Come risolvere una moltiplicazione tra monomi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'argomento che andremo a sviluppare lungo i tre passi che comporranno questa guida, sarà consono agli studenti delle medie e delle superiori. Infatti, andremo a spiegarvi come riuscire a risolvere una moltiplicazione tra monomi. Quest'argomento non è assolutamente complesso, ma necessita di una piccola comprensione di alcuni fattori di ragionamento. Cominciamo subito le nostre valutazioni.
Quando gli studenti si apprestano a fare degli esercizi in una materia come l'algebra, la prima reazione può essere quella di sentirsi disorientati e di temere che sia un argomento difficile da comprendere. In realtà, per quanto possa apparire complessa, l'algebra possiede invece delle regole ben precise da seguire e che consentono di risolvere le espressioni nei problemi assegnati dal professore.

25

La regola generale

Prima di incominciare le valutazioni relative alla problematica della risoluzione di questo problema, è di fondamentale importanza andare a imparare quella che è la regola generale, che andrete ad applicare, che sta alla base di questo tipo di esercizi. In particolare, nel caso della moltiplicazione di più monomi tra loro occorre considerare che si deve ottenere come risultato finale un unico monomio che abbia un coefficiente numerico che deve essere la risultante dal prodotto dei coefficienti dei monomi che compongono l'operazione.

35

La risoluzione letterale

Ora, spostandoci alla parte letterale della risoluzione, avrete la necessità di riprendere tutte le lettere che figurano nei vari monomi che compongono il prodotto e, ognuna di queste lettere, dovrà essere considerata a sé stante. La procedura di calcolo verrà conclusa tramite il calcolo dell'esponente relativo a tutte le lettere, tramite una somma degli esponenti che sono presenti nei monomi dell'esercizio. Facendo un esempio, riuscirete sicuramente a comprendere meglio la risoluzione: dovendo risolvere la seguente moltiplicazione: (5x^4y^2) (3x^2y^3z); occorre procedere scrivendo prima il risultato numerico ottenuto dal prodotto tra i coefficienti 5 e 3, ovvero 15. Per quanto riguarda invece la parte letterale, bisogna riscrivere tutte le lettere presenti nei monomi, che in riferimento all'esempio precedente, saranno quindi rispettivamente le seguenti: x, y e z. L'operazione si conclude poi semplicemente calcolando gli esponenti per ciascun valore letterale attraverso la somma di quelli presenti nei monomi dati.

Continua la lettura
45

Il calcolo dell'esempio

In questo specifico caso, dovrete andare a sommare i numeri due e quattro per la lettera x, mentre i numeri tre e due per la lettera y. Il risultato che otterrete, conseguentemente, sarà rappresentato da quest'espressione: 15x^6y^5. A margine di quanto descritto in questa guida è importante considerare che un numero se non presenta alcun segno davanti si tratta di un segno positivo; infatti, per una regola algebrica ben precisa non viene mai inserito, cosa invece che accade se il numero è negativo, quindi in tal caso viene preceduto dal segno meno. Nella fase relativa al calcolo, proprio per questo specifico motivo, questa condizione dovrà essere presa in considerazione per una formulazione corretta a livello algebrico, che vi porti alla giusta risoluzione del problema dato. Eccovi, in approfondimento, un link utile: https://it.wikipedia.org/wiki/Monomio.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come risolvere le espressioni con i monomi

La matematica presenta spesso grosse difficoltà per gli studenti. Questo perché essa richiede un notevole approccio analitico, buona precisione e molto studio. In matematica, spesso, gli esercizi sono quelli che destano le maggiori difficoltà durante...
Superiori

Come Risolvere Una Sottrazione Tra Monomi

In matematica un monomio è un'espressione letterale che è caratterizzata (contrariamente a quanto avviene per i polinomi) dal fatto che non contiene al suo interno nessuna tipologia di operazione. Questa situazione cambia quando si hanno 2 o più monomi;...
Superiori

Come risolvere i monomi con le frazioni

La matematica è una delle materie scolastiche per la quale la maggior parte degli studenti nutre terrore e odio. La matematica è in effetti una materia incomprensibile a prima vista, tuttavia uno studio attento e metodico vi permetterà di scoprire...
Superiori

Come risolvere i monomi con le potenze

Chiunque abbia frequentato un liceo scientifico saprà sicuramente che i monomi sono essenzialmente delle espressioni algebriche con dei coefficienti e delle moltiplicazioni. Nulla vieta che questi coefficienti possano acquistare qualsiasi valore, naturalmente.In...
Superiori

Come risolvere una moltiplicazione tra 2 O più numeri decimali finiti

In questo articolo, che vuole fungere da guida, pratica e veloce, vogliamo aiutare tutti gli studenti a capire ed imparare, come poter risolvere una moltiplicazione tra 2 o più numeri decimali che siano finiti. Cerchiamo di procedere passo passo e di...
Superiori

Come risolvere un'addizione tra monomi

Un'espressione algebrica è formata da somme e sottrazioni, ossia un insieme di operazioni che formano un monomio. Generalmente devono risolvere queste operazioni algebriche gli studenti che frequentano le scuole medie ed i primi anni di quelle superiori,...
Superiori

Come Risolvere Una Moltiplicazione Tra Due Numeri Relativi

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire ed imparare come e cosa fare per poter risolvere una moltiplicazione tra due nimeri relativi, senza sbagliare ed incorrere in errori. Iniziamo subito a dire che la moltiplicazione è...
Superiori

Come risolvere una moltiplicazione senza conoscere le tabelline

Non sempre è facile risolvere certe operazioni matematiche, specialmente quando si è alle prese con un Disturbo Specifico dell'Apprendimento (come, ad esempio, la discalculia). Potrebbe succedere che, in classe, il professore non permetta di utilizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.