Come Rilevare Il Numero Di Perossidi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Uno dei procedimenti più diffusi e complicati della chimica è la rilevazione del numero dei perossidi. I perossidi sono dei composti chimici costituiti da un legame covalente semplice tra due molecole di ossigeno. Nel legame covalente che si forma, i due atomi di ossigeno hanno valenza - 1 a differenza del valore - 2 che caratterizza gli ossidi semplici. All'interno di un composto, il numero di perossidi è il quantitativo delle sostanze presenti che ossidano lo ioduro di potassio. Rilevare il numero di perossidi è particolarmente utile quando si parla di olii. Il numero di perossidi è infatti indicativo circa eventuali difetti o alterazioni dell'olio in questione. Ma com'è possibile rilevare il numero di perossidi? Niente paura. Con gli strumenti giusti, un po di attenzione e tanta pazienza riuscirete a compiere questo calcolo. Ecci a voi quindi una guida su come rilevare il numero di perossidi.

27

Occorrente

  • beuta da 250 ml
  • buretta
  • pipetta
  • sodio tiosolfato
37

Per prima cosa, se vuoi cominciare bene il tuo esperimento, ti consiglio di pesare nella beuta un grammo di olio, posizionando la beuta su una bilancia tecnica. Dopo aver seguito questo passaggio, dovrai aggiungere quindi venticinque ml della miscela acido acetico-cloroformio. Ti raccomando di eseguire questa operazione però lavorando sempre sotto una cappa, in modo da non respirare le sostanze che dovrai utilizzare.

47

Arrivato al secondo passaggio, aggiungi 0,5 ml di soluzione satura di KI al campione disciolto nella miscela e tappa per bene. Quindi agita la soluzione. Agita ancora dolcemente e in senso rotatorio. Lascia poi a riposo al buio. Fatto questo, ti consiglio di preparare la buretta con la soluzione di tiosolfato. Trascorsi cinque minuti, aggiungi nella beuta settantacinque ml di acqua e due ml disalda di amido.

Continua la lettura
57

Titola quindi con il tiosolfato fino ad ottenere una completa decolorazione della soluzione. Bada bene che il numero di perossidi si esprime in meq di ossigeno attivo su Kg. Meq O2/kg= ml x N x 1000/ g. Con questo calcolo potrai trovare il numero di perossidi. Tieni presente però, che dovrai rispettare perbene i tempi di analisi e le misurazioni. È un metodo estremamente semplice per calcolare il numero di perossidi. Può tornare utile sapere che in recipienti contenenti solventi eterei che rimangono chiusi per tempi di qualche anno si può verificare la formazione di perossidi sulle pareti o nel tappo. La sola apertura del recipiente potrebbe provocare un'esplosione dello stesso, resa ancora più pericolosa dall'estrema infiammabilità del solvente in questione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Determinare Il Numero D'ossidazione Di Un Atomo

In questo compendio sarà spiegato come determinare lo stato d'ossidazione (o numero di ossidazione) di un atomo all'interno di un composto. Si tratta di una nozione molto utile per affrontare le reazioni di ossidoriduzione e la nomenclatura inorganica...
Superiori

Come determinare il numero di ossidazione di un elemento

Determinare il numero di ossidazione di un elemento in un composto è un classico problema di chimica, la cui risoluzione può sembrare in apparenza ostica. Per risolverlo sono necessari due presupposti: conoscere la definizione di numero di ossidazione...
Università e Master

Appunti di chimica: autossidazione radicalica

Nel corso del nostro percorso di studio, scolastico o universitario, possiamo incorrere in argomenti o materie piuttosto complicate. Ad esempio la chimica è una di quelle materie che può provocare molti problemi derivanti dalla sua natura complessa....
Università e Master

Come Rilevare La Quantità Di Anidride Solforosa In Un Vino

Nella breve e seguente guida vi spiegherò rapidamente come rilevare la quantità di anidride solforosa in un vino. Si tratta di un'operazione da realizzare in pochi passaggi piuttosto rapidi per attestare il quantitativo esatto di questa sostanza all'interno...
Elementari e Medie

Come rilevare ossigeno nell'aria

L'aria è l'involucro che compone l'atmosfera terrestre, si compone di un miscuglio di gas di cui 4/5 di azoto e 1/5 di ossigeno. In quantità minore, sono presenti altri gas e minuscole particelle solide come polveri, microrganismi e acqua. L'efficacia...
Università e Master

Come Rilevare La Densità Del Distillato Idroalcolico

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter rilevare la densità del distillato idrologico. Tutto ciò potrebbe apparire, a molte persone che magari sono molto lontani da questo ambito di studio o di lavoro, un argomento...
Superiori

Come rilevare i terremoti

I terremoti si rilevano utilizzando appositi strumenti; il più antico di cui si ha notizia è il ‘sismoscopio di Zhang Heng’, un dispositivo cinese risalente al 132 d. C. Che, attraverso un pendolo e alcune leve posti all'interno di un’anfora,...
Università e Master

Come Ottenere Il Cicloesene Da Cicloesanolo

La chimica analizza la composizione ed il comportamento della materia. Sviluppa le proprietà dei costituenti, delle entità molecolari, delle specie chimiche e delle miscele. Mediante reazioni si ricavano nuovi interessanti composti. Ad esempio dalla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.