Come risolvere l'esercizio di sintesi di un alcol da una aldeide

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questa guida, sarà specificatamente trattata una delle reazioni più conosciute che riguardano la chimica organica. Infatti, potrete osservare la reazione di un chetone per poter arrivare alla formazione di un composto alcolico. La reazione necessita di un reagente molto importante per poter avvenire in maniera corretta, ossia il reattivo organo metallico. Innanzitutto, è bene specificare cosa si intende con la denominazione aldeide. Le aldeidi, rappresentano dei particolari composti organici, i quali sono in grado di introdurre all'interno della loro struttura uno specifico gruppo funzionale metanoile. Tale denominazione, deriva precisamente da alcol deidrogenato. Oltre a ciò, le aldeidi vengono normalmente generate nei processi di fermentazione relativi agli zuccheri. Continuate, quindi, a leggere questa interessante ed utile guida per scoprire come risolvere l'esercizio di sintesi di un alcol da una aldeide. Iniziamo!

26

Occorrente

  • Manuale di chimica organica
36

La prima operazione che dovrete effettuare, risulta essere una specifica ripetizione completa della famiglia dei composti carbonilici, sia aldeidi che chetoni. Per eseguire il ripasso, dovrete necessariamente munirvi di un ottimo manuale di chimica organica. Ovviamente, dovrete anche impegnarvi nel rivedere particolarmente la nomenclatura, le formule di struttura ed anche la stereochimica dei reattivi organometallici. Dopo aver fatto ciò, potrete proseguire la vostra specifica operazione.

46

Successivamente, dovrete scegliere uno specifico chetone da far reagire; avrete bisogno di un composto dalla struttura semplice e piuttosto ramificata, come ad esempio l'acetone. Come reattivo organometallico, invece, potrete semplicemente utilizzare il CH3MgBr. Utilizzate il CH3 carico delta meno per attaccare in tal modo il carbonio dell'acetone rompendo così il doppio legame C=O.

Continua la lettura
56

Di conseguenza, dovrete portare la carica negativa precisamente sull'ossigeno che, in questo modo, andrà a legarsi specificatamente con il gruppo uscente dal reattivo organometallico, ossia l'MgBr il quale risulta essere invece carico positivamente. A questo punto, dovrete facilmente proseguire la reazione utilizzando dell'acqua e creando così un ambiente acido che vada a protonare l'ossigeno. Giunti a questa fase della vostra particolare operazione, per poter finalmente concludere, dovrete aver ottenuto specificatamente un alcol più una molecola di Mg (OH) Br.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di chimica: il saggio di Tollens

Il saggio di Tollens è un test appartenente alla favolosa chimica organica e all'analisi dei medicinali, il quale viene condotto in presenza di un reattivo detto appunto "reattivo di Tollens", dal quale prende il nome. Tollens, il suo inventore, era...
Superiori

Appunti di chimica: l'addizione aldolica

In chimica organica, l'addizione aldolica è quella reazione che si verifica tra due particelle di un’aldeide, o di un chetone. Entrambi le molecole sono elettrofili. Di conseguenza, reagiscono con i neuclofili. Affinché avvenga l’addizione aldolica,...
Università e Master

Come Effettuare La Riduzione Di Aldeidi E Chetoni

Le aldeidi sono dei composti organici speciali in grado di introdurre, nella loro struttura, il gruppo funzionale formile. Quest'ultimo costituisce semplicemente l'acile dell'acido formico. I seguenti composti organici vengono solitamente creati in natura...
Università e Master

Come Idratare Le Aldeidi E I Chetoni

L'idratazione, ovvero l'aggiunta di una molecola d'acqua, è un processo che avviene naturalmente in molti organismi e sistemi biologici ogni secondo. Con questa guida ci occuperemo di spiegarvi, in particolare, come bisogna procedere per idratare le...
Università e Master

Come effettuare l'idratazione degli alchini

Gli alchini sono identificati come composti chimici organici che hanno tripli legami nella loro struttura chimica. Essi sono molto importanti in varie applicazioni industriali e la caratteristica che li rende riconoscibili è la presenza nella loro struttura...
Università e Master

Come ottenere alcheni dalle aldeidi e i chetoni

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter ottenere degli alcheni dalle aldeidi e i chetoni. Iniziamo subito definendo ognuno di questi termini più nello specifico per rendere più chiaro il processo, e facilitarne...
Università e Master

Come Sintetizzare Il 3,3-dimetil-2-butanolo

In questo articolo, vogliamo offrire un valido aiuto, concreto e duraturo, a tutti quegli studenti che dovranno affrontare questo genere di argomento, durante l'anno scolastico, che stanno vivendo. Nello specifico cvercheremo d'imparare insieme come e...
Università e Master

Come Produrre Le Ammine E Le Enammine

La formazione di ammine ed enammine è senza dubbio una tipica reazione di addizione nucleofila al carbonile di composti quali aldeidi e chetoni da parte di alcuni composti a carattere di nucleofili, rispettivamente, come le ammine primarie o le ammine...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.