Come risolvere le equazioni trigonometriche

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La risoluzione delle equazioni trigonometriche è un argomento su cui gli studenti hanno particolari problemi. Ci sono alcune ragioni per queste difficoltà: di solito c'è una parte di semplificazione che richiede l'uso di alcune identità trigonometriche; vi è l'uso di radianti anziché dei gradi; c'è l'aspetto ripetitivo delle funzioni trigonometriche che gli studenti trovano difficoltoso. Tutto sommato, un argomento potenzialmente scoraggiante. Ma non c'è da aver paura, finché si affronta questo argomento metodicamente e lentamente. Ecco come risolvere le equazioni trigonometriche.

24

La risoluzione delle equazioni trigonometriche non segue alcuna procedura standard, ma ci sono una serie di tecniche che possono aiutare a trovare la soluzione. Tali tecniche sono essenzialmente le stesse di quelle utilizzate nella risoluzione delle equazioni algebriche, solo che in questo caso si lavora con funzioni trigonometriche: è possibile fattorizzare un'espressione per ottenere diverse espressioni più comprensibili, si può moltiplicare o dividere tramite uno scalare, o possiamo calcolare la radice quadrata di entrambi i lati dell'equazione. Inoltre, utilizzando le otto identità fondamentali, possiamo sostituire alcune funzioni con altre, o dividere una funzione in due funzioni differenti utilizzando tangente, seno e coseno.

34

Nelle risoluzione di un'equazione trigonometrica, vale una regola generale: se c'è una soluzione, poi ci saranno un numero infinito di soluzioni. Questa strana verità è dovuta al fatto che le funzioni trigonometriche sono periodiche, ripetendosi ogni 360 gradi (o 2 radianti). Ad esempio, i valori delle funzioni trigonometriche a 10 gradi sono le stesse di quelle a 360 gradi. Il modulo per la risposta ad una simile equazione è θ +2 nΠ, dove θ è una soluzione dell'equazione ed n è un numero intero. Il modo più breve e più comune per esprimere la soluzione di un'equazione trigonometrica è di omettere il +2 nΠ della soluzione, poiché si assume come parte della soluzione stessa di nessuna equazione trigonometrica. Poiché l'insieme dei valori da 0 a 2 Π contiene il dominio di tutte le sei funzioni trigonometriche, se non c'è soluzione di un'equazione tra questi limiti, allora non esistono soluzioni.

Continua la lettura
44

Ecco un esempio: 2 cos (x) - 1 = 0; quindi 2 cos (x) = 1, cos (x) = 1/2, x = π/3, 5π/3. In questo problema, siamo arrivati ​​a due soluzioni nell'intervallo (0,2 π): x = e x = π/3. Con l'aggiunta di 2 n π ad una di queste soluzioni, dove n è un numero intero, potremmo avere un numero infinito di soluzioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come risolvere le identità trigonometriche

La matematica e tutte le materie che da essa derivano, costituiscono parte fondamentale della maggior parte degli elementi che ci circondano: tetti, ponti e la stessa corrente elettrica possono, infatti, essere ridisegnati sotto forma di funzioni matematiche....
Superiori

Come utilizzare le funzioni trigonometriche in Excel

Excel è un particolarissimo software prodotto dalla Microsoft ed appartenente al pacchetto di programmi chiamato Office. Questo software è dedicato alla realizzazione di fogli di calcolo elettronici ed attualmente è tra i più famosi ed utilizzati...
Superiori

Come svolgere un'equazione riconducibile ad omogenea

La matematica è una delle materia molto difficile da studiare e sopratutto se non siamo molto portati verso lo studio di questa disciplina, potremmo avere non poche difficoltà nell'apprendimento di tutti gli argomenti trattati. Tuttavia su internet...
Superiori

Come risolvere disequazioni trigonometriche

Le disequazioni nelle quali l’angolo incognito è espresso tramite funzioni goniometriche (ovvero seno, tangente, coseno, cotangente) vengono definite ''disequazioni trigonometriche''. Gli angoli vengono espressi sempre in radianti e per la risoluzione...
Superiori

Come trovare il limite di una funzione trigonometrica

Anche se l'analisi matematica potrebbe sembrare un argomento molto complesso, i suoi teoremi, le sue formule ed i suoi esercizi sono esplicativi e dimostrativi dell'applicazione di teorie. Pertanto, entrando nell'ottica di questa affascinante materia...
Superiori

Come calcolare il dominio di una funzione trigonometrica

Il dominio di una funzione indica l'insieme di definizione della funzione stessa, praticamente indica in quali parti del piano la funzione esiste. Le funzioni trigonometriche o goniometriche sono funzioni di un angolo. Le funzioni trigonometriche di base...
Superiori

Come svolgere una identità in funzione di seno e coseno

Durante i nostri percorsi di studi ci siamo molto spesso imbattuti in materie piuttosto complicate e ostiche. La matematica è senza ombra di dubbio una di quelle materie che ci hanno procurato non pochi grattacapi. Tra gli argomenti più complessi della...
Elementari e Medie

Come determinare il seno, il coseno e la tangente

In matematica, le funzioni trigonometriche o funzioni goniometriche o funzioni circolari sono funzioni di un angolo; esse sono importanti nello studio dei triangoli e nella modellizzazione dei fenomeni periodici, oltre a un gran numero di altre applicazioni....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.