Come risolvere un'espressione aritmetica con numeri interi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le espressioni aritmetiche nelle quali figurano numeri interi costituiscono un vero e proprio "incubo" per molti studenti, soprattutto per quelli che non sono appassionati di calcoli e di matematica. Va comunque sottolineato che tutto sommato, non si tratta di esercizi di impossibile riuscita, soprattutto se ci si attiene a delle regole prefissate e si presta la dovuta attenzione durante i calcoli. L'importante è, appunto, seguire un criterio, che vi consentirà di giungere lentamente alla tanto ambita e 'sognata' soluzione. In questa guida verrà dunque illustrato in maniera pratica e schematica come risolvere un'espressione aritmetica contenente al suo interno numeri interi racchiusi in parentesi tonde, quadre e graffe.

25

La prima componente da prendere in considerazione è senza dubbio il cosiddetto 'fattore concentrazione'; è infatti necessario godere del giusto silenzio in un luogo abbastanza tranquillo ed un piano su cui poggiare penne, matite e quaderno. A questo punto, si può immaginare di trovarsi dinanzi al tanto temuto compito in classe che la vostra insegnante abbia fatto trascrivere a tutta la classe sul foglio da consegnare al termine della prova di matematica.

35

La prima delle operazioni da effettuare consiste in una lettura il più attenta possibile dell'espressione nella sua totalità; questo passaggio è di fondamentale importanza perché individuare le cosiddette 'gerarchie' sulla base di moltiplicazioni/divisioni e addizioni/sottrazioni al pari di una sequenza costituita da parentesi tonde, quadre e graffe, vi farà approdare a un risultato senza dubbio esatto. Prima si risolvono le operazioni contenute nelle parentesi tonde, poi quelle contenute nelle quadre, infine quelle contenute nelle graffe. Lo scopo è quello di giungere alla totale eliminazione delle parentesi. Ma procediamo la spiegazione, avvalendoci di una vera espressione che possa consentire all'utente di formarsi un'idea su base pratica.

Continua la lettura
45

Si immagini, ad esempio, di dover risolvere la seguente espressione aritmetica intera: {[(2+3) x4-(26:2-7)]x2+[7-2x2]}-10. Salterà subito all'occhio dello studente attento che sono presenti tutte e tre le tipologie di parentesi. Cominciamo, allora, a risolvere le operazioni contenute nelle parentesi tonde, lasciando inalterato il resto dell'espressione.

55

Il primo passaggio farà approdare l'utente a questa situazione: {[5x4-(13-7)]x2+[7-2x2]}-10. Ora possiamo procedere eliminando le parentesi tonde: {[5x4-6]x2+[7-2x2]}-10. Come si procede adesso che sono state eliminate le prime parentesi? Le operazioni devono essere svolte secondo una scala di priorità. Quest'ultima stabilisce che vanno prima risolte moltiplicazioni e divisioni, successivamente addizioni e sottrazioni. Avremo quindi: {[20-6]x2+[7-4]}-10. Ora eliminiamo le parentesi quadre risolvendo le operazioni al loro interno: {14x2+3}-10. A questo punto non resterà che risolvere le operazioni aritmetiche contenute all'interno delle parentesi graffe, partendo sempre dalla moltiplicazione e concludendo con l'addizione. Eliminando le restanti parentesi, si giungerà facilmente al risultato finale: 31-10=21.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come sviluppare una frazione in una espressione

Per la risoluzione di un espressione algebrica è necessario eseguire nell'ordine corretto tutte le operazioni presenti. Essendo, infatti, un'operazione matematica porterà, nel caso venga svolta correttamente, ad un solo risultato. I numeri contenuti...
Elementari e Medie

Come risolvere le espressioni con le 4 operazioni

La matematica si compone di numeri e simboli che possono essere combinati tra loro per andare ad analizzare o dichiarare qualcosa sul mondo che ci circonda. A volte questi simboli rappresentano, per l'appunto, dei numeri, mentre altre volte, se sono più...
Elementari e Medie

Come moltiplicare con i numeri decimali

Il nostro sistema di numerazione viene definito decimale, perché l’insieme delle dieci unità di un determinato ordine costituiscono una unità dell’ordine superiore: quindi, 10 unità formeranno 1 decina e, a sua volta, 10 decine 1 centinaio, 10...
Elementari e Medie

Come risolvere le espressioni con le parentesi

La matematica è una materia ostica per la maggior parte degli studenti. Con l'arrivo della verifica, in particolare, comincia la paura di non riuscire a superarla. Nella guida che segue, con pochi e semplici passaggi, vi sarà spiegato come risolvere...
Elementari e Medie

Come risolvere le espressioni algebriche intere

Nello studio si può a volte incappare in piccoli ostacoli che possono rallentare l'apprendimento di una specifica materia. Per questo motivo è utile chiedere aiuto al proprio docente o a qualche compagno di classe un po' più esperto di noi per riuscire...
Elementari e Medie

Come confrontare i numeri decimali

Non tutti amano le discipline scientifiche e soprattutto la matematica, ma spesse volte si tratta di un'antipatia indotta dalle cattive nozioni apprese. La matematica è una disciplina articolata. Quando si intraprende un percorso di approfondimento si...
Elementari e Medie

Come spiegare ai bambini i numeri pari e dispari

È abbastanza comune, sia tra gli adulti che tra i bambini, trovare persone che non hanno mai gradito la matematica e che asseriscono di aver incontrato notevoli difficoltà durante il suo studio. Alcuni giustificano l'avversione con una maggiore predisposizione...
Elementari e Medie

Come insegnare i numeri ordinali ai bambini

I numeri naturali permettono di contare, ma anche di ordinare. Per contare si utilizzano normalmente i numeri cardinali, mentre per ordinare si sfruttano i numeri ordinali. In altre parole, i numeri ordinali si usano per indicare la collocazione o la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.