Come risolvere le funzioni irrazionali fratte

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lo studio di una funzione rappresenta una tipologia di esercizio abbastanza complicata, e necessita di una conoscenza alquanto approfondita di molti argomenti matematici. Studiare una funzione non richiede esclusivamente di effettuare dei semplici calcoli aritmetici, ma necessita di essere in grado di rappresentare la funzione mediante l'utilizzo di un grafico qualitativo. Per questo motivo si rende necessario avere anche buona capacità di logica ed un po' di ragionamento. In questa semplice ed esauriente guida, pertanto, vi spiegheremo come risolvere le funzioni irrazionali e quelle fratte. A questo punto, non vi rimane altro da fare che seguire i seguenti passi di questa guida matematica. Vi auguriamo, pertanto, buon ripasso.

27

Occorrente

  • Buone conoscenze dei concetti matematici
37

Come riconoscere una funzione fratta

Prima di tutto, dobbiamo precisare che una funzione è fratta se e soltanto se al denominatore è presente un'incognita. Così, (1/2) x non è fratta, mentre 1/2x lo è. Una funzione è irrazionale, inoltre, quando l'incognita stessa è sotto la radice, oppure costituisce la base di un logaritmo oppure simili. Quello che è necessario andare ad individuare, come prima cosa, è se al denominatore sono presenti i fattori che rendono la funzione appunto irrazionale. Il primo passo da effettuare, nello studio della funzione, è rappresentato dal suo campo di esistenza oppure dal dominio. Nel caso in cui nel denominatore dovessero essere assenti i fattori irrazionali, il campo di esistenza sarà abbastanza semplice da individuare. Per esempio, si ha: y=logx/x. In questo caso il dominio è il seguente: x diverso da zero. Se, invece, avremmo avuto y=x/logx, il dominio sarebbe stato il seguente: x > 0, dal momento che la base di un logaritmo è sempre maggiore di zero.

47

La positività di una funzione ed i limiti

Si stabilisce, quindi, l'intersezione con gli assi. Si affrontano i seguenti due casi: il primo, in cui la y viene posta uguale a zero, ed il caso in cui la x viene posta uguale a zero, risolvendo così l'equazione di primo grado con y come incognita. Nel primo caso, pertanto, si deve andare a risolvere l'equazione con un'unica incognita x. In entrambi i casi usciranno fuori uno oppure più punti che indicheranno relativamente le rispettive intersezioni da indicare sul grafico. Successivamente si deve andare a studiare il segno della funzione oppure la cosiddetta positività. In buona sostanza si deve stabilire quale segno assume la funzione in un determinato intervallo. Per farlo è necessario porre la funzione maggiore - uguale a zero, per poi risolverla di conseguenza. Per stabilire i limiti, che possono essere di tre tipi (orizzontale, verticale, obliquo), è necessario guardare al campo di esistenza. Nel frattempo dobbiamo precisare che il limite definisce l'asintoto, ossia una retta alla quale la funzione tende. Nel caso in cui dovesse esistere un limite orizzontale, questo tenderà ad escludere la presenza di quello obliquo e viceversa.

Continua la lettura
57

Il limite orizzontale e quello verticale

Per il limite orizzontale si deve porre lim (x tende all'infinito) f (x), in cui si sostituisce l'infinito alla x. Nel caso in cui dovesse uscire fuori un valore numerico reale, allora si otterrà l'asintoto orizzontale. Per quanto riguarda, invece, il limite verticale, la x deve tendere al valore escluso dal campo d'esistenza ed assumere l'infinito come soluzione. Per stabilire i minimi ed i massimi relativi (ossia i valori minimi e massimi che la funzione assume rispetto all'asse OY), è necessario porre la derivata prima della funzione maggiore oppure uguale a zero.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • è fortemente consigliato di riportare le informazioni ricavate dai vari passi sul grafico nel momento in cui queste vengono ottenute, in modo da rendere più scorrevole il lavoro
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come risolvere le funzioni irrazionali

Una funzione irrazionale è quel tipo di funzione dove la variabile, la x, risulta essere sotto il segno di radice. Teniamo presente che le radici non sono rappresentate da valori non positivi, quindi il valore sotto radice dovrà essere superiore o uguale...
Superiori

Come trovare il dominio nelle funzioni razionali fratte

Nel corso dei propri studi, sarà capitato a tutti di doversi imbattere in problemi matematici con la presenza di funzioni, segni e dominio. In questo articolo cercheremo di capire come risolvere e trovare il dominio nelle funzioni razionali fratte, ovvero...
Superiori

Come risolvere le disequazioni irrazionali con più radici

Le disequazioni irrazionali con svariate radici sono quelle che, ad almeno uno dei due membri, possiedono due o più radici. La loro risoluzione passa mediante tre semplici fasi, che sono la definizione delle condizioni d'esistenza, di entrambi i membri...
Superiori

Come risolvere le disequazioni logaritmiche fratte

In questa breve guida vedremo passo dopo passo qual è l'approccio di risoluzione alle equazioni logaritmiche, ed in particolar modo alle equazioni logaritmiche fratte. Ricordiamo che, durante la risoluzione dei vostri esercizi, specialmente se siete...
Superiori

come calcolare l'integrazione di funzioni razionali fratte

Una funzione razionale fratta rappresenta una funzione matematica di questo tipo: f (x)= p (x)/ q (x), in cui p (x) e q (x) stanno ad indicare due polinomi. Esistono varie metodologie per arrivare alla risoluzione di questi integrali. I primi aspetti...
Superiori

Come risolvere le funzioni quadratiche impostate a zero

Risolvere le funzioni quadratiche può sembrare difficile ma nello stesso tempo particolare nelle loro immense logiche, che, al momento della soluzione, possono apparire di gran lunga facili ed efficienti calcolando così, quelli che sono i loro determinati...
Superiori

Come risolvere tutte le forme indeterminate dei limiti

In matematica due funzioni f (x) e g (x), il cui comportamento risulta determinato quando la variabile reale tende a un valore finito o infinito, possono dar luogo a una forma indeterminata se entrambe tendono a infinito con segni opposti nella forma...
Superiori

Come fare la prova delle equazioni fratte

In questa guida vi spiegherò passo dopo passo come fare la prova delle equazioni fratte. Si tratta di un metodo semplicissimo che coinvolge conoscenze matematiche di base. Questa conoscenze pregresse si acquisiscono prima durante il corso degli anni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.