è un'operazione su due numeri reali, dunque che sappiamo risolvere, ricordando che p è definito positivo), e invece Oi=O/n più 2kpi/n. Otteniamo dunque n valori distinti di O (ricordando che non può superare 2 pigreco). Di seguito riportiamo un esempio pratico per capire intuitivamente quanto descritto in modo teorico.

Continua la lettura
44

Teorema

Vediamo come risolvere la seguente equazione: z^4 = -16. Innanzitutto osserviamo che 16 = 16 + i0, mentre in coordinate polari si scrive come (-16, pigreco). Allora le soluzioni saranno: p=radice quarta di 16 = 2, e O=pigreco/4 + k per pigreco/2, al variare di k tra 0 e 3. Ovvero O=pigreco/4 (k=0), O=3pigreco/4 (k=1), O=5pigreco/4 (k=2), O=7pigreco/4 (k=3). In accordo con il teorema fondamentale dell'algebra abbiamo ricavato le quattro soluzioni. In ogni caso osserviamo che per k=4 si ottiene un valore di O maggiore di 2pigreco, che va contro la definizione di O).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come risolvere un'equazione differenziale

Questo articolo è rivolto a tutti gli studenti dell'università di matematica, ingegneria e fisica. Un'equazione differenziale è un'equazione della forma y^(n (x))=f (y^{(n-1)},.., y'', y', y, x) dove f (y^{(n-1)},..., y'', y', x) è una funzione...
Università e Master

Come risolvere una equazione alle derivate parziali

La matematica non è un'opinione, diceva qualcuno! In effetti, se c'è qualcosa di preciso, rigoroso e non opinabile, questa è proprio la matematica, scienza univoca ed esatta. Se siete degli studenti di matematica, di fisica o di una delle numerose...
Università e Master

Come risolvere un'equazione differenziale a variabili separabili

Vediamo insieme come risolvere un'equazione differenziale a variabili separabili: si trovano in alcune discipline. Di solito riguardano l'ingegneria è un concetto di equazione differenziale si presenta in vari contesti teorici e applicativi è fondamentale...
Università e Master

Come risolvere equazioni differenziali a coefficienti costanti

Un'equazione differenziale a coefficienti costanti è un'equazione del tipo:ay'' + by' + cy = f (t).Se f (t) = 0 l'equazione è detta omogenea, altrimenti è detta completa.Grazie al principio di sovrapposizione, l'integrale generale di un'equazione completa...
Università e Master

Come dimostrare l'equazione di stato dei gas

L'equazione di stato dei gas perfetti, nota anche come legge dei gas perfetti, descrive le condizioni fisiche di un "gas perfetto" o di un gas "ideale", correlandone le funzioni di stato: quantità di sostanza, pressione, volume e temperatura. Venne formulata...
Università e Master

Come risolvere una trasformazione isoterma per un gas ideale

In termodinamica, molto spesso ci si imbatte nelle trasformazioni a cui i gas sono soggetti. La trasformazione isoterma o semplicemente isoterma è una trasformazione termodinamica a temperatura costante che provoca una variazione di stato del sistema...
Università e Master

Come calcolare l'equazione del moto di un sistema meccanico

La meccanica è lo studio delle variazioni che subiscono i corpi nello spazio. Lo scopo principale della meccanica è basato sulla ricerca degli integrali del moto. Partiremo dall'equazione di Lagrange in un sistema meccanico ad "s" gradi di libertà...
Università e Master

L'equazione fondamentale dell'elettrostatica

L'elettrostatica è una branca dell'elettromagnetismo che si occupa dello studio delle cariche elettriche.Esperimenti sull'elettrostatica furono fatti già nell'antica Grecia da Talete, ma esperimenti significativi furono condotti da Cavendish prima e,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.