Come risolvere l'esercizio di reazione tra 3-esene ed idrogeno molecolare

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

il 3-esene è una molecola lineare composta da sei atomi di carbonio appartenente al gruppo degli Alcheni. Gli alcheni sono idrocarburi (molecole costituite da atomi di carbonio legati ad atomi di idrogeno) contenenti uno o più doppi legami. Il 3-esene, infatti, presenta un doppio legame proprio tra il carbonio 3 e il carbonio 4. Nel caso volessimo passare da una molecola di alchene ad una di alcano possiamo effettuare una idrogenazione, ovvero l'addizione di un atomo di idrogeno a ciascuno dei due carboni coinvolti nella formazione del doppio legame. Vediamo nel dettaglio come risolvere l'esercizio di reazione tra 3-esene ed idrogeno molecolare.

25

Il processo di idrogenazione è esotermico, ovvero libera energia. Ci si aspetterebbe, quindi, un'energia di attivazione bassa o, almeno, non troppo alta. Tuttavia, le reazioni di idrogenazione presentano energie di attivazioni molto alte e non avvengono in assenza di un catalizzatore. Pertanto, affinché la reazione tra 3-esene e idrogeno molecolare avvenga con successo, bisogna introdurre un catalizzatore.

35

I catalizzatori utilizzati più frequentemente nelle idrogenazioni sono: Platino, Nichel, Palladio e Rodio. Quest'ultimi sono finemente suddivisi e depositati su una superficie di carbonio finemente polverizzato. La funzione del metallo è quella di favorire il contatto tra i due reagenti in soluzione abbassando, in questo modo, l'energia di attivazione. Nel caso della reazione tra il 3-esene e l'idrogeno molecolare possiamo scegliere uno dei metalli sopracitati.

Continua la lettura
45

Il catalizzatore adsorbe le molecole di idrogeno sulla superficie: precisamente, gli elettroni spaiati del metallo si appaiano con gli elettroni delle molecole di idrogeno, in modo che queste ultime si leghino alla superficie metallica. Quando avviene la collisione tra il 3-esene e la superficie a cui è legato l'idrogeno si verifica l'adsorbimento anche del 3-esene. In questo momento avviene il trasferimento di idrogeno ai carboni dell'esene determinando la formazione dell'alcano, Esano. Successivamente, la molecola di alcano, si allontana dalla superficie metallica.

55

Prestiamo attenzione, però, all'orientamento della reazione: durante la collisione con la superficie metallica solo una parte delle molecola entra in contatto con il catalizzatore e ciò che si verifica è un'addizione SIN, ovvero l'idrogenazione avviene dalla stessa parte rispetto al piano individuato dal doppio legame.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come risolvere l'esercizio di reazione tra cicloesanone e vinil litio

Esaminando le tante reazioni presenti nell'ambito della chimica organica possiamo facilmente notare che vi sono coinvolte, oltre alle comuni molecole lineari, tantissimi composti ciclici. In questa guida verrà analizzato al meglio lo svolgimento di una...
Università e Master

Come Risolvere L'Esercizio Di Reazione Tra Etanolo Ed H2so4

Siete degli appassionati della chimica, sempre in cerca di qualche reazione da sperimentare nel vostro laboratorio o a casa vostra? Se la risposta a questa domanda è si, allora questa guida farà sicuramente al caso vostro. In questa guida, come avrete...
Università e Master

Come Risolvere L'Esercizio Di Reazione Tra Propanale E Propil Magnesio Bromuro

Il Bromuro di magnesio è un composto chimico di tipo inorganico. Si tratta in effetti di un sale che esiste in diverse forme a seconda del relativo grado di idratazione. Le due forme principali più conosciute sono tuttavia quella anidra e quella esaidra....
Università e Master

Come risolvere l'esercizio di sintesi del terz butanolo

La chimica organica è una materia complessa quindi spesso si ha bisogno di un aiuto oppure di qualche suggerimento utile. Se vi serve un aiuto in chimica organica, questa guida fa al caso vostro, in quanto parleremo di una reazione di sintesi di chimica...
Università e Master

Come calcolare il peso molecolare

Chi frequenta un corso di chimica, sia a livello universitario che presso una scuola media superiore, sa benissimo che esistono delle nozioni di base per essere in grado di superare l'esame o più semplicemente per avere un buon risultato in un compito...
Università e Master

Come Risolvere L'Esercizio Di Idrolisi Dei Reattivi Di Grignard

La chimica organica è una materia che trova applicazione in molti campi. Grazie allo studio delle reazioni chimiche che avvengono tra i vari elementi presenti in natura, si possono dare origine a diverse materie nuove, ibride, nate dall'unione di due...
Università e Master

Come risolvere l'esercizio di sintesi di un alcol da una aldeide

In questa guida, sarà specificatamente trattata una delle reazioni più conosciute che riguardano la chimica organica. Infatti, potrete osservare la reazione di un chetone per poter arrivare alla formazione di un composto alcolico. La reazione necessita...
Università e Master

Come preparare l'idrogeno dall'alluminio

L'idrogeno è un gas (dato che, a temperatura ambiente e a pressione atmosferica, si trova allo stato aeriforme) ed è il primo elemento della tavola periodica di Mendeleev e anche il più leggero.Può essere prodotto con lo scopo di fare un esperimento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.