Come risolvere le espressioni con le parentesi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La matematica è una materia ostica per la maggior parte degli studenti. Con l'arrivo della verifica, in particolare, comincia la paura di non riuscire a superarla. Nella guida che segue, con pochi e semplici passaggi, vi sarà spiegato come risolvere correttamente le espressioni con le parentesi. Per 'espressione' si intende una successione di operazioni da eseguire su più numeri. Ogni numero è separato da un simbolo di operazione, ed eventualmente compreso all'interno di opportune parentesi. In altre parole vi troverete davanti un numero, un segno, un numero, un segno, una parentesi, un numero, etc. Vediamo insieme come procedere nel dettaglio.

25

Svolgete le operazioni dentro le parentesi tonde

Innanzitutto risulta essere importante nelle espressioni l'ordine con cui le operazioni vengono svolte. Come prima cosa devono essere eseguite le potenze, poi moltiplicazioni e divisioni, infine addizioni e sottrazioni. Svolgete innanzitutto le operazioni all'interno delle parentesi tonde, successivamente le operazioni dentro le parentesi quadre ed infine le operazioni dentro le graffe. Ricordate che le parentesi devono essere rimosse qualora le operazioni al loro interno siano state risolte e sarà rimasto esclusivamente un numero. Passiamo ora ad un esempio, per capire meglio l'argomento. Partite sempre dalle più facili: (3+10) -5. Qua appare solo la parentesi tonda, che, come già detto, dovrete sempre svolgere per prima. Quindi: 10+3 = 13.

35

Continuate con le moltiplicazioni

Poi si segue con la sottrazione: 13-5 = 8. Ed ecco il risultato. Continuate ancora con le parentesi. [3+(5-2)*4]. Qua compaiono parentesi tonda e quadra. In questo caso si svolgono prima i termini nella parentesi tonda, quindi: [3+ 3 *4]; si continua con la moltiplicazione ed infine con la parentesi quadra: quindi 3+12= 15. Affrontate adesso quelle che vengono considerate le più difficili, cioè quelle espressioni che contengono anche la parentesi graffa. L'esempio pratico è {[3-4*(5-2)]:7}. Come prima cosa eseguite la parentesi tonda e quindi {[3-4*3]:7}. Continuate con le moltiplicazioni, poiché la divisione è fuori la parentesi quadra, quindi {[3-12]:7}.

Continua la lettura
45

Moltiplicate il -9 con l'inverso del 7

Arrivate ora a risolvere la parentesi quadra, quindi: {[-9] :7}. A questo punto vi troverete davanti a delle parentesi graffe contenti un -9 ed un 7. Per risolvere questa operazione potete benissimo moltiplicare il -9 con l'inverso del 7. Per farlo bisogna rigirare il 7 (poiché questa all'inizio era una divisione), quindi {[-9]*1/7}. Ora la parentesi quadra si trasforma in parentesi tonda, ed il risultato della moltiplicazione va scritta appunto, all'interno di questa, quindi {(-9/7)}. Il risultato, togliendo cosi le parentesi graffe, sarà -9/7. Il meno è dato dalla regola dei segni. Buono studio.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate che le parentesi devono essere rimosse qualora le operazioni al loro interno siano state risolte e sarà rimasto esclusivamente un numero.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come risolvere le espressioni algebriche intere

Nello studio si può a volte incappare in piccoli ostacoli che possono rallentare l'apprendimento di una specifica materia. Per questo motivo è utile chiedere aiuto al proprio docente o a qualche compagno di classe un po' più esperto di noi per riuscire...
Elementari e Medie

Come risolvere le espressioni con le 4 operazioni

La matematica si compone di numeri e simboli che possono essere combinati tra loro per andare ad analizzare o dichiarare qualcosa sul mondo che ci circonda. A volte questi simboli rappresentano, per l'appunto, dei numeri, mentre altre volte, se sono più...
Elementari e Medie

Come usare l'interpunzione in italiano: le virgolette, il trattino e le parentesi

La lingua italiana non è una lingua complicata, a patto che si conoscano le regole basilari. Alcune di queste riguardano all'interpunzione, ossia la punteggiatura. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo come usare alcuni di questi segni indispensabili...
Elementari e Medie

Come risolvere un'espressione aritmetica con numeri interi

Le espressioni aritmetiche nelle quali figurano numeri interi costituiscono un vero e proprio "incubo" per molti studenti, soprattutto per quelli che non sono appassionati di calcoli e di matematica. Va comunque sottolineato che tutto sommato, non si...
Elementari e Medie

Come risolvere un problema di matematica

Ci sarà sicuramente capitato, durante lo studio di discipline complicate come la matematica, la geometria oppure la fisica, di non riuscire a comprendere alcuni argomenti trattati. Grazie alla diffusione di internet, al giorno d'oggi, molti dubbi possono...
Elementari e Medie

Come risolvere un problema di geometria analitica

La geometria, è una materia decisamente ostica per un determinato numero di persone. Questo, perché possiede un numero di diverse applicazioni possibili. Alcuni la adorano, per il fatto che ci siano molte formule per cui ricavare le soluzioni, altri...
Elementari e Medie

Come risolvere una doppia radice

Nello studio della matematica alle scuole medie si arrivano ad affrontare le operazioni con i radicali, ovvero tutti quei numeri (monomi e polinomi) che si trovano sotto una radice. Molte volte alcune di queste operazioni appaiono complicate, ma con un...
Elementari e Medie

Come risolvere un problema con le proporzioni

In matematica le proporzioni generalmente non sono altro che l'uguaglianza che si verifica tra 2 rapporti. Generalmente per indicare una proporzione viene utilizzata la formula "a: b=c: d" in cui i termini "a" e "d" rappresentano gli estremi e "b" e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.