Come Riconoscere Il Complemento Di Compagnia Ed Unione

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Nella lingua italiana i complementi che arricchiscono la frase minima sono numerosi. Il complemento di compagnia e unione è uno dei tanti complementi che si trovano con più facilità nelle frasi da esaminare con l'analisi logica. Conoscere l'analisi logica è di fondamentale importanza per capire come devono essere formulate le frasi, affinché il loro significato sia chiaro a tutti. La conoscenza dell'analisi logica è indispensabile quando si devono fare traduzioni dal greco e dal latino. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi forniremo delle indicazioni per capire come riconoscere questo complemento senza confonderlo con altri.

26

Come riconoscerli

Innanzitutto chiariamo il punto: i complementi di compagnia ed unione rispondono alla domanda con "chi e con che cosa?" "Con chi?" è riferito a un essere animato e il complemento è quello di compagnia. Per esempio quando scrivo: vado al mare con Giuseppe e con il cane, ho due complementi di compagnia, perché sia Giuseppe che il cane sono esseri animati. Se la domanda è "in compagnia di cosa?" il complemento è di unione. Esempio: Non partire con troppi vestiti (I vestiti sono oggetti quindi il complemento è di unione). Tutti e due sono, comunque, introdotti dalla preposizione semplice "con".

36

Quando ci sono gli avverbi

A volte al posto della preposizione "con" puoi trovare degli avverbi. Infatti il complemento di compagnia può essere introdotto anche da espressioni verbali come "insieme a, insieme con e in compagnia di". Vediamo meglio quanto detto con degli esempi: a) Sono in compagnia di mio marito, b) Sono insieme a Giovanni. Il complemento di unione può essere reso con l'espressione "unitamente a". Un esempio è dato dalla frase: i bicchieri verranno spediti unitamente al vassoio.

Continua la lettura
46

Non confonderti con il complemento di mezzo

Devi fare attenzione a non confondere questi complementi con il complemento di mezzo, anch'esso introdotto dalla preposizione "con". Vediamo come fare: se puoi sostituire nella frase che stai analizzando il "con" con la locuzione "per mezzo di", sei di fronte ad un complemento di mezzo, altrimenti se non la puoi sostituire si tratta di un complemento di compagnia o unione. Un pratico esempio per comprendere appieno la differenza è il seguente: mangio con il cucchiaio (ovvero per mezzo del cucchiaio, perciò il complemento è di mezzo); bevo il latte con il caffè (qui il complemento è di unione).

56

Alcuni esercizi per allenarti

Ecco un po' di esercizi per allenarti. Prova ad analizzare queste frasi: 1) Luisa arrivò con il cappello in testa Compagnia o unione? Fai attenzione si tratta di un oggetto! 2) Ho mangiato gli gnocchi con il sugo di lenticchie 3) Ludovica si trovava spesso con Maria Stella. Come vedi qui dopo il "con" c'è un essere animato. 4) Esco spesso con Aldo 5) Non andava d' accordo con sua sorella 6) Nicolò andò avanti con gli invitati 7) Domani vado a Roma con Aldina e Sandro. Una volta capito cos'è e come individuare il complemento di compagnia e unione, allenati a fare più esercizi possibili: ti sarà molto utile! L' analisi logica delle frasi si comprende con la pratica. A proposito "con la pratica" che complemento è? Ricordati dei fake!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Analisi logica: il complemento d'agente

Durante il periodo scolastico, uno degli argomenti da sempre maggiormente complicati è sicuramente l'analisi logica. Questa comprende la distinzione tra i vari complementi, nonché l'individuazione del soggetto e del predicato. Il compito è abbastanza...
Superiori

Analisi logica: il complemento di mezzo

La lingua italiana è una lingua romanza, nata dal latino e sviluppatasi unendo di più dialetti provenienti da diverse regioni e per questo presenta una difficoltà grammaticale non indifferente, infatti l'italiano è la seconda lingua con più verbi...
Superiori

Analisi logica: struttura e complementi

L’analisi logica è il procedimento attraverso cui individuiamo le categorie sintattiche che compongono la frase. Le categorie sintattiche sono: soggetto, predicato, complementi, attributi, apposizioni. Focalizziamo ora la nostra attenzione sulla struttura...
Elementari e Medie

Analisi logica: il complemento di modo

Nell'analisi logica le frasi non sono quasi mai costituite solo dal soggetto e dal predicato; altri elementi sono di solito presenti e contribuiscono ad arricchire e rendere più chiaro e preciso il discorso. Tali elementi prendono il nome di complementi....
Elementari e Medie

Analisi logica: il complemento di qualità

La grammatica è una delle materie più importanti in assoluto, in quanto fornisce allo studente tutte le nozioni necessarie per riuscire a parlare, leggere e scrivere perfettamente in madrelingua. Tra gli argomenti di maggiore rilievo della nostra grammatica...
Superiori

Analisi logica: il complemento di fine

La lingua italiana è una delle lingue più belle e complicate al mondo. Negli anni si è giunto ad un livello di studio della lingua molto approfondito e, alla base di tutto questo, vi è l'analisi logica. L'analisi logica comprende l'analisi di ogni...
Elementari e Medie

Analisi logica: il complemento di denominazione

All'interno della presente guida andremo a occuparci di grammatica della lingua italiana. Nello specifico, tratteremo la tematica dell'analisi logica. Infatti, come avrete potuto notare dal titolo stesso che ha contraddistinto questa breve guida, ora...
Elementari e Medie

Grammatica: guida ai complementi

Quante volte vi capita di parlare senza riflettere sulle regole grammaticali che state utilizzando per formare le vostre frasi? Credo che capiti sempre a tutti di farlo. Le regole sono alla base di ogni lingua: senza di essere parleremmo tutti in modo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.