Come risolvere un circuito con le leggi di kirchhoff

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le leggi di Kirchhoff delle correnti e delle tensioni, o differenze di potenziale, sono usate in ambito elettrotecnico e vengono applicate nella risoluzione dei cosiddetti circuiti a parametri concentrati, ossia i circuiti di base che non prevedono irradiazione di energia. In questo caso non sarà necessario conoscere la natura dei componenti del circuito. Leggiamo di seguito come risolvere un circuito con le leggi di Kirchhoff.

26

Definizione

Il concetto che sta alla base delle leggi di Kirchhoff è un equilibrio tra le correnti e le differenze di potenziale che costituiscono il circuito elettrico. Fondamentalmente le leggi sono due: la prima stabilisce che la somma algebrica delle correnti che entrano e escono da un nodo è pari a zero; la seconda, invece, dice che la somma algebrica delle tensioni lungo una linea chiusa, detta anche maglia, è pari a zero. Ricordando le precedenti applicazioni sarà possibile risolvere il circuito attraverso un sistema di equazioni.

36

Scrittura del sistema di equazioni

Per poter scrivere il sistema di equazioni, utili per la risoluzione del circuito, bisognerà stabilire il verso di percorrenza della maglia. Si usa spesso il verso orario. II verso delle correnti verrà stabilito in base alla polarità del generatore, ovverosia la corrente esce dal polo positivo. Successivamente bisognerà scrivere il segno positivo sul terminale dei resistori dove entra la corrente. Considerato ciò basterà scrivere l'equazione della maglia. Il numero delle equazioni sarà pari al numero delle maglie. Sarà necessario decidere un punto di inizio e percorrere tutte le maglie in senso orario. Il segno del generatore o dei resistori dipende dal polo in cui entra la corrente: ad esempio negativo se entra dal segno meno.

Continua la lettura
46

Risoluzione circuito

Bisogna evidenziare che se il circuito è a singola maglia allora è sufficiente solo l'equazione alla maglia, altrimenti sarà necessario applicare la legge delle correnti per ricavare una ulteriore equazione che ci aiuti a risolvere il sistema ottenuto. Le equazioni necessarie ai nodi saranno pari a N-1 nodi, ossia se i nodi sono due allora basterà un'equazione, se i nodi sono cinque allora basteranno quattro equazioni e così via. Per ogni nodo bisognerà decidere il verso della corrente. La somma delle correnti entranti e uscenti sarà pari a zero. Il sistema di equazioni di un circuito a due maglie sarà il seguente: -V1+R1*I1-V2+R4*I1=0 per la prima maglia, e V2+V3-R2*I3-R3*I3=0. Abbiamo due nodi, quindi avremo bisogno di una equazione al nodo A, quindi otteniamo I1+I3=I2. Sostituendo i valori noti e risolvendo il sistema otterremo i valori delle correnti. Se il segno di una o più correnti è negativo, significa che il verso di percorrenza della corrente è contrario a quello scelto.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Elettronica: leggi di Kirchhoff

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri cari lettori, interessati a questi argomenti, a capire cosa siano le leggi di Kirchhoff, in campo di elettronica, in maniera tale da poterle utilizzare quando ne sarà necessario. Nell'ambito dell'elettronica...
Superiori

Come Risolvere Un Circuito Con Le Correnti Di Maglia

Con il metodo esposto di seguito, è possibile riuscire a risolvere un circuito con le correnti di maglia. Questo sistema è molto raffinato e nello stesso tempo molto efficace in quanto, una volta che lo si padroneggia bene, permette di risolvere veramente...
Università e Master

Come risolvere un circuito magnetico

Un circuito magnetico è un nucleo ferromagnetico nel quale si induce un campo magnetico per mezzo di avvolgimenti percorsi da corrente elettrica alternata o per mezzo di magneti permanenti. Tali circuiti vengono impiegati per trasferire potenza attiva...
Università e Master

Come calcolare una somma di corrente ai nodi

La somma di corrente a nodi viene analizzata completamente dalle leggi di Kirchoff. In questa guida vedremo insieme come si può calcolare e vedremo quali sono i collegamenti nei quali una corrente viene ripartita affinché si eviti che tutti i rami di...
Università e Master

Come dimostrare il teorema di Thevenin

In questa guida verranno date alcune informazioni utili su come dimostrare correttamente il teorema di Thevenin. Esso sostiene che qualsiasi rete elettrica lineare con tensione e con generatori di corrente, può essere sostituita ai morsetti "AB" di una...
Università e Master

Appunti di fisica: le equazioni di Maxwell

Con gli appunti di fisica che seguono ci occuperemo di spiegarvi, in modo semplice e chiaro, tutto ciò che è indispensabile sapere sulle quattro equazioni di Maxwell. Tuttavia, prima di iniziare dobbiamo tenere in considerazione delle grandezze fisiche...
Università e Master

Come calcolare il numero dei nodi indipendenti

Vi è mai capitato tra le mani un circuito elettrico? Vi siete mai chiesti come si può calcolare il numero di nodi indipendenti? In questa guida vedrete un modo semplice di come effettuare il calcolo in circuiti elettrici semplici. Una volta acquisito...
Superiori

Come calcolare l'amperaggio di un circuito in serie

In un circuito in serie, ogni dispositivo è collegato in modo tale che vi sia un solo percorso attraverso cui la carica può attraversare il circuito esterno. Ogni carica che passa attraverso l'anello del circuito esterno passa attraverso ciascun resistore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.