Come risolvere un triangolo utilizzando il teorema dei seni

Tramite: O2O 02/12/2020
Difficoltà:media
18

Introduzione

La matematica non è una materia molto amata dagli studenti italiani, almeno secondo le ultime statistiche. C'è la difficoltà del ragionamento e magari il poco tempo che viene dedicato alle spiegazioni non incoraggia gli studenti ad impegnarsi. Inoltre, il fatto che ogni concetto è legato ad altri rende il tutto ancora più complicato a coloro che perdono qualche lezione, ancor più quando entra in gioco la trigonometria. Questa guida si propone di spiegare allo studente come risolvere un triangolo utilizzando il teorema dei seni (noto anche come teorema di Eulero), cioè come arrivare a conoscere le lunghezze di tutti e tre i lati e le ampiezze di tutti e tre gli angoli grazie ad un importantissimo teorema di trigonometria. Vedrete che con un po' di impegno e concentrazione, il problema risulterà molto più semplice di quanto pensiate.

28

Occorrente

  • Libro di trigonometria
  • Calcolatrice scientifica
38

Trovare i vertici

Cominciamo dicendo che i vertici di un triangolo vengono indicati con le prime lettere maiuscole dell'alfabeto, gli angoli con le corrispondenti lettere minuscole dell'alfabeto greco e i lati opposti a ciascuno di essi con le corrispondenti lettere minuscole dell'alfabeto. Per il teorema dei seni, in un triangolo (partiamo dal triangolo generico ABC), il rapporto fra un lato e il seno del suo angolo opposto è uguale al rapporto fra un qualsiasi altro lato e il seno del suo rispettivo angolo opposto. Si ha quindi: a/sen alfa = b/sen beta = c/sen gamma. Per la dimostrazione, partiamo dall'assunto che ogni triangolo è sempre inscrivibile in una circonferenza. Per calcolare la misura dei lati, basta applicare il teorema della corda per ogni lato.

48

Conoscere i lati e l'angolo opposto

Per risolvere un triangolo con il teorema dei seni, cioè per determinare le dimensioni dei tre lati e le ampiezze dei tre angoli, abbiamo bisogno di conoscere almeno due lati e l'angolo opposto ad uno dei due, oppure due angoli e il lato opposto ad uno dei due. Se si conoscono due lati e l'angolo opposto ad uno dei due (ad esempio al primo lato), utilizzando la formula possiamo ricavare l'angolo opposto al secondo lato. Siccome stiamo parlando di un poligono che non si interseca, possiamo triangolare l'interno di questa figura in triangoli non sovrapposti in modo tale che due triangoli qualsiasi si incontrino (se non lo sono) o lungo un bordo comune o in un vertice comune.

Continua la lettura
58

Creare la linea di Eulero

In ogni triangolo non equilatero vale la seguente proprietà: l'ortocentro, il centroide e il circumcentro sono allineati. La linea che accomuna questi tre punti è chiamata linea di Eulero.
Si sa che la distanza dall'ortocentro al baricentro è doppia rispetto a quella del baricentro al circumcentro. In altre parole, il segmento HG è il doppio di quello del GO.
Nel caso di un triangolo equilatero, il baricentro, l' ortocentro, il circumcentro e l'incentro coincidono nello stesso punto interno, che è alla stessa distanza dai tre vertici.
Questa distanza ai tre vertici di un triangolo equilatero è uguale al lato e quindi al vertice, essendo h una delle sue tre altezze.

68

Trovare il terzo angolo

Sapendo che la somma degli angoli interni di un triangolo è 180°, per conoscere il terzo angolo basta sottrarre a 180° la somma dei due angoli che si conoscono. Otterremo l'ampiezza del terzo angolo: basta applicare nuovamente la formula del teorema dei seni per venire a conoscenza della lunghezza dell'ultimo lato. Se si conoscono due angoli e il lato opposto ad uno dei due, possiamo ricavare la lunghezza del lato opposto all'altro angolo, possiamo calcolare l'ampiezza del terzo angolo (180, ovvero la somma dei due angoli), quindi la lunghezza del terzo lato.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per ricavare la misura di un angolo conoscendo il suo seno, bisogna applicare la funzione inversa del seno (arcsen). Sulle calcolatrici in genere questa funzione viene abbreviata in sen^(-1)
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come dimostrare il teorema di Pitagora con un semplice disegno

Il teorema di Pitagora è sicuramente uno dei più noti teoremi della geometria, nonché uno dei più utili. Viene infatti utilizzato per risolvere i problemi più basilari così come quelli di grado avanzato. Il suo scopo è quello di fornire la dimostrazione...
Superiori

Come dimostrare il teorema dell'angolo esterno

La geometria comprende lo studio delle figure geometriche piane e solide e anche delle rette, degli angoli, dei perimetri, dei volumi e delle aree che in questa guida sarà illustrato. Il teorema dell'angolo esterno riveste una notevole importanza nel...
Superiori

Come calcolare le proiezioni di un triangolo rettangolo

La geometria è una materia piuttosto interessante ma complicata che ha bisogno di essere studiata a fondo e amata per essere imparata. Premesso ciò, va altresì aggiunto che esistono moltissime figure geometriche da imparare a disegnare, e tra queste c'è...
Superiori

Come trovare l'altezza di un triangolo

Il triangolo è una figura geometrica (o meglio un poligono) caratterizzata da tre lati e tre angoli, la cui somma deve essere uguale ad un angolo piatto di 180°; se uno qualsiasi di essi è di 90°, si dice "retto"; se invece è presente almeno un angolo...
Superiori

Teorema degli angoli al centro e alla circonferenza

Il teorema degli angoli al centro ed alla circonferenza rappresenta uno dei capisaldi della geometria piana. Per applicarlo in modo corretto, comprendi il concetto alla perfezione. Pertanto, presta molta attenzione in classe e prendi appunti. Chiedi eventuali...
Superiori

Fisica: il teorema di Varignon

La fisica è una materia che alcuni studenti considerano insidiosa. Le leggi e le formule che regolano questa disciplina appartengono a diversi livelli di difficoltà e vanno studiati gradualmente nel corso degli anni. Gli insegnanti hanno il compito di...
Superiori

Come calcolare l'ortocentro di un triangolo

Se dovete calcolare l’ortocentro di un triangolo e non sapete quale sia il coretto procedimento da seguire, all'interno di questo utile tutorial vi verranno fornite delle utili informazioni su quali operazioni eseguire. Ricordate che si definisce triangolo...
Superiori

Come dimostrare che la somma degli angoli interni di un triangolo è 180°

Se l'indirizzo di studio che avete intrapreso è scientifico, può capitarvi di dover dimostrare che la somma degli angoli interni di un triangolo è 180°. In questo caso, se prendete in esame un triangolo immaginario, considerate uno dei suoi lati e tracciate...