Come risolvere un'equazione quadratica

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Un'equazione quadratica fa parte della famiglia di quelle di secondo grado, in essa è presente un'incognita, generalmente indicata con la lettera x, elevata alla seconda. La formula canonica è questa ax^2+bx+c=0 dove a, b e c sono i coefficienti dell'equazione e possono rappresentare valori numerici qualsiasi. Tutti compreso anche lo zero, ma in questo caso il valore del coefficiente a dovrà essere necessariamente diverso dallo zero poiché, se invece fosse così, l'equazione perderebbe l'incognita più alta in grado e diventerebbe un'equazione lineare. Naturalmente b e c possono essere uguali a zero, se tutti e tre i coefficienti saranno diversi da zero ci sarà un'equazione completa, negli altri casi impostando a diverso da 0 si avranno equazioni incomplete e in particolare se solo c=0 l'equazione sarà spuria mentre se b=0 sarà pura, mentre se tutti e due sono uguali a zero l'equazione sarà chiamata monomia. Si vedrà, quindi, come risolvere tutti i tipi di equazione e trovare le soluzioni reali (chiamate anche radici o zeri dell'equazione). Nella guida con "sqrt" verrà indicata l'operazione di radice quadrata mentre con "^" l'elevamento a potenza seguito dal numero del relativo esponente.

27

Occorrente

  • Norme basilari dell'algebra.
  • Conoscenza operazioni di base ed insiemi numerici.
37

L'equazione spuria

Il primo caso da analizzare è l'equazione spuria di tipo ax^2+bx=0, in essa il coefficiente c vale zero quindi nella formula è possibile ometterlo. Questa tipologia ha due soluzioni e si calcolano in questo modo: si raccoglie l'incognita x in modo da avere un'equazione del tipo x (ax+b)=0, quindi un valore di x è 0 poiché sostituendolo alla x si verifica l'identità, mentre per l'altra soluzione bisogna fare in modo che ax+b sia uguale a zero, quindi si otterrà che x è uguale ad -(b/a).

47

L'equazione pura

Il secondo caso, invece, è l'equazione pura che non sempre ha soluzioni reali. Tale equazione si presenta in questo modo: ax^2+c=0 dove b=0. In questo caso l'equazione presenta due soluzioni che hanno lo stesso coefficiente ma segno opposto: ax^2=-c quindi x^2=-(c/a) e poi x=sqrt (-(c/a)) se c è negativo ci sarà una soluzione poiché passando al secondo membro diventa positivo ed è possibile trovare la radice quadra mentre se è positivo al secondo membro diventerà negativo e non si troveranno soluzioni reali (ma soluzioni appartenenti all'insieme C, cioè quello dei numeri immaginari e complessi).

Continua la lettura
57

La monomia del tipo ax^2=0

Terzo ed ultimo caso la monomia del tipo ax^2=0. Le due soluzioni, corrispondono a 0, qualunque sia il valore di a. Per quanto riguarda l'equazione completa con tutti i coefficienti diversi da zero si può risolvere con la seguente formula: x1,2= (-b+-sqrt (b^2-4ac))/(2a). Una formula apparentemente strana che viene dimostrata nell'immagine.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Studiare e perseverare, anche in caso di insuccesso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come risolvere un'equazione differenziale di primo ordine lineare

Se ci troviamo di fronte a un'equazione differenziale di primo ordine lineare potremmo non avere idea di come proseguire. In realtà risolvere questo tipo di equazione non è così difficile, a patto di aver capito esattamente di cosa si tratta. In realtà,...
Superiori

Come risolvere un'equazione biquadratica

Nello studio della matematica si possono incontrare diversi tipi di equazioni: equazioni di primo grado, di secondo grado e di grado multiplo superiore al secondo. Quest' ultima categoria racchiude anche un tipo di equazione particolare che viene definita...
Superiori

Come risolvere un'equazione esponenziale

A prima vista, un'equazione esponenziale potrebbe apparire un qualcosa di estremamente complicato ed impossibile da risolvere. Tuttavia è sufficiente conoscere alcune importanti proprietà delle potenze, per risolvere senza problemi questo tipo di esercizi....
Superiori

Come risolvere un'equazione di primo grado e applicarla ai giochi di logica

In matematica, dicasi equazione l'uguaglianza tra due oggetti, che possono essere di natura diversa. Gli esercizi potranno anche essere noiosi, ma se imparate a risolvere un'equazione ragionando nella maniera corretta, avrete già appreso i tre quarti...
Superiori

Come risolvere un'equazione con MatLab

In ambito universitario e professionale, si utilizzano molti software e linguaggi di programmazione per il calcolo e la statistica. Tra questi vi è Matlab, un ambiente di calcolo scritto in C. Inoltre Matlab ha il suo linguaggio omonimo. Matlab permette...
Superiori

Come risolvere un'equazione di primo grado

La matematica è una delle materie cardini del sistema scolastico soprattutto se si è scelto un orientamento di tipo scientifico, tuttavia può costituire un ostacolo anche per gli studenti più volenterosi. Se non spiegata bene è difficile capirla,...
Superiori

Come risolvere un'equazione logaritmica fratta

In questa breve guida vedremo passo dopo passo qual è l'approccio di risoluzione alle equazioni logaritmiche, ed in particolar modo alle equazioni logaritmiche fratte. Ricordiamo che, durante la risoluzione dei vostri esercizi, specialmente se siete...
Superiori

Come risolvere un'equazione di terzo grado

Capita prima o poi di doversi misurare con un'equazione di terzo grado e di non capire come riuscire a risolverla. Scopriamolo insieme. Prima di pronunciare la solita frase "a cosa mi servirà mai nella vita saper risolvere un'equazione di terzo grado?",...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.